Home » Lavoro » Ultimi articoli:

“La scienza incerta” davanti alle ciminiere: salute o lavoro?

dicembre 16, 2014 Racconti d'Ambiente, Rubriche
No Inceneritori, No TAV e altri movimenti mettono in atto forme di critica sociale proprio in nome di "una verità forte e superiore", che si mostra "indiscutibile", come lo sono, ad esempio, le argomentazioni di tipo sanitario. In questo caso, la “verità scientifica” sopperisce alla scomparsa delle argomentazioni politiche di tipo normativo-valoriale, che caratterizzavano l’epoca delle ideologie. Partendo da questa tesi, il libro "La scienza incerta e la partecipazione. L'argomentazione scientifica nei nuovi conflitti ambientali", da poco pubblicato dalla casa editrice Scienza Express, passa in rassegna diversi casi locali di mobilitazione ambientale. Il libro, curato da Vincenza Pellegrino, docente di Politiche Sociali all'Università di Parma, analizza i processi di innovazione politica caratterizzati dalla presenza di auto-formazione e ...

Stati Generali: più occupazione con il “Made Green in Italy”

Tre milioni di lavori verdi, con 234.000 nuove assunzioni solo nel 2014 secondo il rapporto GreenItaly 2014 di Unioncamere-Fondazione Symbola presentato nei giorni scorsi. 190.000 posti di lavoro nel solo 2013 per la realizzazione e gestione di impianti di fonti rinnovabili; migliaia nelle 50.000 aziende agricole biologiche. Più di 460.000 possibili posti di lavoro da un programma di rafforzamento dell'efficienza energetica; 30.000 da una gestione più efficiente della raccolta differenziata.  Gli Stati Generali della Green Economy, promossi dal Ministero dell’Ambiente e dal Consiglio Nazionale della Green Economy, con il supporto tecnico ...

“Più bici, più piaci”: grazie a internet, sempre più lavoratori si spostano in bicicletta

luglio 22, 2014 Racconti d'Ambiente, Rubriche
Il libro "Più bici, più piaci", di Paolo Pinzuti e Federico Del Prete, recentemente pubblicato da Terre di Mezzo, è un viaggio semiserio tra 25 identikit di altrettanti ciclisti urbani, in cui ogni lettore può riconoscersi e trarre spunti per trovare il mezzo a lui più congeniale. Ma i 25 ritratti sono preceduti da un capitolo, dal titolo "I bike 2 work!", dedicato appunto a chi sceglie le due ruote per andare al lavoro. Per la rubrica "Racconti d'Ambiente", pubblichiamo oggi un estratto del capitolo, in cui Del Prete racconta le esperienze italiane e europee più virtuose. Si va dai primi esperimenti italiani, ai casi di Gran Bretagna e Germania, dove l'uso della bici ...

Professionisti ambientali: il lavoro arriva, ma a passo di lumaca

maggio 5, 2014 Aziende, Idee, Nazionali, Politiche, Pratiche
Il settore green è vivo e vegeto, ma per i laureati l’attesa è lunga. Le professioni legate all’ambiente godono di un po’ più di fortuna rispetto a molte altre, cosa non da poco in un contesto occupazionale di crisi profonda come quello odierno. Eppure, se da un lato le aziende sono sempre più alla ricerca di certe figure, i “dottori” provenienti dai corsi di laurea di tipo ambientale devono armarsi di pazienza. Il lavoro c’è, basta saper aspettare. Facile a dirsi, un po’ più difficile a farsi. Ma i dati di AlmaLaurea elaborati in esclusiva per Greenews.info parlano chiaro: in un orizzonte temporale di appena un anno ...

Più biciclette, più lavoro: 77.000 possibili nuovi posti in Europa secondo l’ONU

aprile 16, 2014 Internazionali, Politiche
Meno auto e più bus e biciclette uguale meno inquinamento, più salute, ma anche più lavoro. Mentre l'industria automobilistica arranca, uno studio delle Nazioni Unite presentato durante il quarto Meeting di alto livello su trasporti, salute e ambiente, che si chiude oggi a Parigi, mette un punto fermo sui benefici occupazionali che avrebbe lo sviluppo di un sistema di trasporti alternativo all'automobile e più sostenibile. Se infatti sono noti i vantaggi ambientali e di salute pubblica che questa conversione comporterebbe, in Italia non si parla mai dei suoi riflessi sul mercato del lavoro. “Molti studi hanno dimostrato che gli investimenti in politiche di trasporto ...

Meno 2.700 MW di rinnovabili = meno 3.100 posti di lavoro

gennaio 27, 2011 Nazionali, Politiche, Rassegna Stampa
L'impatto dei tagli agli incentivi per le energie rinnovabili potrebbe causare al nostro Paese fino a 2.700 MW di potenza energetica pulita in meno, equivalenti a 3.100 posti di lavoro nell'attività di produzione e manutenzione. E'questa la stima fornita da Althesys (la società di ricerca e consulenza che cura l'Irex, l'indice di Borsa delle energie rinnovabili) in fase di approvazione della bozza di Decreto Legislativo sulla promozione dell'uso di energia da fonti rinnovabili, attualmente in discussione alla Commissione Industria del Senato. "Abbiamo stimato - osserva Alessandro Marangoni, amministratore delegato di Althesys - gli ...
Pagina 1 di 11




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende