Home » Racconti d'Ambiente »Rubriche » Val del Moro, le colline piemontesi che sembrano toscana:

Val del Moro, le colline piemontesi che sembrano toscana

novembre 25, 2014 Racconti d'Ambiente, Rubriche

«Qualcosa nella mia vita deve cambiare. E’ l’unica cosa che so» – confessa l’amico. E chi ascolta pensa di essersi detto le stesse cose qualche tempo prima, mentre decideva di partire a piedi verso le coste atlantiche della Galizia, in un viaggio di mille chilometri.
Galleggiamo su tappeti di foglie – Fred ed io – e sembriamo figurine di Giacometti, alto alto l’uno e magro magro l’altro, filiformi sul cuore della terra.

I crinali delle colline sono il quadro autunnale perfetto, con la terra umida rivolta, l’odore del legno, e una striscia di fumo che scappa da qualche rado comignolo. L’aspetto avvicina incredibilmente queste colline a quelle toscane: dolci, sinuose e brune. Ma c’è un inganno. Non siamo lungo le crete senesi o in Val d’Elsa: le colline della Val del Moro si nascondono alle porte del Monferrato, nella zona del chierese tra Arignano e Moriondo (To). In ogni caso, il paesaggio ideale per fare due passi con un amico e il bisogno condiviso di ascoltarsi e raccontarsi.

Ai piedi di Mombello di Torino, paesino arroccato cui si giunge dalla provinciale 119 per Castelnuovo Don Bosco, un sentiero campestre taglia longitudinalmente la Val del Moro attraverso coltivi di meliga, vigne e frutteti. Il segnavia suggerisce la direzione e i passaggi in prossimità delle cascine di Moia, Indiolo e Sant’Anna.

Seguiamo lo stradello che da asfalto si trasforma in manto erboso, con le case di Arignano in lontananza a ovest e l’imponente Castello di Moncucco a est, come una torre di guardia sulle brume. Poi un grande dosso chiude per un attimo la visuale. Un dosso chiamato l’ mond.

Ogni tanto, penso che camminare sia l’azione più concreta e rivelatrice  del proprio posto nel mondo. Che si scopra il mondo camminando è un fatto. Ma mentre scopriamo un mondo nuovo, testiamo noi stessi. Consapevoli o no, mettiamo la nostra vita sul bilancino del passato, del presente e del futuro. E’ come stare su un dondolo.
«Non avevo considerato mai nemmeno l’ipotesi di dondolare. Certe volte la vita ti chiede di essere fermo e inamovibile, per non frantumarti in mille pezzi.»

In cima a l’ mond c’è la sorpresa che ogni cammino riserva, se opportunamente cullato. Sul cucuzzolo del dosso una pieve di mattoni, come una piccola arca nel mare scofinato della meliga. E’ la Cappella di San Lorenzo di Barbaso, il cui abside si annuncia alla vista in nitido stile romanico del XII Secolo. Davanti all’ingresso della cappella stabiliamo il nostro bivacco. Chissà se nel passato le traiettorie dei viandanti e dei pellegrini hanno cercato il rifugio di questa pieve solitaria.
«L’effetto non doveva essere così diverso da oggi. Siamo a un tiro di schioppo da Torino e sembra di stare in un altro mondo, in un’altra era.»

Poi il trauma olfattivo di uno sparaconcime rende l’aria irrespirabile (beata ingenuità la nostra). Dietro al trattore, un ragazzino a bordo della sua bmx.
«Volete vedere dov’è casa mia?»
«Dai, facci vedere».
«E’ laggiù» e indica una bella cascina bianca sopra la collina di fronte.  «Invece qua ci sono i nostri vicini. Ma mi stanno sulle palle e vengo sempre a dare fastidio». Fine dell’idillio campestre.

Dal belvedere mozzafiato del Castello di Moncucco, lasciamo cadere le note e la parole di Lean on me di Bill Whiters, che ci perdonerà dicendo: «amico, appogiati a me». Abbandonati i bastoni da marcia contro il colonnato antistante alla cappella di posta del paese, ripercorriamo i passi verso Mombello, con accenti silenziosi , dopo una giornata piena di parole. Ora è tempo che si depositino. Uno stormo di centinaia di passeri si libra in cielo in una perfetta danza sincronizzata. «Da lassù, siamo veramente un granello di sabbia. Lo sto capendo adesso, mentre cammino.»
Se ogni posto è il cuore della terra, bisognerà riservare al nostro pianeta le stesse cure che dedichiamo a un’amicizia. Potrebbe essere l’equazione per un futuro migliore.

Orlando Manfredi


 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

dicembre 4, 2020

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

La sostenibilità e l’attenzione alle tematiche ambientali e sociali si sta confermando tema chiave per le aziende, in quanto strumento importante di competitività e di attrattività verso gli investitori e il mercato, come dimostra il sondaggio Ipsos sul tema dell’economia circolare, presentato all’EcoForum di Legambiente lo scorso ottobre, secondo il quale un’impresa su quattro investe [...]

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende