Home » Comunicati Stampa » Asus lancia Bamboo Collection, i notebook realizzati in fibra di bamboo:

Asus lancia Bamboo Collection, i notebook realizzati in fibra di bamboo

luglio 1, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of AsusUna costante tensione verso la ricerca e l’innovazione tecnologica, non a scapito però dell’ambiente e della salvaguardia del nostro Pianeta: è questa l’anima della “green philosophy” di ASUS. Diversi sono, infatti, gli ambiti e le leve su cui agisce l’Azienda per proporre soluzioni eco-friendly e tecnologicamente all’avanguardia, ampliando così le possibilità di scelta per quanti intendano effettuare in modo responsabile anche i propri acquisti tecnologici.

Punta di diamante della gamma “green” di ASUS è la nuova serie di notebook della serie Bamboo Collection, realizzata impiegando fibra di bambù in sostituzione dei tradizionali materiali plastici e consentendo, così, una riduzione di circa il 20% della plastica utilizzata nei notebook tradizionali. Questa nuova serie di PC portatili sarà disponibile nel nostro paese dalla metà di luglio ed è equipaggiata con le soluzioni tecnologiche più avanzate tanto sotto il profilo delle prestazioni quanto sul piano del risparmio energetico. Caratterizzata da un aspetto originale e raffinato, la serie ASUS U53J si fa notare, in particolare, per la cover e il poggiapolsi integralmente ricoperti da bambù, materiale dalla storia e dalla tradizione antica, completamente naturale e a basso impatto, la cui pianta è in grado di rigenerarsi autonomamente ed in tempi rapidissimi.
Come tutti i notebook di ultima generazione e gli Eee PC™, anche quelli della linea Bamboo adottano la tecnologia ASUS Super Hybrid Engine (SHE), che consente di ottimizzare prestazioni e consumi, innalzando i primi e contenendo al tempo stesso i secondi, a favore di una più estesa durata della batteria ed assicurando, per questa via, consistenti risparmi sul piano energetico.

Anche i display LCD, grazie all’offerta di schermi di tipo mercury-free e retroilluminazione a LED, sono studiati in modo da contenere i consumi fino al 45%, se comparati alle soluzioni tradizionali con impiego di quattro lampade. Questo risparmio energetico si traduce direttamente in un significativo contributo alla riduzione delle emissioni annuali di anidride carbonica, stimabile in media in 23,6Kg per ciascun pannello ed equivalente all’incirca all’impianto di due nuovi alberi ogni anno.

La filosofia “green” di ASUS pervade allo stesso modo anche l’area dei componenti per PC, in particolare delle schede madri dotate della tecnologia ASUS EPU (Energy Processing Unit), in grado di monitorare costantemente le richieste energetiche del sistema, bilanciandole in maniera automatica per ottimizzarne i consumi. Per avere una chiara misura dell’impatto di queste tecnologie è sufficiente considerarne i risultati su larga scala: a livello globale, ogni dieci milioni di schede madri prodotte, si genera un risparmio netto fino a 210.000 tonnellate di anidride carbonica in meno immessa nell’ambiente, l’equivalente delle emissioni totali di CO2 prodotte in un anno dall’intera Australia.

Un altro tema fondamentale su cui ASUS sta da tempo concentrando sempre maggiori energie è quello del riciclo, obiettivo che viene perseguito utilizzando in maniera ancora più estensiva imballaggi e packaging completamente riciclabili e privi di coloranti chimici dannosi ed inquinanti, oltre alla progressiva sostituzione dei tradizionali manuali cartacei con quelli in versione elettronica, per ridurre ulteriormente l’impiego di carta.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende