Home » Comunicati Stampa » Ecolabel, alla BIT lezioni di sostenibilità:

Ecolabel, alla BIT lezioni di sostenibilità

febbraio 18, 2011 Comunicati Stampa

EcolabelAnche Bit 2011, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, punta quest’anno su sostenibilità e turismo a impatto zero, parole chiave del convegno “Ecolabel per le strutture ricettive”, organizzato dal Comune di Milano e dall’Associazione Ideaazione.

Il 18 febbraio (alle 10.15) all’interno del Padiglione 3 (stand D 46-C 37) della Fiera di Rho, docenti e addetti ai lavori discuteranno sull’Ecolabel, elemento di migliore competizione o bluff? Nella giornata di venerdì verrà presentato anche un corso su come accedere al marchio.

Risparmio idrico, riduzione dell’inquinamento acustico, lampade a basso consumo: recenti indagini ci informano che il 70% degli italiani gradirebbe servizi turistici eco-compatibili. Ma come si trasforma il proprio hotel in un hotel rispettoso dell’ambiente e del territorio? L’Assessore Alessandro Morelli (Turismo, Marketing Territoriale e Identità del Comune di Milano), l’architetto Olivia Carone (Fondazione AEM), Andrea Martignano (Presidente dell’Associazione Ideaazione), Manuela Danio (Università degli Studi di Pavia), Maurizio Faroldi (General Manager dell’Hotel Milano Scala) e  Carlo Ciolfi (responsabile Grandi Clienti e New Business Development di Osram) cercheranno di dare delle risposte.

Opportunità o flop? Le strutture turistiche che si fregiano del marchio ecologico europeo si distinguono per l’impegno verso la salvaguardia dell’ambiente e della salute umana. L’adozione di misure di carattere ambientale richiede tempi e sforzi, ma contribuisce a mettere a nudo quelli che sono, sotto il profilo ecologico ed economico, veri e propri punti di debolezza di una struttura turistica. Ma esistono vantaggi di costo legati all’eco-efficienza. Infatti la riduzione del consumo di risorse naturali quali combustibili fossili, energia ed acqua consente, a fronte di un investimento iniziale, una riduzione considerevole dei costi nel medio-lungo periodo

La visibilità dell’etichetta ecologica europea rappresenta inoltre, per le strutture che riescono ad ottenerla, una forma ulteriore di pubblicità e un fattore di scelta discriminante, soprattutto da parte dei turisti più sensibili al rispetto ed alla salvaguardia dell’ambiente. Si intravede sempre di più un’Italia sensibile ai  servizi offerti, anche a seguito dell’adozione di misure per la tutela del territorio. Secondo i dati raccolti dall’Ispra nel 2000 erano 6 le licenze Ecolabel rilasciate in Italia, nel settembre 2008 sono diventate 218 e 3503 i prodotti certificati. Per quanto riguarda la ripartizione delle aree geografiche, le licenze concesse si concentrano soprattutto al Nord con il 74% di marchi certificati, 19% al Centro, mentre il Sud è ancora fermo al 6%. Ma in futuro si prevede una crescita più veloce delle certificazioni ecologiche.

Fondamentale alla spinta sarà anche il Sesto Programma Comunitario di Azione per l’Ambiente, che fissa le priorità e gli obiettivi della politica ambientale della UE fino al 2012. Il programma si concentra sul cambiamento climatico, biodiversità, ambiente e salute, gestione sostenibile delle risorse e dei rifiuti, quattro punti sui quali intervenire attraverso cinque assi di azione strategica: migliorare l’applicazione della legislazione vigente, imtegrare le tematiche ambientali nelle altre politiche, collaborare con il mercato, tener conto dell’ambiente nelle decisioni in materia di assetto e gestione territoriale, coinvolgere i cittadini aiutandoli a modificare il loro comportamento.

Obiettivo, quindi, del programma è l’educazione dei consumatori che, attraverso una accessibile e corretta informazione in materia di ambiente, potranno scegliere i prodotti più ecologici, orientando così il mercato e migliorando la qualità della vita. Il Programma Europeo indica come strumenti idonei per attuarlo anche l’Ecolabel.

Per questo l’Associazione Ideaazione, promotrice del convegno, è  impegnata in attività di networking, di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, degli amministratori locali e delle imprese, di lobbying e di formazione, per mettere a disposizione dei professionisti e delle imprese del settore turistico-ricettivo l’esperienza e il know-how per conseguire la certificazione.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende