Home » Campioni d'Italia »Rubriche » WooDone: dall’Alto Adige gli occhiali in legno FSC a “Km. 0″:

WooDone: dall’Alto Adige gli occhiali in legno FSC a “Km. 0″

marzo 5, 2014 Campioni d'Italia, Rubriche

Green economy significa spesso imprenditori coraggiosi e forse un po’ pazzi, decisi a puntare tutto su un’idea che molti scarterebbero sul nascere. A volte effettivamente l’idea è sbagliata, ma in molti casi il successo arriva, perché si intercettano segmenti di consumatori inascoltati, si riempiono nicchie di mercato, si offrono prodotti innovativi. Chi mai penserebbe di costruire oggi occhiali in legno, per di più a chilometro zero e certificato? Due imprenditori altoatesini ci hanno provato, e il tempo ha dato loro ragione.

Fino al 2009, Thomas Oberegger e Klaus Tavella lavoravano nel settore delle costruzioni e dell’immobiliare. “Con la crisi, anche in Alto Adige le cose non andavano più molto bene, e così abbiamo cercato altre strade. Volevamo fare qualcosa insieme utilizzando un materiale del nostro territorio”, racconta il secondo. Così, dopo aver valutato le diverse possibilità, si accende una lampadina: costruire occhiali in legno, utilizzando una risorsa abbondante  in Sudtirolo. Ad un’idea già sperimentata molti anni prima – “negli anni Quaranta erano stati lanciati degli occhiali in legno, ma dopo qualche tempo erano scomparsi dal mercato” – i due giovani imprenditori hanno però aggiunto un alto livello di innovazione e una buone dose di sostenibilità.  Hanno impiegato due anni a fare la spola tra diversi prototipi e tentativi, fiduciosi che il risultato sarebbe arrivato. “In ricerca e sviluppo abbiamo investito 1 milione di euro”, continua Tavella.

WooDone nasce nel 2011 e all’inizio del 2012 l’azienda presenta a Opti Monaco il primo modello di occhiali prodotti interamente con legno altoatesino certificato FSC. Il lancio ha successo. Da allora i due imprenditori continuano a lavorare per perfezionare le montature e nell’agosto dello stesso anno mettono a punto il campione definitivo. Un mese dopo, in occasione del salone mondiale dell’ottica Silmo, a Parigi, l’azienda altoatesina debutta con una collezione completa di otto modelli in tre diverse tipologie di legno: ciliegio, acacia, noce. L’interesse del mercato è grande: in dodici mesi gli occhiali del Sudtirolo arrivano in 1.000 negozi in tutto il mondo, e la produzione raggiunge i 10.000 pezzi all’anno. A dicembre 2012 viene inaugurata a Varna, vicino a Bressanone, la nuova sede dell’azienda, con gli uffici e lo showroom.

Ma come si ottiene una montatura in legno che sia leggera e al tempo stesso facile da gestire e indossare? Per gli occhiali WooDone, si segue una particolare lavorazione messa a punto in mesi di test e sperimentazioni. Ogni esemplare è ricavato da un pezzo di legno, composto da otto strati di truciolato ottenuto da materiale di recupero di alberi di acacia, ciliegio e noce. Strati incollati l’uno sull’altro che formano una lastra su cui vengono incisi il frontale e le aste con una tecnologia appositamente sviluppata per non interrompere la venatura naturale del legno lungo tutta la montatura. Alla fine il prodotto viene laccato con una vernice trasparente atossica certificata CE. La montatura che si ottiene è leggera (13 grammi) e di facile manutenzione, e può supportare lenti  correttive o solari.

In tutto il processo di lavorazione conta una sessantina di fasi, in gran parte eseguite a mano dagli artigiani della zona. “La produzione avviene in parte nel nostro stabilimento e in parte in laboratori con cui collaboriamo. Oggi lavorano per noi circa 80 persone”, continua Tavella. Dopo l’esordio in Germania, i risultati non si sono fatti attendere: l’azienda ha raggiunto nel 2013 un fatturato di 3 milioni di euro e ampliato la rete di vendita. “Gli occhiali Woodone oggi sono venduti in 32 Paesi del mondo, sia in Europa – Italia, Germania, Austria, Svizzera, Svezia, Olanda – sia in altri continenti: Cina, Canada, Corea, Paesi Arabi”.

L’anno scorso a Parigi Oberegger e Tavella hanno presentato sei nuovi modelli e una nuova versione di montatura, Bling: uno speciale rivestimento esterno in Galenit, una polvere minerale che conferisce la spettacolare lucentezza del quarzo e che, alla luce del sole, si illumina di mille riflessi. E si lavora già in vista di Silmo 2014: “Porteremo nuovi modelli e una montatura ottenuta con una diversa lavorazione”. Quando si dice vedere le opportunità nella crisi…

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende