Home » Comunicati Stampa » La “Notte verde del Nord Est” cala anche su Padova:

La “Notte verde del Nord Est” cala anche su Padova

aprile 26, 2012 Comunicati Stampa

Arriva anche a Padova la “Notte Verde”. Il Comune infatti, insieme ad altre 19 città del Triveneto (Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige) aderisce quest’anno alla “Notte Verde del Nordest” proponendo un proprio programma molto ricco di appuntamenti, che, nelle due giornate di venerdì 4 e sabato 5 maggio vedrà succedersi convegni, dibattiti, mostre, performance artistiche, laboratori per bambini e adulti.

Il filo conduttore, come fa intuire il nome della manifestazione, è la sostenibilità ambientale. Il Comune, con la collaborazione del Coordinamento Agende 21 Locali italiane, del Festival della Cittadinanza e della Fondazione Lanza e il sostegno della Camera di Commercio di Padova, AcegasAps e Aps Holding, ha deciso di farsi promotore di un ampio coinvolgimento di istituzioni, associazioni di categoria, imprese e realtà del non profit: soggetti impegnati tutti, a vario titolo e nei differenti ambiti, a promuovere modi diversi di produrre, consumare, acquistare, viaggiare, gestire il territorio e abitare il pianeta.

La “Notte Verde del Nordest” è un evento promosso da Nordesteuropa e dal settimanale del Corriere della Serra Sette Green, con la media partnership di Ansa, Radio 24 e IcMoving Channel, nell’ambito della quinta edizione del “Festival Città Impresa”, che si svolgerà dal 2 al 6 maggio.

L’iniziativa padovana, che ne è una tappa significativa, si inserisce nel lungo percorso intrapreso dall’amministrazione comunale per rendere Padova una “città sostenibilee sarà anche un’occasione per far conoscere, all’intera cittadinanza, gli interventi e le scelte intraprese in questa direzione, nonché i progetti in programma per assicurare un futuro sempre più verde alla città.

Già dalla fine degli anni ‘90 il Comune si è infatti distinto, a livello nazionale, proprio per la sua politica ambientale. In tema di energia è stato uno dei primi in Italia (1999) a dotarsi di un Piano Energetico Comunale, e grazie all’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti di 52 scuole ha ottenuto il premio “Campionato solare” (2011). Oggi, con il “Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile” approvato nel 2011, l’obiettivo è ancora più ambizioso: Padova vuole essere una città a basse emissioni di CO2. E’infatti intenso l’impegno sul fronte della raccolta differenziata dei rifiuti, numerose le azioni per rendere più intelligente la mobilità (adozione del “Piano Urbano della Mobilità dell’Area Metropolitana”, con tram, zone a traffico limitato e aree pedonali nel centro storico, piste ciclabili, incentivazione dell’uso della bicicletta, bike sharing, car sharing e car pooling). E resta fondamentale il ruolo dell’Ufficio Informambiente sul versante dell’educazione ambientale e della promozione dei temi della sostenibilità.

Il programma della “Notte verde” padovana vedrà in calendario molti appuntamenti dislocati in diverse zone della città. Dai seminari rivolti agli operatori (come la “Scuola di AltRa amministrazione” dedicato alle PA) ai dibattiti sui temi della decrescita, della riduzione degli imballaggi, i GAS (i gruppi di acquisto solidali), i danni alla salute da onde elettromagnetiche dei cellulari e molto altro.

Tra gli ospiti istituzionali è atteso il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, che interverrà sabato mattina al convegno Green Economy: le politiche, gli attori, le opportunità per un futuro sostenibile, organizzato dal Comune in collaborazione con il Coordinamento Agende 21 e Fondazione Lanza. Un momento di approfondimento e dibattito che vede la partecipazione di esperti nazionali, oltre agli interventi di Flavio Zanonato, Sindaco di Padova, Ivo Rossi, Vicesindaco e Assessore all’Urbanistica e alla Mobilità, Alessandro Zan, Assessore all’Ambiente e Agenda21, Giuseppe Zaccaria, Rettore dell’Università di Padova,  Roberto Furlan, Presidente della Camera di Commercio, e Filiberto Zovico, Direttore del Festival Città Impresa.

Ampio spazio sarà riservato alle esperienze dirette, che coinvolgono i cittadini e fanno comprendere come le strade della sostenibilità siano percorribili nel quotidiano, da ciascuno; i laboratori saranno dunque numerosi e adatti a età diverse: da quelli in forma di gioco, dedicati ai più piccoli, per spiegare loro il risparmio energetico e scoprire insieme la biodiversità, a quelli per gli adulti, per imparare a produrre in casa ecodetergenti, coltivare un orto urbano, fare il pane, e ancora i “Green lab” che faranno conoscere tutti i trucchi del mestiere per un gelato artigianale e dolci con ingredienti a filiera corta; con il progetto “Yes we bike!”, invece, lezioni per imparare a riparare il proprio mezzo a due ruote, oltre al servizio di marchiatura per contrastare i furti di biciclette.

Infine, altre iniziative rivolte a tutti i cittadini, come il bio buffet a lume di candela, visite guidate al Parco delle Energie Rinnovabili Fenice, una biciclettata lungo l’anello fluviale di Padova, esposizioni dei GAS e la presentazione del “Premio Impatto Zero”, promosso da Arci Padova e dal Comune di Padova per valorizzare le buone pratiche ambientali sul territorio padovano. 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende