Home » Green Jobs » Ultimi articoli:

Professionisti ambientali: il lavoro arriva, ma a passo di lumaca

maggio 5, 2014 Aziende, Idee, Nazionali, Politiche, Pratiche
Il settore green è vivo e vegeto, ma per i laureati l’attesa è lunga. Le professioni legate all’ambiente godono di un po’ più di fortuna rispetto a molte altre, cosa non da poco in un contesto occupazionale di crisi profonda come quello odierno. Eppure, se da un lato le aziende sono sempre più alla ricerca di certe figure, i “dottori” provenienti dai corsi di laurea di tipo ambientale devono armarsi di pazienza. Il lavoro c’è, basta saper aspettare. Facile a dirsi, un po’ più difficile a farsi. Ma i dati di AlmaLaurea elaborati in esclusiva per Greenews.info parlano chiaro: in un orizzonte temporale di appena un anno ...

Giovani Coldiretti: verso la “nuova” agricoltura

maggio 23, 2011 Eventi, Progetti
Agricoltura settore vecchio, avviato alla fine? Tutt’altro. Dall’assemblea degli imprenditori agricoli under 30 della Coldiretti escono invece tante buone notizie. La prima: nei prossimi dieci anni, il settore primario creerà 250.000 nuovi posti di lavoro. La seconda: la tendenza è già in atto. Come sottolinea Vittorio Sangiorgio, delegato nazionale di Giovani Impresa Coldiretti, l’occupazione nelle campagne è già in aumento: nel 2010 è cresciuta del 2%, proprio mentre l’industria subiva un crollo del 3% e in generale si assisteva a un meno 1%. Gli occupati agricoli in Italia nel 2010 sono 891.000, dei quali 462.000 indipendenti (più 0,6 %) e 429.000 dipendenti (più 3,3 %). Secondo le ...

1° Workshop IMAGE: la formazione per i green jobs

maggio 23, 2011 Eventi, Idee
Giovedì 26 maggio, con l'intervento introduttivo di Paolo Soprano, responsabile della divisione Sviluppo Sostenibile del Ministero dell'Ambiente, si aprirà, al Museo di Scienze Naturali di Torino, la prima edizione del Workshop Nazionale I.MA.G.E - Incontri sul Management della Green Economy, il format ideato da Greenews.info e .Eco per fotografare, in concreto, l'evoluzione dell'economia verde italiana. Quello della concretezza e della pragmaticità del confronto tra gli operatori del settore, di fronte a un pubblico competente, è infatti, nella nostra analisi, un'esigenza che si percepisce in maniera tanto più evidente, quanto più il dibattito e gli interventi su questo tema - ormai di estrema attualità e "moda" - si fanno generici e inconcludenti. La green economy, nel nostro paese, pur ...

Dossier IRES: 250mila posti di lavoro nelle rinnovabili

febbraio 4, 2011 Nazionali, Politiche, Recensioni
Il dossier su "Energia e Lavoro Sostenibile" , curato dall'IRES - l’Istituto delle Ricerche Economiche e Sociali - in collaborazione con la CGIL, fa il punto della situazione sulle politiche per le energie rinnovabili in Italia e le possibilità occupazionali del mercato. Il documento offre una fotografia piuttosto precisa del settore, contestualizzandolo nel panorama degli accordi internazionali e dei nuovi scenari, aperti da innovazioni come le smart grid. Da tempo, si discute, infatti, delle notevoli potenzialità occupazionali della green economy e il rapporto di IRES-CGIL, prova a mettere sul tavolo cifre e ipotesi documentate. Attualmente l’occupazione nel settore delle fonti rinnovabili in Italia è, tra posti diretti e indiretti, di poco superiore alle 100 ...

IED e IMAGE: l’importanza della formazione per la sostenibilità ambientale

gennaio 31, 2011 Eventi, Progetti
Il Cedefop, Centro Europeo per lo Sviluppo della Formazione Professionale, ha recentemente esaminato, nello studio Skills for green jobs: European Synthesis Report, le competenze necessarie per sviluppare un’economia a bassa emissione di carbonio in sei Stati membri dell’Unione Europea (Danimarca, Germania, Estonia, Spagna, Francia e Regno Unito).  La conclusione è che la green economy non richieda competenze specifiche, ma sia sufficiente una ridefinizione di quelle tradizionali. Questa conclusione è condivisibile? Vale anche per l’Italia? E soprattutto vale per tutti i settori professionali?  Sul fronte della comunicazione lo IED, l'Istituto Europeo di Design, ha cercato di dare una ...

Green jobs: è sufficiente una ridefinizione delle competenze esistenti?

gennaio 13, 2011 Internazionali, Politiche, Progetti
Se la parola d'ordine per superare la crisi economica mondiale è “green”, allora anche nell'ambito delle competenze dei lavoratori si dovrà incentivare una loro ridefinizione in chiave ecologica. Il Cedefop, Centro Europeo per lo Sviluppo della Formazione Professionale, in collaborazione con l'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), ha esaminato dunque, in uno studio dal titolo Skills for green jobs: European Synthesis Report (inserito in una ricerca più ampia, Skills for green jobs: global synthesis report), le competenze necessarie per sviluppare un'economia a bassa emissione di carbonio in sei Stati membri dell'Unione Europea (Danimarca, Germania, Estonia, Spagna, Francia ...

Le opportunità della green economy. Intervista a Stefano Pogutz

marzo 24, 2010 Idee
Sarà inaugurata ufficialmente domani, presso la Graduate School dell'Università Bocconi a Milano, la IX Edizione del MEMAE, il Master in Economia e Management dell'Ambiente e dell'Energia , che vedrà, contestualmente, la consegna dei diplomi agli allievi dell'Edizione 2009. Tema dell'evento, che coinvolgerà, come testimoni, rappresentanti del mondo delle imprese e dell'ILO, l'International Labour Organization di Torino, i green jobs che - recita l'invito di partecipazione - "rappresentano una grande opportunità per accelerare l'uscita dalla crisi economica e una necessità per uno sviluppo sostenibilie, in equilibrio con il pianeta.  Abbiamo intervistato Stefano Pogutz, Direttore del Master: D) Come si caratterizza il vostro master rispetto ad ...

Tutti al verde!

ottobre 14, 2009 Idee, Non-Profit, Pratiche
Courtesy of ITC-ILO Un motto che suona come una minaccia ma che vuole invece evidenziare le enormi potenzialità di una svolta green nel campo dell’economia e l’ampliamento di un settore finora di nicchia quale gli eco-lavori. Sull’onda dell’insediamento alla Casa Bianca di Barack Obama e dell’attenzione che il presidente pone nei confronti dei problemi ambientali e della necessità di un'economia più ecologicamente orientata, Fast Company, rivista americana specializzata nel monitorare le tendenze economiche e sociali del mercato, ha stilato un elenco delle professioni che, per i prossimi dieci anni, avranno maggiori prospettive di sviluppo. Il risultato è un decalogo totalmente green: giovani agricoltori, esperti in tecniche forestali, installatori di impianti solari, ingegneri e architetti esperti di ...
Pagina 1 di 11




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende