Home » Prodotti »Prodotti »Progetti » Materiali ecosostenibili: lunga vita al bamboo:

Materiali ecosostenibili: lunga vita al bamboo

aprile 11, 2011 Prodotti, Prodotti, Progetti

Dal 12 al 17 aprile si terrà, alla fiera Rho-Pero di Milano, l’edizione 2011 del Salone Internazionale del Mobile. Greenews.info accompagnerà questo importante evento con alcuni approfondimenti sul design e i materiali ecosostenibili. Oggi la nostra corrispondente dal sud est asiatico Marcella Segre, ci parla del bamboo. 

Un prodotto totalmente biologico sviluppato recentemente sembra avere il potenziale per permettere al bamboo di vivere ancora piu’ a lungo. Se si rivelasse veramente efficace, consentirà di impiegare maggiormente questo materiale tradizionale per la costruzione di mobili ed edifici e alleviare cosi’ la tensione sulle foreste, ormai stremati polmoni della terra.

Materiale molto abbondante e di facile crescita, in Indonesia il bamboo e’ da sempre utilizzato per la costruzione di mobili da interno e da esterno, oltre che nell’edilizia. Nella ricerca di un’alternativa al legno massiccio (causa di deforestazione galoppante), da circa una ventina d’anni numerosi architetti internazionali e designer di interni hanno inoltre riscoperto le incredibili qualita’ estetiche e funzionali di questa pianta. Ma la vulnerabilita’ del bamboo a parassiti e agenti atmosferici ne ha finora impedito la longevita’ e quindi l’uso su larga scala.

Il primo nemico del bamboo e’ infatti il clima:  il sole e la pioggia dei tropici mettono a dura prova i mobili e gli edifici costruiti con questo materiale. A questa latitudine, le due stagioni si susseguono alternando ogni sei mesi sedute di sole bruciante a sedute di pioggia battente. I lunghi periodi di esposizione ad agenti atmosferici cosi’ violenti fanno perdere al bamboo le sue qualita’ funzionali piu’ rapidamente che a un tipo di legno dalla resistenza maggiore.

“Una delle soluzioni ecologiche per ovviare l’effetto di essiccazione provocato dal calore, e’ l’applicazione regolare di olio di Tung, un olio ricavato da un albero di origine cinese. Per il problema degli effetti dell’umidita’ che fa marcire il bamboo e attira i funghi si puo’ invece utilizzare un antifunghicida a base di cannella, ma per prevenire i funghi bisogna soprattutto evitare di mettere il bamboo a diretto contatto con la terra.” spiega Thierry Cayot, costruttore di mobili ecosostenibili ed esperto di prodotti ecologici per il legno.

“Altri nemici pericolosi”, informa Thierry, “sono gli insetti xilofagi come i vermi del legno e le termiti, parassiti che si trovano gia’ all’interno del tronco quando il bamboo viene tagliato.”

Il metodo tradizionale per eliminare le termiti era immergere il bamboo nell’acqua di mare per un mese, ma oggi in Indonesia il metodo piu’ utilizzato e’ il cherosene che, oltre ad essere un prodotto tossico, e’ inoltre molto caro e il suo effetto dura solo due anni. Un altro prodotto impiegato nella lotta ai parassiti e’ il borace ma anche questo ha un effetto limitato nel tempo.

Consapevole delle potenzialita’ del bamboo e delle problematiche della deforestazione Asali Bali, un’azienda di mobili sostenibili franco-indonesiana, ha dunque sovvenzionato le ricerche per la messa a punto di un prodotto naturale che protegga il bamboo dagli attacchi dei parassiti e contro le intemperie. Il gruppo di chimici sostenuti dall’azienda ha sviluppato un trattamento biologico e naturale chiamato Freemite che garantisce la protezione del bamboo per oltre vent’anni. Il prodotto e’ stato sviluppato migliorando l’effetto del borace tramite l’aggiunta di olio di neem, e combinandolo con la canfora, anti-ruggine naturale. Il trattamento, iniettato in profondita’ nelle fibre, agisce da repellente per gli insetti e allo stesso  tempo protegge  il legno, creando una patina che gli da’ piu’ resistenza.

Freemite e’ attualmente sotto esame presso la Sucofindo, la  Superintending Company of Indonesia, per valutarne doti, effetti e conseguenze. In caso di esito positivo, il prodotto potra’ essere commercializzato al pubblico internazionale e il bamboo potrebbe di fatto costituire una valida opzione nella costruzione di mobili ed edifici sostenibili; un’innovazione che oltre a soddisfare gusti estetici ed esigenze economiche e funzionali contrasta il saccheggio delle foreste pluviali.

Marcella Segre

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende