Home » Bollettino Europa »Rubriche » UE, una risoluzione contro gli “altri gas serra”:

UE, una risoluzione contro gli “altri gas serra”

settembre 26, 2011 Bollettino Europa, Rubriche


Idrofluorocarburi,  ossido di azoto e carbone nero
, ovvero, sostanze nocive per l’ambiente. Molto è già stato fatto dalla comunità internazionale ed europea per limitare le emissioni di biossido di carbonio (CO2), ma ora è la volta della battaglia contro le altre sostanze – come, appunto, quelle presenti nei frigoriferi e in altri apparecchi - che sfortunatamente fanno parte dei gas serra e contribuiscono al riscaldamento climatico. Il NOx, l’ossido di azoto, ad esempio, che agisce indirettamente come un gas serra ed è contenuto nelle bombolette spray. E il soot-fuliggine (carbone nero), che si forma a causa di una combustione incompleta dei combustibili fossili. Entrambe le sostanze, sostengono gli esperti, hanno un ruolo chiave nello scioglimento dei ghiacci artici e dell’Himalaya.

Il Parlamento ha dunque votato mercoledì 14 settembre una risoluzione (approvata con 578 voti a favore, 51 contrari e 22 astensioni) per ridurre le emissioni di questi gas “non-CO2″, un nuovo provvedimento che va nella direzione della lotta contro i cambiamenti climatici. Martedi sera, i due correlatori Richard Seeber (PPE, Austria) e il greco Theodoros Skylakakis (Alde) hanno sollevato la questione con i rappresentanti della Commissione. “La riduzione delle emissioni dei gas non CO2 deve fare parte della politica europea sul cambiamento climatico. Oggi possiamo intervenire in maniera efficace, in tempi ragionevoli e con le risorse già esistenti” sostiene il deputato Richard Seeber. Il suo omologo greco sottolinea anche i vantaggi economici. Un taglio alle emissioni dei gas non CO2 produrrebbe addirittura un risparmio sui costi nella lotta per il cambiamento climatico. Infatti il costo pubblico per la riduzione degli idrofluorocarburi varia dai 5 ai 10 centesimi per tonnellata, al contrario dei 13 euro a tonnellata del carbone.

La risoluzione votata prevede alcune misure: il disincentivo della Commissione alla produzione e al consumo di idrofluorocarburi (HFC), l’interruzione dell’utilizzo di idroclorofluorocarburi (HCFC), il recupero e la distruzione dei gas a effetto serra responsabili del buco nell’ozono; un’azione immediata per la riduzione delle emissioni di particolato carbonioso – la sostanza che si libera durante il processo di combustione; una rigorosa applicazione, a livello mondiale, delle normative sull’inquinamento atmosferico e delle tecnologie disponibili in grado di ridurre le emissioni di monossido di carbonio (CO) e ossidi di azoto (NOx). Introdotte negli anni ’90, per sostituirne altri responsabili del buco dell’ozono, questi gas hanno in realtà mostrato un impatto sul clima altrettanto pericoloso, dal momento che resistono in atmosfera molto a lungo, il che li rende gas serra molto più potenti della famigerata anidride carbonica. Di qui la decisione di metterli progressivamente al bando.

Ma ora l’Europarlamento chiede uno sforzo politico ancora maggiore, che non trova compatti gli Italiani. “Lo abbiamo ribadito più volte – ha dichiarato l’onorevole Oreste Rossi, della Lega Nord – che in un momento in cui la crisi economica sta riducendo gli investimenti delle imprese e i minori costi dei paesi terzi favoriscono la delocalizzazione delle industrie europee non possiamo gravare di ulteriori costi il nostro sistema. L’inquinamento é globale e l’impegno per ridurre le emissioni non può e non deve essere solo europeo, o si raggiunge un accordo mondiale oppure pensare di gravare ulteriormente le imprese europee significa invitarle a trasferirsi fuori dall’ UE”.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende