Home » Ambiente » Ultimi articoli:

Referendum trivelle: “le ragioni delle Regioni”. Parola alla Basilicata!

In vista del referendum abrogativo sulle concessioni petrolifere di domenica 17 aprile, pubblichiamo, per la rubrica "Racconti d'Ambiente", un estratto dell'e-book "Laudato Sì, Trivelle No", un appassionante e illuminante raccolta di interventi curata da Alfonso Pecoraro Scanio e Angelo Raffaele Consoli e edita da Aracne Editrice con la formula libera dei creative commons (il libro integrale è scaricabile gratuitamente a questo link). Qui di seguito l'intervento di Piero Lacorazza, Presidente del Consiglio Regionale della Basilicata, dal titolo "Referendum: le ragioni delle regioni", nella sezione "La verità su questo referendum". Per la prima volta un referendum abrogativo di una norma decisa dal Parlamento viene promosso da ...

L’eterno ritorno dei Galletti della “scienza” Editoriale

Ecco la frase magica che salva sempre tutti i Ministri e le multinazionali dell'inquinamento: "dati scientifici che provino che le trivelle fanno male alla costa non ce ne sono". Il mito del "dato scientifico" inoppugnabile torna, questa volta, sulla bocca di Gian Luca Galletti, il commercialista divenuto Ministro dell'Ambiente alla corte dell'onnipotente Matteo Renzi. E che, con grande senso dell'opportunità e piena consapevolezza del proprio mandato, ha dichiarato ieri che non sa ancora se andrà a votare al referendum del 17 aprile, e comunque se andrà voterà no, perché "col referendum si affronta il problema delle trivelle con l’ideologia, invece io dico di affrontarlo dal punto di ...

Chamois, il paese valdostano senza auto. Un divieto che genera turismo

marzo 16, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche
Ci sono sindaci a cui sono caduti i capelli per lo stress nella battaglia per attivare poche decine di metri di strada pedonale, ci sono amministrazioni comunali che hanno perso le elezioni per aver chiuso minime porzioni di città al traffico automobilistico. Per non parlare dei tanti amministratori ignavi che, nonostante il favore dei cittadini, hanno subito il ricatto di pochi ed evitato di limitare la circolazione a motore. Fortunato, quindi, Remo Ducly, primo cittadino di Chamois,  in Valtournenche nella Valle d'Aosta,  l'unico paese italiano non raggiungibile dalle automobili. Una conquista merito dei suoi concittadini, un centinaio di abitanti e veri Campioni d'Italia, ...

ISDE denuncia l’inquinamento da PFAS in Veneto: “concentrazioni tra le più alte al mondo”

Pubblichiamo la lettera della sezione veneta di ISDE Italia, l'Associazione dei Medici per l'Ambiente, che esprime grande preoccupazione per il livello di inquinamento delle falde acquifere di alcune province del Veneto, dovute ai cosiddetti PFAS, le sostanze perfluoro-alchiliche, composti di largo uso e altamente persistenti nell'ambiente, utilizzati principalmente per rendere resistenti ai grassi e all'acqua materiali quali tessuti, tappeti, carta e rivestimenti per contenitori per alimenti. Dopo  la  recente  pubblicazione  del  verbale  della  seduta  del  13 Gennaio 2016 della  Commissione Tecnica che si occupa della contaminazione delle falde acquifere e della catena alimentare da PFAS in  Veneto,  il  Coordinamento  delle  Sezioni  Provinciali  Venete  dell'Associazione  Medici  per l'Ambiente-ISDE  Italia  Onlus, condivide ...

And the winner is… Il primato delle infrazioni europee dell’Italia va all’ambiente

febbraio 29, 2016 Bollettino Europa, Rubriche
Qual è il tema più ricorrente tra le 91 procedure di infrazione intraprese dall’Unione Europea nei confronti dell’Italia negli ultimi anni? Esatto, il premio Oscar per le normative più ignorate va a quelle ambientali. Dal 2003 ad oggi, infatti, 19 dossier - di cui 17 casi di violazione del diritto dell'Unione e 2 di mancato recepimento delle direttive europee - hanno come protagonista principale una tematica "green". Venendo invece agli ultimi dodici mesi, il Belpaese è stato messo in mora ben 5 volte per inadempienze legate all'applicazione del diritto UE. Per dare un senso a questi numeri è forse bene ricordare come funziona il sistema di sanzioni conseguente a una violazione degli obblighi derivanti ...

Cinque Terre e turismo: il presidente del Parco risponde alla polemica sul “numero chiuso”

febbraio 19, 2016 Rubriche, Top Contributors
Pubblichiamo la risposta di Vittorio Alessandro, presidente del Parco delle Cinque Terre, alle polemiche degli ultimi giorni sulla restrizione degli accessi all'area protetta. Di turismo sostenibile e flussi Greenews.info aveva già parlato a ottobre 2015 in occasione del 5° Workshop Nazionale IMAGE, dedicato all'ecoturismo, nel quale era intervenuto, sul tema dei "numeri" nelle Cinque Terre, Michele Pagani, in rappresentanza della Regione Liguria. Il turismo delle Cinque Terre deve essere governato dalle stesse Cinque Terre: Ente Parco, Amministratori e portatori di interesse. Ciò detto, sono infondate le preoccupazioni emerse in questi giorni. Ha fatto rumore sentir parlare di numero chiuso, ma il Parco ...

Anche la Lombardia tra i nuovi “progetti integrati” LIFE

febbraio 1, 2016 Bollettino Europa, Rubriche
Si chiamano "progetti integrati" e sono stati concepiti all’interno del programma LIFE per attuare la legislazione ambientale europea su scala più ampia e aumentare l'impatto dei finanziamenti per i piani elaborati a livello regionale, multiregionale o nazionale. La Commissione Europea ha appena annunciato il finanziamento dei primi 6 “progetti integrati" a sostegno di Belgio, Germania, Italia (Lombardia), Polonia, Finlandia e Regno Unito in quattro settori: natura, acqua, aria e rifiuti. Da realizzare secondo un approccio onnicomprensivo che assicuri il coinvolgimento dei diversi portatori d'interesse e promuova l'intervento di almeno un'altra fonte di finanziamento, sia essa a livello UE, nazionale o privata. I sei progetti scelti avranno, infatti, una dotazione di bilancio ...

Emergenza smog: il ruolo del verde urbano

gennaio 2, 2016 Idee, Nazionali, Politiche
Sconti sul trasporto pubblico, potenziamento della mobilità condivisa, abbassamento della temperatura nei condomini e negli uffici pubblici, rallentamento delle auto ecc. Tutto bene, ma nel decalogo recentemente partorito dal Ministero dell'Ambiente, come vademecum per Sindaci e Presidenti di Regione, non c'è traccia di una misura banale, ma di sicura efficacia: l'arricchimento del verde urbano. L'approccio ai temi "smart city", in Italia, è spesso un po'troppo tecnologista e tende a dimenticare la componente naturale del vivere urbano, senza la quale le "città intelligenti" sembrerebbero delle megalopoli in stile Blade Runner (non dimentichiamoci che il film è ambientato a Los ...

“Meno di un chilometro di autostrada”. I Verdi contro il Ministero dell’Ambiente

dicembre 31, 2015 Nazionali, Politiche
“La riunione di Galletti ha partorito il nulla. Il Ministro dell'Ambiente continua ad essere imbarazzante e inadeguato e farebbe meglio a farsi da parte. Uno stanziamento di 12 milioni di euro è semplicemente offensivo: si tratta di una cifra che equivale, a malapena, al costo di un chilometro di autostrada. L’Italia ha bisogno di provvedimenti strutturali che si possono adottare solo con scelte economiche e infrastrutturali”. E' Angelo Bonelli, leader dei Verdi Italiani a scagliarsi, nella forma più esplicita, contro quella che a molti è sembrata una farsa da dare in pasto ai cittadini, più che una seria riunione di coordinamento Stato-Regioni e Comuni contro lo smog. "La ...

Fine anno con mascherina. Il “popolo inquinato” scende nelle piazze italiane

dicembre 30, 2015 Eventi, Idee, Nazionali, Politiche
Domani, ultimo giorno del 2015, il "popolo delle mascherine" scenderà nelle piazze di Roma, Milano, Torino e altre città d'Italia per il primo #FlashSmog nazionale, una mobilitazione promossa da Green Italia, Federazione dei Verdi e Possibile per dire basta all'avvelenamento da smog delle nostre città e alla dittatura del trasporto su gomma. Ma anche per raccogliere e dare spazio all'indignazione dei cittadini, che nei giorni scorsi hanno reagito numerosissimi, in maniera ampia e trasversale rispetto alle appartenenze politiche, a conferma che l'ambiente e la salute sono di tutti. Oltre alla possibilità di partecipare virtualmente all'evento postando foto "dell'aria che tira" o di quella che si vorrebbe, dalle ...
Pagina 10 di 99« First...«89101112»203040...Last »




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

novembre 28, 2018

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

Con la siccità che, ogni anno, coinvolge anche il nostro Paese, a causa dei cambiamenti climatici, il mare potrebbe diventare la principale risorsa idrica disponibile. La dissalazione dell’acqua marina può dunque rappresentare una valida soluzione alla crisi idrica che quasi sicuramente ci troveremo ad affrontare. Serve però una normativa specifica sul funzionamento degli impianti e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende