Home » Comunicati Stampa »Eventi » Le anteprime del 18° Festival CinemAmbiente. Dal 6 ottobre a Torino:

Le anteprime del 18° Festival CinemAmbiente. Dal 6 ottobre a Torino

settembre 30, 2015 Comunicati Stampa, Eventi

La 18° edizione di CinemAmbiente, il festival che per primo in Italia ha presentato e promosso il cinema ambientale, si terrà a Torino dal 6 all’11 ottobre.

Il bando di concorso, rivolto a film a tematica ambientale prodotti dopo il 1° gennaio 2013, si è chiuso il 15 luglio 2015. Sono stati visionati per la selezione circa 1.000 film provenienti da tutto il mondo.

Di questi ne sono stati selezionati 90, suddivisi nelle varie sezioni: le tre competitive, Concorso Internazionale Documentari, Concorso Documentari Italiani, Concorso Internazionale One Hour, a cui si aggiungono fuori concorso la sezione dedicata ai bambini Ecokids, la sezione Panorama e gli Eventi Speciali. I premi da assegnare sono in tutto sette e le giurie saranno composte da esponenti del mondo del cinema, dello spettacolo, della cultura e dell’ambientalismo.

Numerosi i film presentati in anteprima italiana, tra cui “La Glace et le Ciel”, il documentario del regista Luc Jacquet, che ha chiuso l’ultimo Festival di Cannes. Il regista de “La marcia dei pinguini” ripercorre questa volta l’avvicente storia di Claude Lorius, il glaciologo francese che, grazie alle sue numerose esplorazioni in Antartide, ha per primo intuito che attraverso lo studio dei ghiacci si possono fare importanti scoperte e valutazioni sul clima e sullo stato del pianeta.

Sempre in anteprima, un’altra importante storia dell’ambientalismo mondiale viene raccontata dal film “How to Change the World” di Jerry Rothwell, che ha vinto tra gli altri il premio World Doc Special Jury Award al Sundance 2015. Il lavoro è un montaggio di materiale di repertorio inedito, anni e anni di riprese che testimoniano le vicende di un gruppo di ambientalisti che negli anni Settanta si batteva negli Stati Uniti contro il nucleare, e che oggi è l’organizzazione conosciuta con il nome di Greenpeace.

Non poteva mancare una delle più grandi e indiscusse protagoniste dell’ambientalismo mondiale, la bicicletta, al centro di “Bikes vs Cars” del regista del film  ”Bananas!” (che ha denunciato gli abusi e le violazioni dei diritti civili delle grandi corporation della frutta), Fredrik Gertten, documentario in concorso nella sezione Concorso Internazionale Documentari. La bicicletta è uno strumento straordinario per il cambiamento. Davanti alle infinite frustrazioni provocate dai cambiamenti climatici, sempre più persone nelle città di tutto il mondo scelgono di utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto e insieme come risposta do it yourself ai problemi ambientali. Da città come San Paolo e Los Angeles, dove regna la lotta per le piste ciclabili sicure, alla città di Copenaghen, dove il quaranta per cento degli abitanti si muove in bici, Bikes vs cars racconta la lotta dei ciclisti in un società dominata dalle automobili, e i cambiamenti rivoluzionari che potrebbero aver luogo se più città uscissero dal modello auto-centrico.

CinemAmbiente Lab, il workshop dedicato a film-maker e produttori che hanno intenzione di sviluppare un progetto di documentario a tematica ambientale, si ripropone quest’anno dopo il successo della prima edizione tenutasi nel 2014. Importante novità di quest’anno vede il Lab inserirsi in Cinemambiente Industry, un nuovo contenitore dedicato ai professionisti del cinema. CinemAmbiente Industry comprenderà un importante convegno nazionale a cui sono state invitate varie  Film Commisions italiane per discutere del Green Shooting, il sistema per attenuare l’impatto ambientale delle produzioni cinematografiche.

Il più importante evento di cinema e cultura ambientale in Italia, CinemAmbiente – diretto da Gaetano Capizzi e organizzato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino e dall’Associazione CinemAmbiente – vedrà, anche quest’anno un ingresso gratuito a tutte le proiezioni. Il festival avrà forma “diffusa” sul territorio e si svolgerà in diversi luoghi, riconfermando così l’intenzione di uscire dalla consuetudine per mettersi in relazione aperta con la città e contribuire al tessuto connettivo urbano. Al Cinema Massimo si aggiungono così il Piccolo Cinema, il Cecchi Point, la Bibliomediateca Mario Gromo (la biblioteca del Museo del Cinema), lo Spazio Agorà allestito in Piazza Castello, il Museo A come Ambiente, e diversi comuni dell’hinterland, coinvolti con Ecokids.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende