Home » Comunicati Stampa »Nazionali »Politiche »Progetti » La rivolta del Lago di Como contro il “piccolo Mose”: otto anni di cantiere senza panorama:

La rivolta del Lago di Como contro il “piccolo Mose”: otto anni di cantiere senza panorama

Otto anni senza il lungolago sono troppi per abitanti e turisti. Per questo sono pronte 80.000 cartoline-denuncia da consegnare direttamente a Palazzo Chigi. Como dice «Basta allo scandalo delle paratie», il cantiere infinito che nasconde uno dei panorami più belli del mondo e si rivolge al Presidente del Consiglio con cartoline raffiguranti il lago «ingabbiato» dalla recinzione frutto di lavori iniziati otto anni fa, mai terminati e fermi dal 2012.

Il Lago di Como, ricordano i promotori dell’iniziativa, è uno dei più noti luoghi di ispirazione per artisti e poeti (primo tra tutti Alessandro Manzoni), location per film (da Star Wars a Ocean’s Twelve) e scelto oggi da numerosi vip per soggiorni (universalmente noto l’hotel di lusso Villa D’Este, sede anche del Forum Ambrosetti) come pure per residenze: oltre a George Clooney (ormai di casa), nei dintorni di Como si sono visti Catherine Zeta Jones, Michael Douglas, Brad Pitt, Jennifer Aniston, Angelina Jolie, senza dimenticare Cindy Crawford. Matt Damon,  Bill Murray, Drew Barrymore e molti altri ancora. Eppure la visuale è impedita, dal 2008, a causa di un’opera dai trascorsi a dir poco “travagliati”, come spesso succede in Italia.

La realizzazione delle paratie antiesondazione (rinominate con un pizzico di ironia mista a rabbia, “Piccolo MOSE“), voluta da Regione Lombardia e Comune di Como otto anni fa, infatti, è stata interrotta a più riprese e oggi è bloccata. Ma come è potuto succedere? Ecco la storia in sintesi: nel 1995 la giunta comunale di Como approvò  il primo progetto per la costruzione delle paratie sul lungolago. Undici anni più tardi l’aggiudicazione dell’appalto all’impresa veneziana Sacaim. I lavori partono l’8 gennaio 2008. Durata prevista: 1.085 giorni. Costo ipotizzato: 12 milioni. L’anno successivo il primo scandalo: si scopre la costruzione del muro, notizia che ha fatto il giro del mondo. Nel 2010, dopo numerose proteste, inizia il taglio del muro sul lungolago. I lavori continuano fino al dicembre del 2012 quando vengono sospesi e non sono più ripartiti da allora. Nel gennaio 2016, l’Anticorruzione boccia la variante al progetto perché non rispetta le norme. La Procura ordina perquisizioni, indagando tecnici e amministratori. Oggi il cantiere non ha nemmeno il direttore lavori e la spesa prevista è arrivata a 33 milioni di euro.

Su iniziativa del quotidiano La Provincia, la città ha quindi oggi deciso di rivolgere un appello al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, unica figura istituzionale che possa intervenire in questa fase di stallo, con la nomina di un commissario straordinario.

Il meccanismo dell’iniziativa è semplice: oggi, giovedì 19 maggio,lunedì 23 maggio, i lettori troveranno in edicola in allegato al quotidiano tre cartoline realizzate dal creativo comasco Mr Savethewall, raffiguranti un lago «non – visibile», le cui meravigliose sponde sono intrappolate da recinzioni che rappresentano un vero e proprio schiaffo alla bellezza del luogo. Sul retro delle cartoline si legge: «Rivogliamo il nostro lago!».

Per partecipare, basta firmare la cartolina con il proprio nome e, volendo, aggiungere un breve messaggio, riconsegnandola poi all’edicolante (subito o il giorno successivo) oppure direttamente alla redazione del quotidiano. Per rendere ancora più social l’iniziativa, è possibile scattare un selfie con la cartolina firmata spedendolo via email, sui canali Facebook e Twitter del quotidiano con l’hastag #rivogliamoilnostrolago. Le foto saranno poi pubblicate sul giornale insieme alle tantissime altre che saranno scattate anche a negozianti, baristi e turisti ritratti con la cartolina in mano.

Cittadini comuni a cui si affiancano volti noti, per dare ancora maggior forza all’iniziativa. Hanno aderito finora Daniel Libeskind, Stefano Boeri, Davide Van De Sfroos, Andrea Vitali, Gianluca Zambrotta, Simone Tomassini, Edoardo Raspelli, Gualtiero Marchesi, Federico Roncoroni, il Calcio Como. Ma sono in arrivo numerosi altri sostenitori. Anche perché, dicono i promotori, ci sono bambini di otto anni che, a causa del cantiere, non hanno mai visto il lungolago, una location che dovrebbe essere, al contrario, il fiore all’occhiello della città.

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende