Home » Eventi » Earth Day 2010: concerti e iniziative in difesa dell’ambiente:

Earth Day 2010: concerti e iniziative in difesa dell’ambiente

aprile 21, 2010 Eventi

earthday, Courtesy of WordPress.comÈ partito il conto alla rovescia per i festeggiamenti dell’Earth Day 2010. Da Pechino a San Paolo, passando per Calcutta, Roma e New York, 175 paesi sono pronti a salutare per la 40esima volta la Giornata della Terra con centinaia di “azioni verdi” che si snoderanno nella giornata di domani.

La manifestazione, celebrata a livello internazionale dal 22 aprile 1970, si pone come scopo quello di sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Nato come movimento universitario, nel tempo l’Earth Day è divenuto un avvenimento educativo ed informativo. Per i gruppi ecologisti è l’occasione per fare il punto sulle problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.

Un calendario, quello coordinato dall’Earth Day Network , che mira dunque a sensibilizzare i cittadini coinvolgendoli in una serie di azioni ecosostenibili: qualcuno pianterà un albero, altri si impegneranno a risparmiare sui consumi o a pagare le bollette on line e avanti così. Il risultato è che il contatore nel sito della manifestazione registra già 31 milioni di promesse sottoscritte, e si prevede che questa cifra aumenti ancora nelle prossime 24 ore.

A proposito di promesse, è di ieri l’annuncio dell’Università di Phoenix, negli USA, di una partnership con l’Earth Day Network per “offrire un futuro più verde ai giovani americani”. Sono state individuate 10 scuole in tutto il Paese in cui saranno installati pannelli solari, che permetteranno di risparmiare  il 33 per cento di energia e 32 per cento di acqua, consentendo  l’assunzione di due insegnanti in più a tempo pieno. Un buon esempio che meriterebbe di essere preso in considerazione anche in Italia.

Domani sarà invece la musica ad accompagnare la manifestazione in ogni parte del mondo. A partire dal National Mall di Washington, il viale monumentale che nel 1963 vide Marthin Luther King pronunciare il famoso discorso “I have a dream”. Questa volta le parole saranno a favore della conservazione dell’ambiente e della sostenibilità delle politiche di sviluppo: a pronunciarle personaggi divenuti ultimamente simbolo della difesa delle risorse naturali come il regista James Cameron, trionfatore al botteghino con “Avatar” e il leader dei diritti civili Jesse Jackson, mentre sul palco si alterneranno musicisti come Sting, John Legend, The Roots, Jimmy Cliff, Passion Pit e Joss Stone.

Ma veniamo a casa nostra: dalle 19 alle 24 Roma si prepara ad accogliere sul palco, allestito per l’occasione a Circo Massimo, artisti come Pino Daniele e i Morcheeba. Per combattere le emissioni di CO2 prodotte dal concerto verranno ripiantati nuovi alberi nell’area verde del Parco dell’Aguzzano e tutelate foreste in Madagascar. L’Ama (l’azienda di raccolta dei rifiuti capitolina) allestirà intorno un villaggio dove i ragazzi potranno imparare a dividere i rifiuti e ricevere magliette in cambio di bicchieri e bottiglie utilizzate durante l’evento. Chiuderà i battenti il dj Claudio Coccoluto e una sessione di video art.

Musica sì, ma non solo: anche la stampa periodica si adegua e partecipa attivamente alla Giornata della Terra. Lo fa ad esempio il settimanale Topolino che da oggi è disponibile nelle edicole con un numero a impatto zero, grazie all’adesione al progetto di LifeGate. Si è calcolato infatti che la produzione di ogni copia del magazine Disney, dal lavoro in redazione, alla stampa, al trasporto genera emissioni pari a circa 52 mila kg di anidride carbonica. Green nella forma dunque, ma anche nei contenuti: a partire dalla copertina, che vede Eta Beta e Topolino sul palco del “Congresso Straordinario sull’Ambiente”, fino alla storia a fumetti in tre atti dal titolo “Topolino e il mondo di Tutor”, viaggio che avrà come protagonisti Mickey Mouse e il suo amico venuto dal futuro.

Viene invece dall’Australia, l’iniziativa del comune di Manly, vicino a Sidney, dove in alcuni caffé convenzionati gli abitanti che si porteranno la propria tazza da casa avranno un sconto. Il motivo? Ostacolare l’utilizzo di bicchieri usa e getta, 750 mila stimati in un anno nella sola cittadina, mentre in tutta l’Australia toccano quota mezzo miliardo, cioé 951 al minuto.

Valentina Massenti

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende