Home » Eventi »Nazionali »Politiche » Bentornata efficienza energetica:

Bentornata efficienza energetica

dicembre 23, 2010 Eventi, Nazionali, Politiche

Courtesy of oguiaverde.comDalla sede dell’ Università Bocconi di Milano lo scorso 13 dicembre è stata lanciata una proposta  per favorire la maggiore efficienza energetica degli edifici, in linea con gli obiettivi della nuova Direttiva Europea EPBD2 (Energy Performance Building Directive 2), che prevede “ quasi zero emissioni ” per gli edifici pubblici entro il 31/12/2018 e, per i privati, entro il 31/12/2020, con esclusione dei soli edifici storici e privati inferiori ai 50 mq, nonché l’esclusione della soglia massima di 1.000 metri quadri per gli edifici esistenti. Requisiti assai stringenti, inoltre, anche in caso di ristrutturazioni e certificazioni energetiche obbligatorie.

L’efficienza energetica degli edifici, infatti, non porta vantaggi solo ai proprietari degli immobili, con la riduzione delle bollette, ma è un bene anche per l’ambiente e per l’economia: si fa meno ricorso alle fonti fossili, con conseguente riduzione delle emissioni climalteranti (come la C02) e si generano nuovi posti di lavoro.

L’Italia, è bene ricordarlo, in virtù degli accordi stipulati in sede europea,  è coinvolta nella riduzione delle emissioni e dovrà produrre con fonti rinnovabili, entro il 2020, il 17% dell’energia necessaria al proprio fabbisogno. Sullo sfondo dell’accordo politico-ambientale, dunque, ci sono anche rilevanti aspetti economici con positive ricadute, specie in tempi di crisi, per la nostra green economy. Se, ad esempio, tra i vari settori dell’economia “verde”, il meccanismo del Conto Energia per l’incentivazione della produzione di energia elettrica da solare fotovoltaico ha prodotto ricadute positive per cittadini ed imprese, è innegabile che l’efficienza energetica abbia creato uno degli indotti più vasti, coinvolgendo una filiera di diversi soggetti: le imprese strettamente edili, gli impiantisti, i progettisti, etc. La dimostrazione è data dalle polemiche che hanno seguito la paventata, ma poi non attuata, abrogazione del meccanismo delle detrazioni fiscali del 55%, volte a premiare chi esegue interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Ma, ancora, l’efficienza energetica può essere un elemento trainante per i decisori politici e gli urbanisti impegnati nella riqualificazione delle nostre città (dal convegno è emerso che il 70% delle emissioni proviene dalle aree urbane) per trasformarle in vere e proprie “smart cities”, città efficienti e sostenibili sia ambientalmente che socialmente, con un ruolo importante per l’edilizia sociale, il cosiddetto “social housing”. Basti pensare, infatti,  a tutto il patrimonio di edilizia residenziale pubblica, in gran parte da rimodernare con criteri edilizi più efficienti, e alla riduzione delle bollette per gli occupanti, spesso in condizioni di indigenza.

Questi i temi nel corso del convegno “Bentornata efficienza energetica“, promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, dallo IEFE, Istituto di Economia e Politica dell’Energia e dell’ Ambiente dell’ Università Bocconi, e da Federcasa, in collaborazione con CNA e Edizioni Ambiente.

Prendendo spunto dal documento di ConfindustriaProposte per il Piano Straordinario di Efficienza 2010”, il convegno è stato l’occasione per approfondire l’effetto energetico, quello occupazionale, nonché il costo, per lo Stato, delle politiche di incentivazione, in diversi settori: trasporti, impiantistica, elettrodomestici ecc. fino all’edilizia.

Particolare attenzione è stata dedicata agli interventi che i vari “portatori di interesse” (pubblici e privati),  in mancanza di un Piano governativo di efficienza energetica al 2020,  possono attuare, con prevalente attenzione all’edilizia, settore in cui (dati ANCE) la crisi ha fatto perdere 250 mila posti di lavoro rispetto al 2008. Da qui, dunque, la proposta operativa, per la ripresa quantitativa e qualitativa del settore, in linea con la Direttiva EPBD2, per privilegiare gli interventi complessivi, su tutto l’edificio e sul suo involucro edilizio.

E’ stato approfondito anche l’aspetto dell’incentivazione e della finanziabilità dei progetti e degli investimenti, con la creazione di un apposito “Gruppo di promozione per l’efficientamento energetico a pieno edificio” rivolto principalmente agli Enti Locali e regionali.

L’obiettivo complessivo del piano di Confindustria, infatti, è  ridurre i consumi energetici di 9,8 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio, per un programma di investimenti pari a 130 miliardi di euro fino al 2020,  238 miliardi di nuova produzione industriale e, si stima, 1.635.000 nuovi posti di lavoro.

I costi legati alla politica di incentivazione dovrebbero, di conseguenza, essere bilanciati da maggiori entrate fiscali, per un “saldo energetico” attivo, con 25,6 miliardi risparmiati sui consumi nazionali. Senza contare che, secondo la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, è ancora possibile raddoppiare gli interventi sull’involucro edilizio (da 250,000 a 500,000 all’anno), con l’obiettivo di ottenere un risparmio di 2.000.000 tonnellate equivalenti di petrolio all’anno.

Andrea Marchetti

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

giugno 28, 2017

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

Un legame stretto, nonostante 10 mila chilometri di distanza, tra la Sardegna e l’arcipelago di Okinawa in Giappone. Isole che condividono la lunga aspettativa di vita, sono tra le popolazioni  più longeve del mondo. Merito di uno stile di vita semplice e sano. Ma un altro filo che unisce  è la custodia di antiche tradizioni, come  la [...]

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

giugno 27, 2017

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

Bellezze naturali e attrazioni turistiche: sono numerosi i punti di interesse che anche quest’anno cicloturisti e trekker potranno raggiungere grazie al TrenoBus delle Dolomiti, il servizio intermodale che offre ai ciclisti e agli amanti del trekking la possibilità di percorrere le piste ciclabili dell’intero anello dolomitico e di passeggiare nel cuore dei numerosi punti di [...]

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende