Home » Comunicati Stampa »Eventi » ENEA: biorestauro e tanta tecnologia a DNA Italia:

ENEA: biorestauro e tanta tecnologia a DNA Italia

novembre 4, 2011 Comunicati Stampa, Eventi

L’ENEA è presente al Salone per i Beni Culturali e Ambientali DNA.Italia di Torino, con un ampio spazio espositivo per presentare  la rassegna delle nuove tecnologie e delle competenze sviluppate in più di venti anni di ricerca e di interventi su una enorme varietà di opere del nostro patrimonio culturale e ambientale.

L’ENEA mette dunque in pista i propri ricercatori per avvicinare il mondo della ricerca a quello umanistico e culturale, con un approccio interdisciplinare che va dalle analisi condotte in laboratorio fino agli interventi sul campo da svolgere al fianco degli esperti del settore dei beni culturali e delle istituzioni. Gli interventi  dei ricercatori ENEA ai convegni in programma permetteranno di illustrare le opportunità di applicazione delle tecnologie più innovative per interventi di diagnosi, monitoraggio, salvaguardia, conservazione e restauro, valorizzazione e per rendere più facilmente fruibili i beni culturali.

Nel convegno di apertura “Quale Patrimonio? Smart City”, del 3 novembre, ENEA ha infatti portato il proprio contributo alla definizione di un nuovo modello di centro urbano “intelligente”, basato su criteri di sostenibilità, che propone il superamento della città “ad alto impatto”  energetico e ambientale grazie ad interventi sistemici per l’efficienza energetica e per il monitoraggio ambientale.

Le competenze ENEA nel settore dei beni culturali si sono, del resto, sviluppate partendo proprio dal know how specifico nei settori dell’energia, dell’ambiente e delle nuove tecnologie. Grazie alla capacità di operare in maniera interdisciplinare, l’ENEA ha attivato un processo di ri-orientamento di alcune attività di ricerca, come quelle sul nucleare, sull’antisismica, ecc., riadattandole per interventi e applicazioni  di salvaguardia  del patrimonio artistico, culturale e paesaggistico.

Il lavoro dei ricercatori dell’ENEA svolto negli anni a fianco e in supporto degli esperti del settore dei beni culturali, ha permesso così di ampliare le attività di ricerca in questo settore e di rispondere sempre più adeguatamente alle esigenze specifiche, che riguardano la diagnostica avanzata, lo studio dei materiali innovativi,  le applicazioni laser per lo studio e la fruizione delle opere d’arte, la caratterizzazione antisismica, il  biorestauro, il recupero edilizio, il monitoraggio ambientale e le tecnologie ICT.

Al Salone DNA di Torino verranno illustrate, fra l’altro, le tecnologie per la  protezione antisismica del Bronzi di Riace, per i quali l’ENEA ha realizzato – su incarico  della  Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria -  basi antisismiche, realizzate in marmo di Carrara, che assicurano il massimo isolamento delle statue nei confronti delle sollecitazioni dei terremoti.

L’ENEA illustrerà anche le capacità di uno  speciale Radar a colori messo a punto nei suoi laboratori, il Laser topologico ad Immagini, che permette di effettuare indagini diagnostiche accurate e di alta precisione, e  di ottenere riproduzioni fedelissime delle immagini. Con questa tecnologia si ottengono informazioni fondamentali per il monitoraggio delle opere d’arte e del loro stato di conservazione, per consentire interventi mirati e tempestivi sugli eventuali danni evidenziati. Questo speciale Radar è stato recentemente utilizzato per la riproduzione e il monitoraggio degli affreschi di Raffaello della Loggia di Amore e Psiche, di Villa Farnesina a Roma,  nonché per gli affreschi di Michelangelo della volta della Cappella Sistina e per gran parte del ”Giudizio Universale”.

Nella rassegna si affronterà poi il tema del Biorestauro, costituito dall’applicazione  di tecnologie innovative di restauro mediante tecniche microbiologiche. La microbiologia è entrata negli  ultimi anni tra le discipline di interesse del patrimonio culturale per contrastare gli aspetti relativi al danno biologico e per le sue potenzialità nella conservazione e nel restauro. Le tecniche di Biorestauro prevedono l’impiego di microrganismi come supporto o alternativa ai tradizionali metodi di restauro, quando essi si rivelino inefficaci o pericolosi per l’integrità dell’opera. L’ENEA sta sviluppando nuove procedure biologiche basate sullo sfruttamento del metabolismo batterico per problematiche di restauro ancora irrisolte, come per la rimozione di resine naturali e sintetiche da dipinti e di colle animali da stampe antiche.

Per la conservazione del paesaggio urbano italiano, l’ENEA presenta infine il recupero sostenibile del centro storico di Serravalle, Comune di Vittorio Veneto, un intero nucleo  urbano da recuperare nel rispetto del patrimonio storico, ma anche nell’ottica di renderlo fruibile in modo nuovo. Restauro e sostenibilità sono i nodi strategici di questo intervento di recupero, al cui progetto l’ENEA ha partecipato per gli aspetti inerenti l’efficienza energetica.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende