Home » Eventi »Non-Profit » Sacralità dell’ambiente: un’ostensione a impatto zero:

Sacralità dell’ambiente: un’ostensione a impatto zero

aprile 6, 2010 Eventi, Non-Profit

sindone, Courtsy of Flickr.comLa Sindone a impatto zero. In occasione dell’Ostensione del Sacro Lino, che si svolgerà nel capoluogo piemontese dal 10 aprile al 23maggio, la Città di Torino, con il supporto del Politecnico e di Environment Park, ha deciso di impegnarsi in azioni per migliorare l’eco-compatibilità del grande evento e di tutte le grandi manifestazioni cittadine future che, da queto momento in poi, saranno obbligate a misurare  l’impatto ambientale e compensarne, di conseguenza, gli effetti.

Mancano ormai pochi giorni alla prima ostensione del nuovo millennio, e già sono previsti un milione e trecentomila pellegrini da tutto il mondo: un evento di enorme portata, concentrato nell’arco di un ridotto numero di giorni, che presenta però una serie di inevitabili problematiche ambientali, che possono contribuire in modo significativo, anche indirettamente, all’emissione in atmosfera di gas responsabili dell’effetto serra, meccanismo alla base dell’ormai accertato riscaldamento del pianeta.

Tutti i visitatori del Sacro Velo saranno quindi coinvolti nella “compensazione ambientale”, un gesto che rappresenta non solo un’ oggettiva necessità ma anche un’importante occasione per riflettere e agire a favore della permanenza dell’uomo sul nostro pianeta. Un primo esempio di tutto questo è il contributo economico che sarà chiesto ai visitatori, i quali dovranno versare agli enti organizzatori del viaggio un “ticket ambientale“: 50 euro per ogni bus turistico in arrivo in città con motorizzazioni Euro 0 e 1, 30 euro invece per le motorizzazioni Euro 2 e superiori. Con il ricavato saranno realizzati inteventi di forestazione in aree urbane e peri-urbane della Città di Torino, che garantiranno, oltre alla neutralizzazione di parte dell’impatto dei gas serra prodotti dall’evento, delle ricadute positive in termini ambientali e sociali per il territorio interessato dall’evento.

Sempre in linea con le decisioni maturate è stata anche progettata la compensazione dell’impatto tramite l’acquisizione di certificati di riduzione delle emissioni generati da progetti di sviluppo sostenibile realizzati in Paesi in Via di Sviluppo (carbon offsetting), in aree in cui sono avviati rapporti di cooperazione internazionale della Città di Torino, della Provincia di Torino e della Regione Piemonte.

Per minimizzre l’impatto ambientale connesso all’evento,  il Comitato per l’Ostensione della Sindone ha complessivamente adottato, fin dalla prima fase di pianificazione dell’Ostensione, misure significative. Si è pensato a tutto: sono stati scelti materiali a basso impatto e il più possibile riciclabili; molti degli interventi realizzati sono di carattere permanente e non temporaneo, a beneficio del territorio e dei beni culturali. Inoltre, per le aree di ristorazione, sono stati selezionati  prodotti del territorio il più possibile a “km zero”. Per quanto riguarda i servizi igienici, sono stati eseguiti collegamenti alla rete fognaria e si è evitato l’uso dei bagni chimici. Per i trasporti sono stati favoriti i mezzi pubblici elettrici e a gas naturale, mentre per limitare l’uso di bottiglie di plastica si è deciso di distribuire l’acqua dell’acquedotto. Infine, per contrastare l’enorme numero di riufiti che verrà prodotto, è stata imposta una raccolta differenziata. Amen.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende