Home » Comunicati Stampa » Cna: “Sistri troppo costoso”:

Cna: “Sistri troppo costoso”

luglio 27, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of TipsimagesUna revisione del Sistri, il sistema di controllo della tracciabilita’ dei rifiuti, che porti davvero una”semplificazione” delle procedure e una “riduzione significativa dei costi per le aziende“, perche’ “cosi’ com’e’ non va“. Una sistema che lascia “perplessita‘” e che “non risolve” la questione burocratica, quella cioe’ “del cartaceo e delle procedure“. Queste le critiche e le richieste in tema di rifiuti della Cna, la Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa.

“Troppo costoso e troppo farraginoso”. Questo, in sintesi l’effetto che per Francesco Viti, vicepresidente CNA di Prato, avrà sulle pmi il SISTRI, il nuovo sistema di monitoraggio telematico per la gestione dei rifiuti che, solo nella provincia di Prato, rischia di far cadere su  circa 9.000 imprese già gravate dalla crisi, un’ulteriore “mannaia” di costi e di adempimenti.

Il provvedimento entrato in vigore dal 14 gennaio 2010 istituisce il sistema di tracciabilità dei rifiuti che sostituirà gradualmente il registro di carico e scarico, il formulario di trasporto dei rifiuti ed il MUD, per Potenza “obbligherà le piccole imprese a dotarsi in tempi troppo brevi di complessi supporti informatici per la gestire dei rifiuti. Non solo. I contributi annuali sono eccessivamente elevati, e a questi c’è da aggiungere il conseguente cumulo dei costi dell’intera filiera che verrebbero scaricati, direttamente e indirettamente, sul produttore del rifiuto. Ci sono poi ulteriori costi dovuti alle fasi di registrazione, all’installazione delle black box, ai servizi di assistenza e manutenzione e alle attività relative al caricamento dei dati. Insomma, a me pare proprio che si sia persa l’occasione per allineare le normative che riguardano ambiente e rifiuti,  e per soddisfare la necessità di semplificazione che si assolve con leggi e norme chiare. In questo caso siamo di fronte all’ennesimo balzello per le tasche delle imprese che già pagano spesso cifre impressionanti per Tia e Raee. Certo, la CNA sostiene da sempre l’importanza di un sistema che favorisca una corretta e legale gestione dei rifiuti. La presenza di comportamenti illeciti in questo settore danneggia, infatti, l’ambiente, e penalizza le aziende che operano correttamente sostenendo costi maggiori. Siamo quindi convinti che sia indispensabile garantire un più efficace controllo sulla gestione dei rifiuti in tutte le fasi della filiera. Sottolineiamo però che l’obiettivo di tale sistema dovrebbe anche essere quello di semplificare le procedure e ridurre i costi che le imprese sostengono, mentre con l’entrata in vigore del decreto del 17 dicembre scorso si rischia di ottenere  esattamente il risultato opposto”.

Visto il percorso farraginoso la Cna è già a disposizione delle imprese che hanno necessità di informazioni e di assistenza per intraprendere questo percorso obbligato.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende