Home » Comunicati Stampa » GE: sistema di nuova generazione per il trattamento dei reflui:

GE: sistema di nuova generazione per il trattamento dei reflui

luglio 18, 2011 Comunicati Stampa

General Electric ha presentato una tecnologia di  nuova generazione per il trattamento delle acque di scarico basata su un bioreattore a membrana (MBR),  denominata LEAPmbr.

Si tratta di  una soluzione altamente innovativa che fa fronte ai pressanti requisiti in tema di costi operativi e qualità dell’acqua riscontrati dai gestori di strutture municipali, industriali e residenziali preposte al trattamento di reflui e risorse idriche.

Frutto di quattro anni di sviluppo, il nuovo sistema LEAPmbr garantisce i minimi costi gestionali mai raggiunti da qualsiasi tecnologia di tipo MBR, risultando particolarmente competitivo sul fronte economico anche rispetto ai trattamenti convenzionali. I risparmi reali uniti alla semplicità operativa e a un design compatto sono il risultato delle innovazioni apportate al sistema MBR che si basa su membrane GE ZeeWeed 500 — fibre cave rinforzate di ultrafiltrazione.

Tra i  maggiori vantaggi del sistema LEAPmbr, rispetto alla tecnologia MBR esistente di GE, ci sono costi energetici ridotti almeno del 30%; produttività migliorata del 15% (maggiore capacità di trattamento idrico); riduzione del 50% degli interventi di controllo e delle attrezzature per l’aerazione della membrana; riduzione del 20% dell’ingombro fisico con vantaggi nei costi di costruzione e installazione, e minor consumo di sostanze chimiche per eventuali lavaggi.

“La tecnologia MBR, attualmente una delle più utilizzate e diffuse per il trattamento delle acque, è stata resa ancora migliore ed economicamente competitiva per un suo impiego in nuovi impianti, progetti di ampliamento e applicazioni di retrofitting”, ha spiegato Jeff Connelly, Vice President Engineered Systems—Water and Process Technologies di GE Power & Water. “Durante la messa a punto di questo nuovo prodotto sapevamo che la riduzione dei costi energetici e dei budget operativi sarebbero stati dei punti chiave per i nostri clienti, perché noi stessi affrontiamo le medesime sfide. Inoltre, poiché questa tecnologia sta sempre più scalzando i trattamenti convenzionali, garantirne la semplicità operativa costituisce un elemento essenziale per favorirne l’adozione e la diffusione sul mercato. Infine, per quei clienti che hanno limiti di spazio il design compatto rappresenta anch’esso una questione decisiva”.

Uno dei settori di crescita più importanti per la tecnologia MBR è quello del trattamento delle acque municipali, un segmento che sino ad oggi ha atteso che i costi di queste tecnologie risultassero più competitivi rispetto alle applicazioni già esistenti. Ora il sistema LEAPmbr soddisfa l’aspetto economico garantendo un prodotto all’avanguardia in grado di rispettare e superare i più rigidi standard in materia di qualità delle acque.

Il sistema MBR sostituisce la funzione di separazione a gravità dei solidi – che avviene nei sedimentatori secondari e nei trattamenti terziari a mezzo sabbia o tele – utilizzata in un depuratore. La tecnologia MBR di GE consiste in un reattore biologico di membrane di ultrafiltrazione a fibra cava ad alte prestazioni per la separazione solido-liquido.

Le membrane di ultrafiltrazione ZeeWeed sono immerse in una vasca di aerazione, a diretto contatto con il fango biologico. Grazie all’utilizzo di una pompa viene applicato un leggero vuoto nel tubo a diretto contatto con le membrane e questo forza l’acqua depurata a filtrare attraverso la membrana di ultrafiltrazione.  L’acqua filtrata viene poi inviata ad uno stadio di post-disinfezione oppure direttamente al corpo ricettore o al riutilizzo.

Le membrane ZeeWeed vantano oltre vent’anni di utilizzo nel trattamento degli reflui civili ed industriali e nel loro successivo riutilizzo: in tutto il mondo vi sono  1.000 impianti che impiegano questa tecnologia per rispondere alle diverse problematiche dettate da spazi limitati e qualità dell’effluente molto spinte.

GE ha presentato la tecnologia LEAPmbr in occasione della Singapore International Water Week che si è svolta dal 4 all’8 luglio 2011.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende