Home » Idee » Vranik presenta un mondo senza tecnologia al TFF:

Vranik presenta un mondo senza tecnologia al TFF

novembre 20, 2009 Idee

Courtesy of Autowitch, FlickrSe leggiamo una definizione di “risorse rinnovabili” troviamo che rispondono a questo nome: tutte quelle risorse , sia di materia sia di energia, che, per caratteristiche naturali o per effetto della coltivazione dell’uomo, si rinnovano nel tempo e risultano, quindi, disponibili per la sopravvivenza umana pressoché indefinitamente.

L’irraggiamento solare (per produrre energia termica e elettrica), il vento (fonte eolica d’elettricità), le maree e le correnti marine in genere, ma anche le biomasse (combustione per generazione termica e cogenerazione di calore e elettricità), sono tutto ciò che la natura mette a disposizione e che può essere utilizzato per sostituire completamente le fonti esauribili.

Pochi si interrogano, però, sulle possibili alternative a quelle risorse che non sono infinite ma che, al contrario del petrolio, non trovano in natura alcun valido sostituto. Ci riferiamo ai minerali utilizzati per i chip e le schede che stanno alla base di qualsiasi strumento elettronico (televisori, cellulari, pc, elettrodomestici).

Cosa succederebbe, ad esempio, se il silicio si esaurisse e non si potessero più produrre tutti quei supporti che sono diventati, nostro malgrado,” indispensabili” nella nostra vita quotidiana?

Un possibile scenario è quello raccontato nel nuovo lungometraggio del regista ungherese Roland Vranik, presentato ieri sera in concorso al 27° Torino Film Festival.

Adás, Transmission racconta la storia di una città vicino al mare, una no man’s land, in cui improvvisamente tutti i sistemi elettronici si spengono: la popolazione si ritrova a fissare schermi bui, nell’impossibilità di fare provviste perchè privata della corrente che alimenta i frigoriferi e obbligata a ingegnarsi con metodi alternativi per produrre quel poco di energia necessaria alla sopravvivenza. A qualcuno pare di non avere più uno scopo e la follia prende la forma di un uxoricidio.

Vranik, che è anche sceneggiatore del film, spiega che l’idea da cui è partito gli è stata fornita da un docu-esperimento della BBC nel quale alcune famiglie venivano private delle principali comodità tecnologiche. Incredibili gli effetti: mutamento dei comportamenti e delle relazioni tra le persone, famiglie disgregate e abiezione dei singoli individui (padri che hanno iniziato a bere, madri diventate dipendenti dalle pillole antidepressive, figli scomparsi).

Una commedia apocalittica, glaciale e senza via di fuga che strizza l’occhio alla penna di J.G. Ballard e all’angosciante Saramago di “Cecità”, ma che soprattutto stimola una doverosa riflessione sulle possibili degenerazioni nascoste nel nostro stile di vita. 

Roland Vranik (Budapest, Ungheria 1968) ha girato alcuni cortometraggi prima di realizzare il lungometraggio “Black Brush” con il quale ha vinto Il Gran Premio dell’Hungarian Film Week del 2005. Con lo stesso film ha partecipato a numerosi festival internazionali e ha vinto il premio come miglior regia al Festival di Salonicco.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende