Home » Comunicati Stampa » Oberrauch Group: una scelta ecosostenibile:

Oberrauch Group: una scelta ecosostenibile

novembre 11, 2009 Comunicati Stampa

Salewa Headquarter Rendering fotovoltaicoLe principali sedi operative del gruppo Salewa-Oberalp, Sportler, Oberrauch-Zitt che fanno capo alla famiglia Oberrauch, verranno dotate di impianti fotovoltaici in grado di produrre oltre 2 Megawatt all’anno. Una scelta consapevole e coerente con la mission del gruppo industriale che da decenni sviluppa, produce e commercializza prodotti e articoli sportivi per gli amanti delle attività outdoor.

Il mondo imprenditoriale italiano è chiamato a compiere azioni importanti e significative anche sul fronte ecologico e dell’impatto ambientale. Infatti il futuro dello sviluppo economico non può prescindere dalle scelte strategiche dipendenti da alcuni elementi basilari per il funzionamento di un’azienda. Tra questi l’approvvigionamento energetico è un tema di primaria importanza, non solo per le industrie ma anche per il comparto dei servizi.

Il gruppo Salewa-OberAlp di Bolzano a cui fanno capo alcuni dei marchi leader nel settore della montagna come Salewa, Dynafit e Silvretta, avvierà nel prossimo futuro un progetto energetico di grande portata.  Infatti il nuovo quartier generale dell’azienda sarà dotato di un impianto fotovoltaico di ultima generazione in grado di produrre grandi quantitativi di energia elettrica. Ma non solo, perché il progetto di più ampio respiro prevede interventi di riqualificazione per le sedi operative di Sportler, e Oberrauch-Zitt, tutte facenti parti del gruppo aziendale Oberrauch.

Al termine del progetto si otterrà il più grande impianto fotovoltaico dell’Alto Adige in grado di immettere nella rete elettrica oltre due Megawatt.

L’ambizioso progetto è sostenuto dai fratelli Heiner (presidente del gruppo Oberalp) e Georg Oberrauch (amministratore delegato di Sportler) che hanno ottenuto il pieno appoggio dall’amministrazione locale con l’Assessore della Provincia Autonoma di Bolzano, Michl Laimer.

L’impegnativo progetto prevede che i tetti di cinque costruzioni appartenenti al gruppo Oberrauch vengano attrezzati con pannelli fotovoltaici ad alto rendimento, così da trasformare un semplice tetto in una vera centrale elettrica. Complessivamente la superficie ammonterà a 9.600 metri quadri ai quali si aggiungeranno ulteriori 3.900 metri quadri non appena saranno ultimati i pannelli fotovoltaici sui tetti delle filiali di Treviso e Pordenone.

Al termine delle installazioni la superficie totale dei pannelli fotovoltaici sarà pari a due campi da calcio.

Per quanto concerne la produzione energetica la stima è di raggiungere oltre 2.100.000 di Kilowatt all’anno. Un valore di assoluta rilevanza perché sommando ai 2,100 Megawatt la produzione di 552.424 Kilowatt prodotti dagli insediamenti di Treviso e Pordenone, si potrebbe soddisfare il fabbisogno annuale di circa 900 nuclei familiari.

Grazie alla costruzione del più grande impianto fotovoltaico dell’Alto Adige non solo le aziende del gruppo Oberrauch potranno sopperire quasi integralmente al proprio fabbisogno energetico, ma contribuiranno anche a ridurre la produzione di una gran quantità di sostanze nocive quale il biossido di carbonio. Infatti se la stessa quantità di energia venisse prodotta da centrali elettriche tradizionali ogni anno verrebbero immesse nell’aria oltre 2000 tonnellate di CO2.

“L’Alto Adige è all’avanguardia in Italia nel comparto dell’energia solare e questo ruolo di apripista viene evidenziato ancora una volta con il progetto per l’impianto fotovoltaico del gruppo Oberrauch” ha commentato Heiner Oberrauch, presidente del gruppo Salewa-Oberalp “e siamo fortemente convinti che questo nostro progetto rappresenterà una pietra miliare non solo nella nostra regione ma anche per tutta l’Italia”.

Il progetto di Salewa e di tutto il gruppo Oberalp rappresenta una scelta di continuità e coerenza con la filosofia che ha contrassegnato la storia del brand. Salewa infatti è sinonimo di montagna e outdoor, e il legame con la natura lo si ritrova in tutta la produzione, dai capi di abbigliamento per l’alta quota fino alla attrezzatura per l’arrampicata. I valori del gruppo Salewa-Oberalp sono ampiamente condivisi dai propri tecnici a partire dalle prime fasi di progettazione.

“La nostra cultura e sensibilità ambientalista sono stati il vero motore per l’elaborazione e la realizzazione di questo progetto” aggiunge Georg Oberrauch “e Sportler, riconosciuta dal mercato come la catena di negozi specializzata in articoli sportivi, ha l’obbligo morale di mantenere un comportamento vicino alla natura e ad uno stile di vita sano”.

Il costo complessivo del progetto per l’implementazione dei sistemi fotovoltaici delle sedi in Alto Adige si stima intorno ai 7,7 milioni di Euro. I costi per la realizzazione dell’impianto sui tetti delle filiali di Sportler a Pordenone e Treviso ammontano a 2,26 milioni di Euro. Gli impianti fotovoltaici verranno forniti da Leitner Solar Spa di Hubert Leitner, amministratore delegato dell’azienda, su progetto dell’architetto Walter Pichler.

Per i fratelli Heiner e Georg Oberrauch il sole è una centrale elettrica “che non solo ci accompagnerà nel corso delle escursioni in montagna, ma che fornirà anche l’energia che utilizzeremo quotidianamente per le nostre attività imprenditoriali”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende