Home » Eventi »Impressioni di viaggio »Rubriche »Smart City » Collina Po Day: se la città non va al Parco il Parco va alla città:

Collina Po Day: se la città non va al Parco il Parco va alla città

Dario Perucca, rappresentante di Giovani Impresa Coldiretti per il Piemonte, durante il Workshop Image di venerdì scorso ricordava: “non ho nulla contro i centri commerciali, ma mi sembra che un po’troppo spesso la gente li frequenti in massa, durante i weekend, quando si potrebbero organizzare delle belle gite, all’aria aperta, anche per andare a vedere cosa fanno gli agricoltori, magari sporcandosi le mani e i piedi, ma respirando aria buona e mangiando del cibo sano”. Un messaggio che, consapevolmente, l’ente di gestione delle Aree Protette della Collina e del Po Torinese ha fatto suo e ha voluto portare direttamente in città, domenica 27 maggio, in occasione del 1°Collina Po Day.

Basta infatti fare qualche chilometro e uscire dalla città, immergersi nel verde facendo quel sentiero – di cui non si conosceva l’esistenza – a piedi o in bicicletta, o staccare la spina passando una giornata in una fattoria didattica o sportiva a pochi chilometri da casa. Le proposte presentate dagli organizzatori del CollinaPo Day, nella grande cornice cittadina di Piazza Vittorio Veneto, per promuovere le ricchezze del Po e della Collina Torinese, sono tantissime, e spaziano dal tiro con l’arco all’equitazione, dai centri estivi ai documentari con aperitivo, fino a sagre, visite guidate,  musei nascosti e circoli sportivi che propongono attività all’aria aperta. “Questo periodo di crisi e di recessione, in cui per molti diventa difficile andare in vacanza, può diventare l’opportunità di conoscere il territorio che ci circonda e scoprire la sua grande ricchezza. Piste ciclabili, sentieri, cultura, gastronomia”, racconta Giuseppe Bava, neopresidente del Parco.

E le proposte sono per tutti i gusti, sempre con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale. A partire dalle fattorie didattiche del Po, unite nella rete “Po Confluenze Nord Ovest”, che offrono domeniche in cascina, corsi e giornate di formazione per le scuole, laboratori. La Fattoria Propolis, nella pre-collina torinese, per esempio, si focalizza sul mondo dell’apicoltura, con “possibilità di osservare in sicurezza un apiario didattico e un laboratorio di smielatura”. La Tenuta Cerello, situata invece nella campagna intorno a Chivasso, in provincia di Torino, offre percorsi formativi diversificati per scuole elementari, medie e superiori: i più piccoli possono imparare a riconoscere semi ed erbe e a capire l’importanza degli alimenti di stagione; mentre gli studenti più grandi hanno la possibilità di seguire corsi di una giornata sulle regole per una sana alimentazione o sulle conseguenze dell’inquinamento dell’acqua. Tema su cui è molto attiva anche la Cascina Bricco di Carmagnola che, attraverso l’associazione culturale Acque Terre a Nord Ovest, organizza percorsi di visita alla stazione regionale di monitoraggio del Po che si trova sui Murazzi. E ci sono anche realtà, come il Centro Ippico del Meisino, che uniscono la formazione all’attenzione per il sociale, con attività di equitazione per bambini, famiglie, persone con disabilità. E dopo la fine dell’anno scolastico, il Parco organizza anche i centri estivi per i bambini, con attività nel bosco e in cascina.

Per chi è interessato alla storia e alle tradizioni dei paesi del territorio, il posto giusto sono gli Ecomusei, spazi museali che si estendono anche all’aperto e illustrano le connessioni tra le vicende passate e l’ambiente. Si va dall’Ecomuseo dell’argilla di Cambiano, realizzato in una vecchia fornace, a quello del Freidano, che si estende sulla sponda sinistra del Po, interessando i comuni di San Mauro Torinese, Settimo, Brandizzo, Chivasso e alcune propaggini marginali dei territori di Castiglione Torinese, Gassino e San Raffaele Cimena. O, ancora, l’Ecomuseo delle Rocche del Roero, che riunisce in un unico museo a cielo aperto gli otto comuni sorti dopo l’anno mille sulla faglia delle Rocche, fenomeno geologico di erosione che caratterizza la porzione centrale del Roero. Un territorio unico, con paesini arroccati in cima a burroni che sprofondano per centinaia di metri, una flora particolarissima composta da microclimi secchi che convivono accanto ad altri estremamente umidi, testimonianze di vita contadina che ancora resistono nonostante gli stimoli della modernità.

Con l’avvicinarsi dell’estate poi, sono tantissime le possibilità anche per chi ama pedalare o camminare in mezzo alla natura. Per scoprire il Pianalto e Parco del Po e della Collina Torinese, ci sono tredici “Strade di colori e sapori”, per un totale di 230 chilometri di percorsi cicloescursionistici. Così come sono decine i percorsi di trekking che dal Po si snodano e salgono verso la Collina. Ma gli sport che si possono praticare nel territorio del parco sono tantissimi, dal nordic walking alla canoa, dal tiro con l’arco alla pesca.

Non mancano le iniziative dedicate alle specialità gastronomiche, dalla Festa delle Ciliegie di Pecetto (2-3 giugno) alla Sagra del pomodoro “Costoluto” di Cambiano (1-2 settembre). E ancora, la rassegna “Assaggi doc. Agricoltura contemporanea tra documentari e degustazioni” (14-23 giugno): una serie di cortometraggi su temi ambientali accompagnati da aperitivi, ospitati in aziende agricole e luoghi del buon cibo. Per divertirsi e vivere bene, anche in tempi di crisi, non serve dunque andare molto lontano da casa.

Veronica Ulivieri

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende