Home » Rubriche »Very Important Planet » Vasco Brondi: “alla fine la Terra si salverà”:

Vasco Brondi: “alla fine la Terra si salverà”

ottobre 13, 2017 Rubriche, Very Important Planet

Veronese di nascita, ma ferrarese ed emiliano nell’animo, Vasco Brondi è un cantautore insolito. Il suo progetto  Le luci della centrale elettrica non è solo note, ma il contaminarsi di diversi linguaggi artistici: il cinema, il fumetto, il videoclip, l’illustrazione, la pittura, la danza e la scrittura. Mentre Per combattere l’acne”, una delle sue canzoni più popolari, entrò nella colonna sonora del film di Federico RizzoFuga dal call center”, del 2009. Poi le parole, quelle del libro “Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero” per Baldini&Castoldi. E ancora il fumetto: “Come le strisce che lasciano gli aerei” con Andrea Bruno. Vasco è culturalmente onnivoro, difficilmente catalogabile e riesce a entusiasmare anche vecchie volpi della musica italiana come Jovanotti e Francesco De Gregori, con cui  ha condiviso il palco.. La sua ultima creatura musicale è “Terra” del 2017. Tutta da ascoltare.

D) Vasco, che peso hanno le tematiche ambientali nei tuoi testi?

R) Nelle canzoni ci deve essere tutto: amore e guerra, cielo e terra, megalopoli e villaggi in mezzo alla natura. L’ultimo disco si chiama “Terra” e ho pensato a questo titolo quando ero alle Azzorre, in giro per queste isole sperdute e quasi disabitate, tra gli ultimi posti al mondo dove si può bere dai torrenti e con inquinamento intorno allo 0%. L’ultimo posto del Pianeta in cui si sono insediati gli esseri umani – e in effetti sembrava proprio di essere su un altro pianeta…

D) Qual è il problema ambientale che ritieni più urgente?

R) L’emergenza più pericolosa è l’inconsapevolezza umana, che è addirittura oltre l’ignoranza, perché ormai sappiamo tutti com’è la questione: è un’inconsapevolezza che ha qualcosa di autodistruttivo.

D) Pessimismo totale sul genere umano, dunque?

R) Credo che alcuni di noi comincino ad essere consapevoli dei propri gesti, a vedere che quello che facciamo è connesso a tutto il resto, che ha delle conseguenze che possono essere anche molto positive. Con un po’ di attenzione…

D) Sembra che molti però non vogliano cambiare “stile di vita”…

R) Mi colpisce sempre chi dice che sarà difficile per noi “rinunciare a qualcosa del nostro stile di vita” per renderlo più sostenibile…Quando in pochi decenni – proprio a causa del nostro stile di vita - abbiamo già dovuto rinunciare a cose fondamentali come respirare aria che non sia velenosa o poter bere acqua che non sia necessariamente filtrata e depurata! Per non parlare del cibo, trattato in ogni modo e impoverito. Ma credo che una buona parte della popolazione ormai se ne sia resa conto e che senta molto chiaramente la voce del nostro Pianeta (che comunque sa benissimo come difendersi).

D) Intendi dire che comunque si comporti l’uomo alla fine la Terra si salverà?

R) Non esattamente. Qualcuno ha scritto però che la Terra non è in pericolo, nel senso che troverà il modo di rigenerarsi. Sono gli esseri umani che potrebbero avere un bel po’ di difficoltà continuando così!

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende