Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Cascina Rosa, il sogno concreto di Paola e Lucio in Valle Grana:

Cascina Rosa, il sogno concreto di Paola e Lucio in Valle Grana

aprile 20, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Pionieri della vita in campagna e pionieri del biologico. Quando riporre la laurea o il diploma in un cassetto per sporcarsi le mani di terra non era ancora chic, ma “cosa da pazzi”, e la disoccupazione intellettuale un fenomeno marginale, negli anni 80 Paola e Lucio (agronomo ed ex ufficiale degli alpini) decidono di recuperare la cascina di famiglia e abbracciare uno stile di vita neo-rurale. Un progetto imprenditoriale e umano (nel frattempo nascono i figli Fabio, Giorgio e Roberta) in un’ottica di massimo rispetto dell’ambiente e innovazione tecnologica.

Il nome di questo sogno concretizzato è Cascina Rosa, in Valle Grana, provincia di Cuneo, una delle più piccole e affascinanti vallate alpine del Piemonte.

Passo dopo passo, dal 1987, Cascina Rosa è cresciuta: dai campi alla didattica con le scuole, fino all’ultimo nato: l’AgriRistoro, per cucinare direttamente i propri prodotti ai clienti e turisti di passaggio, in un’atmosfera casalinga ma raffinata. Molti traguardi tagliati, ma anche tanta fatica e perseveranza: “Una vera e propria scommessa quando abbiamo iniziato – ricorda Paola - Io continuavo a fare la maestra e Lucio a insegnare topografia. Un doppio lavoro che è durato per qualche mese, quando abbiamo deciso di muovere i primi passi con 20 alveari, ma ci siamo accorti che era impossibile fare bene entrambe  le attività e allora ci siamo buttati completamente sulla terra“. Addio allo stipendio fisso e via con la nuova vita da imprenditori.”Lucio aveva già esperienza di lavoro agricolo perché con il fratello già si occupava di un lamponeto, era innamorato del mondo delle api e aveva a disposizione la cascina del ’800 dei genitori, seppure da ristrutturare”, prosegue Paola. “Anche a me le api sono sempre piaciute e allora abbiamo provato a vivere di terra, scegliendo subito il biologico“.

La coppia è riuscita a fare green economy con la terra. Cascina Rosa è infatti oggi un modello non solo ecologico, ma pure imprenditoriale, che dà lavoro a una decina di persone, grazie alla grande varietà dei prodotti dell’azienda: 10 ettari di terreni tutti a biologico e, dal 2013, a biodinamico. Una offerta ricca – 50 referenze - con i prodotti freschi e quelli trasformati: composte di frutta e verdura, succhi di frutta, liquori, salse, miele, l’aceto di mele, i dolci. Biodiversità è la parola d’ordine con una forte attenzione alle coltivazioni tipiche, come l’ “Aglio di Caraglio”, che si distingue per la sua dolcezza e digeribilità ed “è coltivato in una piccola area della Valle Grana, senza essere conservato nei frigoriferi, ma stoccato su graticci per consentire l’essiccazione naturale”. Cascina Rosa è uno dei soci fondatori del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione della Aglio di Caraglio, insieme a un piccolo gruppo di produttori e sostenitori, ma coltiva anche un’altra pianta preziosa, lo zafferano, tutelato, in questo caso, dal consorzio dello “Zafferano di Caraglio e della Valle Grana”.

In questa avventura il rispetto per l’ambiente va però oltre la terra: autoproduzione di energia elettrica da fonte solare, recupero di acqua piovana e uso di detersivi naturali come lisciva e aceto, hanno garantito all’azienda di entrare a far parte dell’Associazione Greencommerce, che si aggiungerà presto agli altri canali di distribuzione diretta in cascina e attraverso la rete di negozi del biologico.

Piccolo è bello dunque, ma senza rinunciare alle sfide di sviluppo dell’offerta, come il nuovo Agri Ristoro. “Abbiamo aperto due mesi fa con una filosofia orientata al vegetariano, ma non in maniera esclusiva, offriamo anche la carne da allevamenti locali biologici. Maciniamo volta per volta piccole quantità dei nostri cereali per fare la pasta, il pane, i crackers con la farina di canapa e su questa coltura c’è molto fermento nella nostra zona“. Legati alla tradizione, strenui difensori dell’ambiente e del benessere ma innovativi. Una ricerca del nuovo che va avanti da trent’anni, senza crisi che tenga.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende