Home » Bollettino Europa »Rubriche » Ue, una tabella di marcia per ridurre le emissioni entro il 2050:

Ue, una tabella di marcia per ridurre le emissioni entro il 2050

marzo 14, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Courtesy of European Union 2011 PE-EP Pietro Naj-OleariÈ giunto il momento di passare a un’economia competitiva a basse emissioni di carbonio” ha ammonito la commissaria europea responsabile dell’Azione per il clima, Connie Hedegaard, lo scorso 9 marzo. Non c’è più tempo e per farlo con buoni e veloci risultati la Commissione Ue ha presentato una tabella di marcia. Una tabella che si basa su un modello economico globale che suggerisce i passi da fare per realizzare le riduzioni interne dell’80% entro il 2050.

Innanzi tutto è necessario che le emissioni dei gas a effetto serra siano ridotte del 40% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2030 e del 60% entro il 2040. Tutti i settori economici sono chiamati a contribuire. Le politiche attuali puntano invece a ridurre le emissioni interne del 30% entro il 2030, e del 40% entro il 2050. In primis i risparmi energetici. Per realizzare un’economia a basse emissioni di carbonio, nei prossimi 40 anni l’UE dovrà effettuare investimenti pari all’1,5% del Pil, ovvero 270 miliardi di euro, in aggiunta al 19% del Pil attualmente già investito. Tale aumento basterebbe appena per riportare l’Europa ai livelli di investimento precedenti alla crisi economica. Una buona parte, se non tutta, di tali investimenti sarà compensata da una fattura energetica meno onerosa per gas e petrolio. Si stima infatti che sarà possibile risparmiare tra i 175 e i 320 miliardi di euro l’anno. Gli investimenti oltre a ridurre la dipendenza dell’Europa dalle importazioni energetiche tali investimenti stimoleranno nuove fonti di crescita, salvaguarderanno l’occupazione e creeranno nuovi posti di lavoro. Potremo inoltre ridurre l’inquinamento atmosferico e i costi sanitari ad esso connessi.

Da qui al 2050 i benefici derivanti da una migliore qualità dell’aria potrebbero ammontare complessivamente a 88 miliardi di euro. “Quanto più aspetteremo, tanto più elevato sarà il costo. Con i prezzi del greggio che continuano ad aumentare”, ricorda Connie Hedegaard. Priorità alle misure interne, infatti si raccomanda di perseguire l’obiettivo soprattutto attraverso misure proprie, dal momento che di qui al 2050 diminuirà notevolmente la disponibilità di crediti internazionali per compensare le emissioni. L’analisi rivela inoltre che, affinché l’obiettivo per il 2050 venga raggiunto nel modo economicamente più sostenibile, nel 2020 bisognerebbe ridurre le emissioni del 25%, anziché del 20% come attualmente previsto, e unicamente attraverso interventi a livello Ue. Per raggiungere l’obiettivo del 20% di risparmio energetico potrebbe rendersi necessario accantonare alcune delle quote di emissione della riserva comune di quote che gli Stati membri metteranno all’asta a partire dal 2013 nel quadro del sistema Ue di scambio delle quote di emissione.  Le prossime tappe sono la futura elaborazione delle politiche nazionali ed europee volte a realizzare, entro il 2050, un’economia a basse emissioni di carbonio. Per questo motivo la Commissione punta ad elaborare tabelle di marcia specifiche per ciascun settore.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

aprile 20, 2017

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

  I viaggiatori italiani sembrano sempre più attenti all’impatto ambientale delle strutture in cui soggiornano e dei tour e attrazioni che prenotano durante il loro viaggio. È quanto emerge da un’indagine condotta da TripAdvisor, il sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, su oltre 1.800 viaggiatori italiani in occasione dell’Earth Day del 22 aprile, la [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende