Home » Comunicati Stampa » Federmobilità : più sostegno e attenzione per il trasporto ferroviario delle merci in Italia. Occorre una rete dedicata.:

Federmobilità : più sostegno e attenzione per il trasporto ferroviario delle merci in Italia. Occorre una rete dedicata.

novembre 5, 2009 Comunicati Stampa

Courtesy of www.mercitreno.itMercinTreno, la manifestazione che si terrà  a Roma il 19-20 novembre prossimo,  sia un’occasione di confronto per il settore e di sensibilizzazione per l’opinione pubblica.

Più sostegno e attenzione per il trasporto ferroviario delle merci in Italia. Occorre una rete di corridoi dedicata esclusivamente al trasporto merci in un sistema intermodale integrato.  E’ quanto chiede Federmobilità , l’associazione che raggruppa i maggiori assessorati ai Trasporti (Regioni, Province e Comuni), annunciando questa mattina la nascita della prima edizione di MercinTreno, l’unico Forum italiano per lo sviluppo del trasporto ferroviario delle merci, che si terrà  a Roma il 19 e 20 novembre prossimo, nella prestigiosa sede del Cnel a Villa Borghese.

“Non dico niente di nuovo affermando che l’emergenza ambientale, impone una forte riflessione sulle politiche fin qui adottate in tema di trasporto ferroviario delle merci” ha dichiarato Alfredo Peri, presidente di Federmobilità  e assessore ai Trasporti dell’Emilia-Romagna. “Non sembra che i cosiddetti pacchetti ferroviari dell’Ue  siano stati a
oggi correttamente attuati: la stessa Commissione europea ha recentemente inviato un parere motivato a 21 Paesi membri, fra cui l’Italia. La liberalizzazione non ha sviluppato un vero mercato dei servizi ferroviari né aumentato il volume delle merci trasportate. Sulla base di queste considerazioni” continua Peri, “Federmobilità, prima ancora che il tragico evento di Viareggio accendesse i riflettori sul tema, ha pensato di dedicare allo stato dell’ arte dell’offerta ferroviaria per il trasporto delle merci e alle sue concrete prospettive di sviluppo, due giorni di analisi e approfondimento con l’obbiettivo di fornire, non solo agli addetti ai lavori, un’occasione di confronto sul quadro economico-giuridico e sulle politiche di contesto necessarie per il riequilibrio modale e per il miglioramento delle performance dell’infrastruttura ferroviaria.

Ritengo che creare occasioni di incontro, di discussione, di scambio di idee e di condivisione di linee strategiche da proporre al Governo e al Parlamento sia, in questo momento, essenziale” ha commentato Giuseppe Acocella, vicepresidente del Cnel che patrocina e ospita la manifestazione. “Per questo, il Cnel ha positivamente accolto e appoggiato l’iniziativa di Federmobilità , intendendo anche veicolare per questa via gli approfondimenti  e  le proposte che sta elaborando in questi mesi all’interno di una Commissione che ha il suo focus sulle reti infrastrutturali e sull’impostazione di una metodologia di costruzione del consenso nella realizzazione di grandi opere pubbliche.

In Italia il trasporto ferroviario delle merci sta perdendo quota. Nel 2007 il traffico combinato era agli stessi livelli del 2002 (per gli ultimi due anni non si hanno dati ufficiali, ma il trend è in calo). La quantità di merce spostata sulle rotaie a fatica sfiora il 10 per cento, mentre quella trasportata sui camion arriva a superare il 62% (fonte: Conto nazionale dei Trasporti 2009). Le politiche a favore della modalità ferroviaria sono state in questi anni discontinue, mentre la maggior parte delle aziende private, molte delle quali acquistate da big europei, concentrano la loro attività nelle regioni settentrionali, sulle direttrici nord-sud”.

“A fronte di una media europea di 17,7% di tonnellate-km (fonte: Eurostat yearbook 2009) movimentata con il ferro, l’Italia si attesta al 9,9%, mentre la Germania al 21.4%, la Francia al 15.7% e l’Inghilterra all’11.8%. Un risultato lontano dalla media europea che non si può ignorare” ha dichiarato Annita Serio, direttore di Federmobilità.  “Vero è che il quadro normativo comunitario ha reso possibile lo sviluppo di un mercato interno, favorendo la creazione di nuove imprese, ma evidentemente si tratta ancora di un mercato non competitivo con la gomma, poco attrattivo per gli investimenti privati, ingessato da un contesto di servizi e infrastrutture insufficienti a rappresentare un volano concreto per sviluppo e miglioramento dei servizi offerti. Con i convegni in programma ci proponiamo di  analizzare insieme ai soggetti che svolgono un ruolo centrale in questo settore gli aspetti più significativi della problematica”.

MercinTreno si svolgerà in due giornate, aperte da un convegno internazionale sulla liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci, al quale parteciperanno rappresentanti del Parlamento europeo, del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dell’Antitrust, di alcune regioni e altre istituzioni e associazioni del settore. La manifestazione si articolerà  poi con altri 5 incontri-seminari.

Il primo, programmato per il pomeriggio del 19 novembre, farà il punto sulle infrastrutture ferroviarie (Una
rete europea di binari per le merci: sicurezza e non solo), mentre il secondo si concentrerà sulla gestione dei servizi (Gestione della rete: attuazione del Dlgs 188/2003 e opportunità).

Nella giornata del 20 novembre sono previsti tre incontri. Il primo sulla pianificazione istituzionale per lo sviluppo di un sistema integrato per il trasporto ferroviario delle merci (Il trasporto merci nella pianificazione dei vari livelli istituzionali: strumenti e risorse), il secondo sulle strategie per avvicinare le merci alla ferrovia (Multimodalità: le opportunità e gli strumenti per avvicinare la strada al ferro), il terzo sulle società ferroviarie regionali (Un ruolo delle società ferroviarie regionali per il trasporto delle merci in Europa?).

Il Forum non si limiterà a convegni e seminari. Vuole anche essere un momento di incontro per esporre prodotti, idee e progetti. Per facilitare questo tipo di comunicazione “one-to-one”, sarà aperto uno Spazio Bacheca a disposizione degli ospiti dove gli espositori potranno mostrare le proprie iniziative. Gli ambienti predisposti per l’esposizione saranno adiacenti all’area convegni/seminari per facilitare l’accesso a tutti coloro che interverranno durante la manifestazione.

Infine, il Forum sarà anche virtuale. E’ attivo il profilo MercinTreno su Facebook, una piazza virtuale dove commentare notizie e novità dal mondo del trasporto ferroviario delle merci. Mentre i comunicati stampa e le comunicazioni dal Forum saranno diffuse anche su Twitter.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende