Home » Comunicati Stampa » Il futuro del vino abruzzese passa attraverso la sostenibilità:

Il futuro del vino abruzzese passa attraverso la sostenibilità

maggio 11, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of AssoenologiLe condizioni dell’enologia abruzzese, tra crisi ed opportunità, sono state delineate e discusse a Rigopiano, all’interno del convegno “La viticoltura ed enologia abruzzese alla luce delle novità della OCM Vino e della riforma della Legge 164/92”, promosso dall’Assoenologi, con la Regione Abruzzo ed il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e con gli sponsor tecnici BASF Italia e S+K Nitrogen.

Le novità introdotte dalla riforma normativa sono state illustrate dal Prof. Gabriele Canali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dal Direttore Generale dell’Assoenologi, Giuseppe Martelli, mentre un’attenta disamina della situazione regionale anche dal punto di vista storico, è giunta dal Direttore Generale della Cantina Tollo, Giancarlo Di Ruscio. Sono intervenuti, inoltre, il Presidente della Sezione Abruzzo e Molise, Nicola Dragani, il Direttore marketing della BASF Italia, Gian Luca Tabanelli, il Commissario Straordinario dell’Ente Parco, Arturo Diaconale.

Dal drastico calo dei consumi negli ultimi decenni, alla crisi di un settore che non pare aver fatto sua la lezione di innovare alla luce del moderno consumo, per produrre, ad esempio, ciò che si può vendere. Un quadro non roseo, in sintesi, le cui criticità secondo alcuni esperti non sono efficacemente affrontate dalla OCM Vino, ma nel quale, tuttavia, alcuni elementi positivi sussistono, come la capacità di resistenza delle cooperative di produzione e, soprattutto, la crescita dell’export in mercati emergenti come USA, Cina, India.

«C’è spazio per un moderato ottimismo – ha detto Tabanelli – perché la crisi genera cambiamento e la qualità sarà di sicuro la chiave del futuro. Infatti, mentre nella grande distribuzione la scelta dei consumatori si orienta verso una fascia medio – alta, nuova attenzione viene posta dall’Unione Europea sulla sicurezza alimentare. La qualità del prodotto, d’ora in avanti non potrà essere un lusso ma uno standard, e queste sono cose in cui noi Italiani possiamo giocare un ruolo decisivo».

Sicurezza alimentare, innovazione e, su tutte, il valore aggiunto della sostenibilità ambientale: questo il marketing mix del vino, il messaggio che comunica al consumatore la superiorità qualitativa del prodotto.  «A tal proposito – ha sottolineato nel suo intervento Domenico Pasetti, Presidente Coldiretti Abruzzo e produttore – è importante ridare vitalità alla viticoltura delle zone interne e dare loro un pieno riconoscimento nel PSR».

Le conclusioni del convegno sono state tenute da Arturo Diaconale, che ha sottolineato, tra l’altro, come il territorio protetto possa costituire un’opportunità ed offrire quella certificazione ambientale di cui il vino e l’intero comparto agroalimentare necessitano: tecniche di produzione salubri, non impattanti sull’ambiente e in linea con le necessità ecologiche che ciascuno oggi ha».

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende