Home » Eventi » La svolta dei cosmetici bio al Cosmoprof 2010:

La svolta dei cosmetici bio al Cosmoprof 2010

aprile 19, 2010 Eventi

Cosmoprof Bologna 2010, Courtesy of Cosmoworld.comIl padiglione 25 di Cosmoprof 2010, la fiera del settore cosmetico di Bologna che chiude oggi, ha una particolarità significativa: qui si svolge Green-volution, l’iniziativa ideata per capire in cosa consista l’approccio “bio” alla cosmesi e come questo sia percepito dall’industria e dai consumatori.

In quest’area si trovano gli stand degli operatori della cosmesi naturale e biologica, le aziende produttrici, le associazioni, gli enti certificatori e la stampa di settore. Al centro, uno spazio sinuoso delimita l’area conferenze: 50 pouf bianchi, una panchina di legno su una striscia di prato in erba sintetica accolgono partecipanti e relatori. Qui, da venerdì 16 aprile, si è tenuta una serie di incontri intitolata “I consumatori sono pronti per un approccio green?”, con approfondimenti sulla certificazione dei prodotti, sulle specificità di alcune aziende leader e sugli sviluppi nel campo del packaging.

Quanto alle certificazioni, fino a poco tempo fa non esisteva un criterio unico. Ma dal settembre 2009 è entrato in vigore Cosmos (standard europeo dei cosmetici organici), approvato dai maggiori enti certificatori europei. Cosmos rappresenta 1.400 aziende, 24.000 prodotti e 40 paesi e prevede due livelli di certificazione: uno per il prodotto biologico e uno per quello naturale. Perché un cosmetico sia bio, deve essere realizzato utilizzando almeno il 95% di ingredienti agricoli biologici e conservandone almeno il 20% sul peso totale del prodotto finito.

“Se abbiamo prove scientifiche per cui sappiamo che alcuni ingredienti, tecnologie o processi sono dannosi per l’ambiente, ne vietiamo l’uso”, afferma Riccardo Anouchinscky, responsabile relazioni internazionali di Icea (Istituto di Certificazione Etica e Ambientale). Lo standard Cosmos, ad esempio, incoraggia la chimica verde e non le nanotecnologie, vieta l’uso degli Ogm e i test sugli animali. Tutte le aziende che aderiscono a Cosmos, dovranno implementare questo standard entro la fine del 2014. Ma, girando per gli stand “verdi”, i bollini rilasciati dall’istituto non sono tanti e molti espositori non sanno neanche di che cosa si tratti.

Nei circa 90 stand del padiglione 25 – soprattutto in quelli stranieri – i prodotti sono spesso certificati secondo gli standard nazionali precedenti. La varietà dell’offerta è, comunque, notevole.

Accanto agli ormai classici cosmetici realizzati utilizzando ingredienti biologici trattati con procedimenti fisici o chimici, ci sono alcune novità.

Alo-evolution, ad esempio, è un antiodorante che ritarda la crescita dei peli e garantisce una copertura di 48 ore, a base di gymnema silvestre, allume di potassio, tè verde e aloe vera.

Nonislife è la linea di prodotti a base di noni, una pianta originaria del sud-est asiatico, che vanta numerose proprietà medicinali, anche se non ancora del tutto verificate dalla ricerca farmacologica. Sembra che il succo fementato di noni possa aiutare il funzionamento del sistema immunitario e favorire la produzione di melatonina e serotonina.

Infine, Aldo Coppola ha ideato una linea ecologica di apparecchiature e prodotti per acconciatori. Tra questi, Biodry, una macchina per asciugare i capelli con le mani, che potrebbe offuscare il primato del fon, dimezzando l’inquinamento acustico e riducendo i consumi di energia elettrica nei saloni di bellezza.

Come sostiene Horst M. Rechelbacher, visionary man del settore “green” di Cosmoprof: “Se sai che una cosa fa male e non fai niente, sei già dalla parte del torto”. I visionary men and women sono le novità dell’edizione 2010. Esperti dei diversi ambiti merceologici della cosmetica, sono una sorta di padrini e madrine della manifestazione. Fondatore di Aveda, Rechelbacher ha scelto di reinventarsi a quasi 70 anni, creando Intelligent Nutrients che crea prodotti biologici al 100%.

Mariella Li Bergoli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

dicembre 10, 2019

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

Mercoledì 4 dicembre, al Museo Nazionale della Montagna ”Duca degli Abruzzi” di Torino, ha preso il via il progetto Urban Forest, un’iniziativa che costituisce il nucleo centrale della mostra “Tree Time”, a cura di Daniela Berta e Andrea Lerda. Il bosco che circonda il Museo è infatti un vero e proprio bosco urbano nel centro della [...]

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

dicembre 10, 2019

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

La multinazionale svedese Essity – leader mondiale nei settori dell’igiene e della salute con brand come TENA, Nuvenia e Tempo – ha annuncia ieri un nuovo progetto di economia circolare che vede coinvolto lo stabilimento produttivo di Porcari (LU), in Toscana. Grazie ad un processo di riutilizzo degli scarti di cartiera, originariamente destinati alla discarica, [...]

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

dicembre 9, 2019

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

Ford Motor Company e McDonald’s USA hanno annunciato che presto daranno avvio ad un processo di trasformazione degli scarti dei chicchi di caffè, in componenti per le automobili, come l’alloggiamento dei fari. Ogni anno, durante la lavorazione di milioni di chicchi di caffè, l’involucro si stacca naturalmente durante il processo di tostatura. Oggi è tecnologicamente [...]

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

dicembre 5, 2019

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

Un racconto per immagini su un mondo surriscaldato dalle emissioni nocive,  invaso dalla plastica e dalla sporcizia, dove l’habitat naturale di animali e piante viene bruciato ed annientato.  Una storia che prende il nome di “De Ruina Terrae. L’impatto dell’uomo sulla natura” e che sarà possibile ripercorrere dal 5 (inaugurazione alle ore 19,00) al 7 [...]

Green Jobs: in libreria la nuova guida di Tessa Gelisio e Marco Gisotti

dicembre 5, 2019

Green Jobs: in libreria la nuova guida di Tessa Gelisio e Marco Gisotti

Quali sono le 100 professioni più richieste, oggi, in Italia? La risposta è nella nuovissima guida “100 green jobs per trovare lavoro”, firmata da Tessa Gelisio e Marco Gisotti – già autori nel 2008 della “Guida ai Green Jobs” – per Edizioni Ambiente (384 pagg. 18 euro), disponibile nelle librerie fisiche e digitali dal 21 novembre 2019: un vademecum per [...]

Ricerca AXA: cambiamento climatico prima preoccupazione per tre italiani su quattro

novembre 26, 2019

Ricerca AXA: cambiamento climatico prima preoccupazione per tre italiani su quattro

Il cambiamento climatico irrompe al primo posto in cima alla lista dei temi prioritari per gli italiani. È “il problema” per tre italiani su quattro, che pensano che abbia un impatto diretto sulla propria salute e che si tratti di una sfida collettiva con impatti sulla loro vita, a livello personale. Sono alcune delle principali evidenze [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende