Home » Comunicati Stampa »Progetti »Smart City » CityLog: Torino presenta la logistica intelligente:

CityLog: Torino presenta la logistica intelligente

Dopo il successo del test a Lione, CRF, Iveco e TNT Express, con Regione Piemonte e Città di Torino, presentano la seconda fase di sperimentazione di “CityLog”, il progetto europeo sulla “Smart Logistics”, che si propone di aumentare la sostenibilità e l’efficienza della distribuzione urbana delle merci, attraverso soluzioni integrate di gestione e applicazione di veicoli innovativi per il trasporto.

In tale ambito, è stata inaugurata la nuova “area di interscambio” (Transhipment Area) che la Città di Torino, d’accordo con i partner della sperimentazione, ha individuato nei pressi del nuovo Tribunale. La sperimentazione prevede che un “Freight bus”, veicolo commerciale di media dimensione realizzato da Volvo Trucks, depositi nell’area di interscambio tre unità di carico modulari, che contengono le merci pronte per essere distribuite. A questo punto, due Iveco Daily Van prendono in consegna un’unità di carico (load unit) ciascuno per distribuirne il contenuto nelle loro aree di competenza in città. Le consegne inevase vengono recapitate al Centro di Distribuzione del corriere TNT. In questo modo si riducono le percorrenze dei furgoni utilizzati per il trasporto merci, limitando l’impatto ambientale dell’intero processo di distribuzione.

L’iniziativa è stata presentata ieri alla stampa dall’Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Mobilità e Logistica della Regione Piemonte, Barbara Bonino e dal Direttore della Direzione Infrastrutture e Mobilità del Comune di Torino, Roberto Bertasio, che, insieme alle aziende e ai centri di ricerca che hanno dato vita al progetto, hanno illustrato le finalità di CityLog. Il Presidente della Consulta dell’Autotrasporto e della Logistica, On. Bartolomeo Giachino, ha dichiarato: “I lavori del Piano Nazionale della Logistica ci hanno evidenziato che ¼ dell’ inefficienza logistica complessiva del nostro Paese è determinata dalla distribuzione urbana delle merci. A giorni firmeremo un importante protocollo di collaborazione tra la Consulta e le grandi città. Il progetto CityLog, gestito da importanti aziende del settore, è certamente un esempio virtuoso in questo senso. Inoltre, è la dimostrazione di come l’intervento sulla logistica possa contribuire a rendere più sostenibile l’economia delle nostre città”.

“La Regione – ha commentato l’assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Mobilità e Logistica, Barbara Bonino – è convinta della necessità di intervenire sul fronte del miglioramento della sostenibilità e dell’efficienza della consegna delle merci in ambito urbano, la cosiddetta logistica dell’ultimo miglio. Per questa ragione sosteniamo il progetto CityLog, giunto al secondo livello di sperimentazione: dopo la Bentobox, la Transhipment area. Due soluzioni per un medesimo risultato, ovvero ridurre significativamente la percorrenza dei mezzi di trasporto nelle vie cittadine, con conseguenti impatti positivi sul traffico e sulle emissioni. L’auspicio è che i risultati ottenuti con queste sperimentazioni consentano di replicarli presto su scala industriale”.

“Il trasporto delle merci – ha concluso l’Assessore ai Trasporti e Viabilità del Comune di Torino Claudio Lubatti - rappresenta una delle principali fonti di emissioni degli agenti inquinanti. In coerenza con il nuovo Libro Bianco sui Trasporti, è necessario migliorare l’efficenza dei veicoli mediante l’uso di sistemi di alimentazione sostenibili. Tutte le azioni dei players della logistica che vanno in questa direzione avranno il pieno sostegno dell’Amministrazione Comunale”.

Joost Bous, Operations Director di TNT Express Italy ha evidenziato i vantaggi operativi e ambientali di questo progetto, che pone l’innovazione al centro del processo di distribuzione urbana, creando un “avamposto logistico” a TNT nel centro della città, riducendo la percorrenza dei mezzi del corriere in città e quindi l’impatto sull’ambiente e sul traffico. Maggiore efficienza e più qualità dell’aria in un ambiente, come quello urbano, che da solo in Europa contribuisce a creare il 70% del PIL.

CityLog è un progetto europeo che prevede lo sviluppo e la sperimentazione di unità di carico interoperabili e di veicoli innovativi per la loro movimentazione, fattore chiave per aumentare lo sviluppo e la sperimentazione della flessibilità operativa dei camion e dei furgoni in ambito urbano. Il meglio delle competenze di istituzioni, poli universitari e centri di ricerca ha dato vita a soluzioni che puntano allo sviluppo e alla sperimentazione di servizi telematici applicati alla logistica urbana, per migliorarne i processi di presa e consegna delle merci, grazie ad una pianificazione ottimizzata degli itinerari, a sistemi di navigazione dinamica e ad un’interazione costante. La partnership progettuale comprende produttori di veicoli, operatori logistici, specialisti di Intelligent Transport System, centri di ricerca ed Enti pubblici per elaborare e testare le soluzioni tecniche innovative. Michele De Somma, Product Engineering & Advanced Engineering Iveco ha commentato: “Le innovative tecnologie di cui dispongono i Nuovi Daily Iveco rappresentano uno standard già elevato in tema di impatto ambientale. L’utilizzo di sistemi integrati di logistica, in grado di ottimizzare i flussi di percorrenza, rende questo tipo di sperimentazione assolutamente all’avanguardia in tema di logistica urbana”.

Citylog ha come capofila il Centro Ricerche FIAT e vede coinvolti IVECO, VOLVO, TNT, NAVTEQ, TNO, PTV, MIZAR, Fraunhofer FhG, Logistic Network Consultant, Interface Transport, ReLAB, Europlatform, Interporto Bologna, Ertico, Senato di Berlino, Area metropolitana di Lione, Regione Piemonte e Comune di Torino- L’ultima fase del progetto si occuperà di analizzare, sia dal punto di vista economico sia ambientale, i risultati della sperimentazione nelle tre location europee Lione, Torino e Berlino – al fine di dimostrare la fattibilità tecnico-economica del sistema e ottenere dei dati operativi, che potranno essere utilizzati per un’eventuale implementazione, su scala industriale, dell’idea progettuale-

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende