Home » Eventi »Recensioni » Contaminati da Artissima 2010:

Contaminati da Artissima 2010

novembre 8, 2010 Eventi, Recensioni

Artissima 2010, Courtesy of Giulia NovajraPasseggiando tra i corridoi di Artissima, la Fiera Internazionale di Arte Contemporanea tenutasi all’Oval di Torino dal 5 al 7 di novembre, salta all’occhio che il tema dell’ambiente, pur non essendo il fulcro della fiera, si è ormai indiscutibilmente insinuato nel modus operandi degli artisti attraverso il riciclo e il riuso dei materiali.

Giunta alla sua 17esima edizione, Artissima pone come filo conduttore del proprio calendario una commistione di linguaggi e registri che vede coinvolte discipline creative come l’architettura, il design, la letteratura, il cinema e la danza, con una dichiarata ispirazione alla Poesia in forma di rosa pasolinana, dove le opere liriche prendevano in prestito forme e stilemi del copione cinematografico.

Allo stesso modo, in ogni angolo, oggetti destinati, nel migliore dei casi, alla raccolta differenziata riprendono vita sottoforma di sculture, tele e installazioni, in una metamorfosi concettuale che ha bisogno di lunghi sottotitoli.

Massima espressione dell’ambizioso obiettivo proposto dal neo-direttore della fiera, Francesco Manacorda, è la Casa delle Contaminazioni: un progetto del collettivo berlinese Raumlabor-Berlin che vede la realizzazione di un prototipo a grandezza naturale di un centro culturale in cui diverse discipline possano parlarsi ed intersecarsi. Il termine “contaminazione”, prima di divenire espressione di interdisciplinarità, rimanda tuttavia a scenari ben più tristi in cui gli scarti industriali alterano gli ecosistemi e lo sfruttamento incondizionato delle risorse e l’uso di tecnologie irrispettose dell’ambiente condizionano il futuro del nostro pianeta. Casa delle contaminazioni

Coerentemente con quest’accezione, la Casa delle Contaminazioni si presenta come un castello del futuro, una roccaforte di rifiuti compatti generati da una civiltà pressoché estinta. Qui, plastica, carta tessuto e legno generano corridoi, stanze, tende arredati con vecchi frigoriferi lavatrici porte e tapparelle pronte per la discarica e l’edificio lascia allo spettatore la possibilità di fruire liberamente delle diverse prospettive spaziali e tematiche offerte dal percorso.

Per il Raumlabor, dunque, l’interdisciplinarità e la contaminazione costituiscono le chiavi per una nuova forma di progettazione urbana, in cui l’interazione tra esperti di diversi campi rappresenta l’unica possibilità per un’analisi critica del nostro modello sociale. Un’utopia in scala 1:1 che sicuramentestimola la riflessione.

Giulia Novajra

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende