Home » Comunicati Stampa »Eventi » Appuntamento a Pisa a Green City Energy:

Appuntamento a Pisa a Green City Energy

giugno 25, 2010 Comunicati Stampa, Eventi

Courtesy of Green City EnergyCome modificare al meglio l’assetto urbanistico delle nostre città, quali regolamenti edilizi adottare, quali politiche promuovere e quali progetti concreti cercare di portare a termine per rendere i centri abitati sempre più verdi, improntando la nostra quotidianità di vita ad un futuro sostenibile sempre più vicino e facilmente realizzabile.

Queste le tematiche che saranno al centro di “Green City Energy”, il primo “Forum internazionale dedicato alle nuove energie per lo sviluppo competitivo e sostenibile della città” in programma a Pisa i prossimi 1, 2 e 3 luglio 2010.
Scienziati, politici, esperti, professori universitari, amministratori delle città italiane ed europee più all’avanguardia nell’impiego delle energie alternative, nonché rappresentanti delle aziende fornitrici di energia a livello nazionale, si riuniranno al Palazzo dei Congressi per confrontare le proprie idee in materia ma soprattutto mettere in comune le “best practices”, esempi concreti di ciò che è già stato realizzato in Italia e in Europa per porre sempre più al centro dei modelli di governance delle nostre città la produzione sostenibile di energia e una sempre migliore efficienza energetica.

Il Forum internazionale ruoterà quindi intorno al “focus” della “Green City” e dei fattori critici di successo per il suo sviluppo a medio e lungo termine sulla base dell’iniziativa dell’Unione Europea “Smart Cities”, città intelligenti e quindi più vivibili.
L’esigenza è quella di rendere chiari i cambiamenti che le città stanno vivendo mettendo in risalto come la produzione e l’utilizzo delle nuove energie possano migliorare la qualità della vita dei cittadini, creare uno sviluppo sostenibile delle attività produttive e di mettere in luce quanto le amministrazioni pubbliche e i governi locali possano fare sia nella programmazione strategica, sia nella gestione delle risorse, sia nelle scelte operative per far diventare “più intelligenti” le nostre città orientandole anche verso nuove
opportunità di crescita in esse della “green economy”.

Piattaforma ideale per un confronto “verde” non poteva che essere Pisa, punto di riferimento per le realtà urbane di medie dimensioni italiane sensibili ai progetti di ricerca sulle energie rinnovabili e città leader in Italia negli investimenti riguardanti le energie pulite. Ricordiamo infatti la vivacità e l’impegno del Comune di Pisa su temi quali la ricerca e il risparmio energetico, la mobilità sostenibile e le fonti rinnovabili.
L’ultima iniziativa in ordine di tempo è stata l’approvazione di un nuovo regolamento edilizio teso a promuovere l’installazione del fotovoltaico in occasione di nuove costruzioni o ristrutturazioni.

In questo stesso anno proprio Pisa ha aderito, insieme a Roma e Milano, al progetto “Mobilità Elettrica” ideato da Smart ed Enel per dar vita ad un innovativo modello di mobilità elettrica. Tale progetto sarà avviato a Pisa a partire da settembre 2010 e vedrà le strade cittadine “elettrizzate” con la diffusione e l’utilizzo di veicoli elettrici (Smart Electric Drive) dotati di tecnologie di ricarica all’avanguardia che sfruttano apposite colonnine situate lungo le vie. Da non dimenticare, inoltre, la presenza nel territorio pisano di un’area geotermica che copre il 25 per cento del fabbisogno energetico regionale.

Il Comune di Pisa e la Provincia (unitamente alla Regione Toscana) figurano dunque tra i promotori di “Green City Energy” realizzato con la collaborazione, tra gli altri, dell’Università di Pisa e della Scuola Superiore S. Anna.

Il programma dettagliato di “Green City Energy”
La tre giorni pisana si articolerà in momenti differenti di discussione e riflessione che comprenderanno dibattiti con relatori di profilo internazionale, workshop tematici di approfondimento e il salotto della Green Energy, un’area espositiva che metterà in relazione tra i fornitori di sistemi e tecnologie con i partecipanti al Forum. Cinque in totale i convegni che si svolgeranno al Palazzo dei Congressi: “Esperienze e modelli emergenti di Green City in Europa”, “La città che produce energia”, “Green
City ed efficienza energetica”, Le bioenergie per la Green City”, “Green City e green economy”.

Il primo dibattito, che aprirà i lavori nella giornata di giovedì 1° luglio intorno alle ore 9.30 avrà immediatamente un respiro internazionale. Il titolo del confronto sarà: “Esperienze e modelli emergenti di Green City in Europa”. Promosso dal Comune di Pisa e da ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), questo convegno d’apertura coinvolgerà rappresentanti di diverse città italiane ed europee sulla questione dello sviluppo sostenibile, delle nuove energie e della possibile promozione nelle città della “green economy”. Si parlerà dunque concretamente di “best practices” adotatte così come delle policy ancora da mettere in atto in riferimento alla sostenibilità ambientale e alla produzione di energie alternative. Finalità, quella di preparare le città italiane a concorrere all’iniziativa dell’Unione Europea “Smart Cities” sulla base, in particolare, delle nuove azioni in tema di sviluppo energetico e sostenibile previste dal VII Programma Quadro della stessa Unione.

La città che produce energia” sarà oggetto di discussione nei pomeriggi di giovedì e venerdì, nei quali i partecipanti al convegno rifletteranno su una possibile riprogettazione e riorganizzazione dei sistemi di approvvigionamento energetico delle città basati anche sulla diffusione delle energie rinnovabili. Al centro del dibattito saranno le diverse tecnologie che possono consentire il raggiungimento di una significativa autonomia energetica fondata sull’impiego delle fonti rinnovabili con un’attenzione particolare rivolta all’evoluzione dello scenario normativo nazionale riguardo agli incentivi in materia. Si approfondiranno quindi: l’impiego nel contesto urbano di impianti fotovoltaici, solari termici ed eolici (soprattutto mini-eolici); la produzione di energia verde e le possibili applicazioni dell’energia geotermica ai contesti residenziali in collaborazione con l’Unione Geotermica Italiana. Anche per ciò che concerne l’energia geotermica saranno trattate le normative vigenti così come le potenzialità di tale energia sul
territorio nazionale.

Terzo tema oggetto di discussione di “Green City Energy” sarà “Green City ed efficienza energetica” che vede al centro le questioni del risparmio energetico e dell’uso efficiente dell’energia dal punto di vista della città. Per vivere in città “green” e “smart” occorre infatti utilizzare energie rinnovabili ma anche recepire alcuni principi dell’efficienza energetica. I modelli di governance adottati dalle città più all’avanguardia in questo senso mirano ad ottimizzare e ridurre i consumi di energia nei trasporti, nella mobilità e nell’illuminazione pubblica con opportuni sistemi di monitoraggio dei consumi delle reti. Inoltre tali modelli di governance promuovono nuovi standard costruttivi ed edilizi volti a realizzare abitazioni efficienti dal punto di vista del rendimento energetico oltre che dotate di elevati standard di comfort. Si tratta, nello specifico, di progettare case solari, innovare gli impianti di climatizzazione, di riscaldamento, di approvvigionamento dell’acqua e l’impianto elettrico, di realizzare, quindi, case ed edifici anch’essi “intelligenti”.

Il dibattito “Green City ed efficienza energetica” è sponsorizzato da Enel, azienda leader in Italia nel campo delle energie alternative e pulite e da anni in prima fila nel tentativo di coniugare le energie verdi con il territorio.

Il quarto convegno si concentrerà sulle bioenergie e si intitolerà “Cleaner fuels for urban mobility”, promosso da Comune di Pisa e di Rete Polis, e saranno presentate le esperienze innovative delle città europee più all’avanguardia sull’uso di carburanti ecologici per le flotte di trasporto pubblico o altri servizi di pubblica utilità. Grande attenzione poi per i biocarburanti (biodisel) e all’idrogeno.

La sessione istituzionale di chiusura (prima della giornata conclusiva di sabato 3 luglio) sarà infine dedicata a “Green City e green economy”, per parlare di quali politiche possano favorire la crescita in città dell’economia verde e dei green jobs, ossia le occasioni di nuova occupazione e di crescita imprenditoriale nel settore delle tecnologie verdi. Di particolare interesse sarà la descrizione del contributo offerto da alcuni gruppi industriali leader nei settori energetico, ambientale e della mobilità sostenibile.

“Green City Energy” gode del patrocinio, tra gli altri, del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dello Sviluppo Economico e della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende