Home » Comunicati Stampa » La “storia di una bottiglia” raccontata dai bambini:

La “storia di una bottiglia” raccontata dai bambini

aprile 18, 2011 Comunicati Stampa

Cosa succede a una bottiglia di plastica dopo che abbiamo bevuto l’acqua minerale che contiene?” È questa la domanda che il Gruppo Sanpellegrino pone agli alunni delle scuole primarie italiane con il lancio del concorso “STORIA DI UNA BOTTIGLIA”, in collaborazione con Giunti Progetti Educativi e Corepla – Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio ed il Recupero dei Rifiuti di Imballaggi in Plastica.

Il concorso rientra tra le attività educative che Sanpellegrino promuove nei confronti delle nuove generazioni, tra cui WET (Water Education for Children), un progetto internazionale nato con l’obiettivo di educare le nuove generazioni ad un consumo consapevole dell’ACQUA: attraverso un kit educativo giocoso e coinvolgente viene trasmessa ai bambini l’importanza dell’acqua, elemento più prezioso del nostro pianeta. Ad oggi WET, sposato da Nestlè, è stato introdotto in 50 Paesi, coinvolgendo oltre 20 milioni di bambini. In Italia, giunto alla sua quinta edizione, è promosso nelle scuole dal Gruppo Sanpellegrino e ha visto, dal 2006 ad oggi, l’adesione di circa 5.000 istituti e la distribuzione di 12.300 kit.

Quest’anno, in Italia, hanno aderito al progetto WET un totale di 3.700 classi, un dato in crescita rispetto all’anno precedente che ne ha visto coinvolte 2.800, a dimostrazione che l’iniziativa risulta sempre più interessante per le tematiche di stretta attualità affrontate sia per i bambini che per le insegnanti. “Ogni anno rinnoviamo il programma con contenuti legati alle problematiche ambientali, oggi sempre più al centro dell’opinione pubblica. Quest’anno, in linea con la recente approvazione del Decreto Ministeriale n.113 del 18 maggio 2010 che ci ha permesso di commercializzare per primi in Italia l’acqua minerale in bottiglie prodotte con una percentuale di PET riciclato, abbiamo pensato di affiancare a WET il tema del riciclo e della corretta raccolta differenziata della plastica per enfatizzare il valore di questi atteggiamenti virtuosi” – afferma Daniela Murelli, Direttore Corporate Social Responsibility del Gruppo Sanpellegrino.

Grazie al lancio di questo concorso, l’azienda desidera sottolineare l’importanza del PET, come utilizzarlo e smaltirlo nel modo corretto: questo materiale, infatti, oltre a preservare, come una vera e propria “cassaforte”, tutte le qualità dell’acqua minerale, è al 100% riciclabile. Grazie a questa caratteristica, se smaltita e riciclata correttamente, la bottiglia torna a vivere trasformandosi in tante altre cose: una scatola, una felpa, ma soprattutto… un’altra bottiglia!

Come  player del mercato italiano, è nostro dovere sottolineare l’importanza che i gesti della vita quotidiana possono avere sull’ambiente circostante ed educare i cittadini, fin da piccoli, alla corretta raccolta differenziata e al riciclo della plastica.” – conclude Daniela Murelli. Il concorso Storia di una bottiglia” oltre a sottolineare che bere tanta acqua fa bene, nasce proprio per sensibilizzare i bambini al rispetto nei confronti dell’ambiente, mostrandogli cosa possiamo fare con le bottiglie una volta che le abbiamo usate. E una soluzione per aiutare l’ambiente c’è: basta gettarle nel  giusto contenitore per far nascere un’altra bottiglia!”.

Per partecipare, le scuole primarie di tutta Italia dovranno scrivere una storia o realizzare uno storyboard che racconti le avventure di una bottiglia di acqua minerale.

Sanpellegrino, in collaborazione con Giunti, suggerisce l’inizio e la fine della storia: il racconto inizia con un bambino, una bambina o un animale che bevono acqua minerale da una bottiglia di plastica e si conclude con i protagonisti che ripongono la bottiglia vuota nel contenitore giusto per la corretta raccolta differenziata. Ma cosa accade alla bottiglia nel frattempo? È qui che i bambini potranno dare spazio alla loro fantasia e immaginazione!

Le 20 classi che invieranno gli elaborati più originali e creativi saranno premiate con la pubblicazione della loro storia, illustrata da un famoso fumettista, in uno speciale libro dedicato all’acqua e alla bottiglia di plastica. Il volume, infatti, raccoglierà i lavori di tutte le classi vincitrici e verrà distribuito a tutti i partecipanti.

Inoltre, le classi vincitrici riceveranno una raccolta di testi dedicati al tema della sostenibilità ambientale, oltre che, grazie alla collaborazione con Corepla, delle utili carte geografiche realizzate in plastica riciclata.

L’appuntamento ora è a Giugno per scoprire quali classi e quali regioni si aggiudicheranno la vittoria grazie alle più divertenti “storie di una bottiglia”!.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende