Home » Bollettino Europa »Rubriche » UE, prima della pausa estiva: risorse idriche e protezione degli animali:

UE, prima della pausa estiva: risorse idriche e protezione degli animali

luglio 9, 2012 Bollettino Europa, Rubriche

La scorsa settimana si è svolta a Strasburgo l’ultima plenaria del Parlamento Europeo prima della pausa estiva. Una sessione molto densa, in cui gli europarlamentari sono stati impegnati su vari fronti, tra cui l’inizio della presidenza di Cipro per il semestre al Consiglio UE.

Proprio in concomitanza tra la sessione plenaria e la prima riunione informale tra i Ministri dell’Ambiente dei 27 Paesi membri, riuniti a Nicosia, Cipro, si è parlato della gestione dell’acqua in Europa. I ministri, diretti dalla presidenza cipriota, sono convenuti sulla necessità di “una gestione più efficace del settore idrico europeo”, dal momento che un utilizzo più intelligente e razionale dell’acqua potrebbe aumentare la resilienza delle risorse idriche nei confronti del cambiamento climatico, dunque di fenomeni climatici estremi come inondazioni e siccità.

Sempre per quanto concerne la gestione dell’acqua, la commissione ENVI (Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare) del Parlamento Europeo, ha adottato un rapporto d’iniziativa per l’implementazione della legislazione dell’UE relativa all’acqua. Il rapporto riconosce che la Direttiva Quadro sull’Acqua (2000/60/CE) costituisce una base legislativa solida e ambiziosa per una gestione integrata dell’acqua di lungo periodo, ma, allo stesso tempo sottolinea l’attuazione lenta e inadeguata della Direttiva da parte degli Stati membri. Il rapporto mette anche in evidenza le lacune specifiche e anticipa i concetti principali alla base del piano di salvaguardia dell’acqua europeo che, prossimamente, sarà elaborato dalla Commissione, disponendo una serie di raccomandazioni, soprattutto per quel che concerne l’utilizzo razionale delle risorse idriche in campo agricolo ed energetico.

Altro importante tema trattato in plenaria, è stato quello delle regole  sul benessere degli animali. Il Parlamento infatti, lo scorso mercoledì ha approvato una risoluzione non legislativa nella quale si legge che “bisognerebbe mettere insieme le regole esistenti in materia di benessere degli animali per creare una singola legislazione europea, con lo scopo di aumentare la conformità e garantire gli stessi diritti e doveri per tutti gli agricoltori dell’UE. Inoltre, le nuove regole dovrebbero coprire tutti gli animali d’allevamento, comprese le vacche da latte, nonché cani e gatti randagi e altri animali domestici, che attualmente non sono protetti da nessuna legge europea”.

Marit Paulsen (ALDE, SE), che ha redatto la risoluzione in risposta alla strategia per il benessere degli animali 2012-2015, presentata dalla Commissione nel 2012, ha dichiarato che “l’aspetto più importante di questa proposta è caratterizzato dai dettagli della legge quadro su base scientifica, che riflettono il legame tra salute pubblica e animale. Dobbiamo definire insieme, continua la Paulsen, cosa si intende per buone pratiche zootecniche e determinare chiaramente chi è responsabile per gli animali. È una questione di equità, sia per gli animali sia per i produttori in tutta Europa”.

Entrando nello specifico, la risoluzione si occupa della protezione del benessere degli animali, che è strettamente connesso alla protezione della salute umana con la diffusione di malattie legate agli animali e la resistenza antimicrobica. Secondo gli europarlamentari la legislazione europea dovrebbe introdurre nuove regole per l’identificazione e la registrazione degli animali domestici e vietare canili e rifugi senza licenza, nonché  applicare sanzioni severe in qualsiasi Stato membro che non rispetti le regole. Inoltre, poiché permangono carenze in termini di rispetto delle norme in materia di salute animale, i deputati chiedono agli Stati membri di assumere più ispettori, adeguatamente formati, e di stanziare maggiori risorse per l’Ufficio Alimentare e Veterinario dell’UE. Le violazioni dovranno essere sanzionate in modo efficace, accompagnate da informazioni complete da parte delle autorità competenti, nonché da opportune misure correttive.

In definitiva, standard equivalenti per il benessere degli animali dovranno essere applicati per garantire una parità di condizioni a tutti gli agricoltori europei e standard qualitativi comparabili (sul prodotto finale) per i consumatori dell’UE. Per questo, in risposta alle denunce dei cittadini europei e per aiutare i consumatori a compiere scelte più consapevoli, i deputati hanno anche invitato la Commissione a prendere in considerazione la creazione di un’etichetta “macellazione senza stordimento” per la carne.

Donatella Scatamacchia

 

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende