Home » Internazionali »Normative »Politiche » UE, nessun accordo sui cibi clonati:

UE, nessun accordo sui cibi clonati

Il nome Dolly era stato suggerito dal suo allevatore in onore della cantante country che di cognome faceva Parton. La famosa pecora è stata clonata vicino a Edimburgo nel 1996. Nel 2003 i resti impagliati di Dolly sono poi stati spostati al Royal Museum, ma oggi altre Dolly rischiano di finire sulle nostre tavole.

Dopo 12 ore di maratona negoziale nessun accordo sulle prossime norme UE per i “nuovi cibi” (novel food) è stato raggiunto. Lo scontro tra Parlamento e Consiglio Europeo, cominciato lunedì notte e finito alle 7 della mattina del martedì, si è rivelato insanabile. Nessuna etichettatura obbligatoria per i consumatori, tracciabilità richiesta dall’Aula per tutti i prodotti alimentari derivanti non solo da cloni ma anche da discendenti di cloni. Ora resterà in vigore la vecchia legislazione UE del 1997, che non copre questo ambito.

Per il presidente della delegazione del Parlamento  europeo Gianni Pittella (Socialisti e Democratici) e la relatrice per il Parlamento sulla legislazione per i nuovi alimenti Kartika Liotardè molto frustrante il rifiuto del Consiglio di ascoltare le preoccupazioni dei cittadini e sostenere misure, urgenti e necessarie, per proteggere i consumatori e il benessere degli animali”.

Abbiamo fatto il massimo sforzo per arrivare a un compromesso – affermano Pittella e Liotard -, ma non abbiamo intenzione di sacrificare il diritto dei consumatori di sapere se il proprio cibo deriva da animali clonati. L’opinione pubblica europea è, a stragrande maggioranza, contraria alla clonazione per fini di alimentazione, l’etichettatura di tutti i cibi derivati da animali clonati è il minimo che si possa fare”.

Il Consiglio, invece, è pronto a sostenere solo una proposta di etichettatura, quella per un unico tipo di prodotto: la carne fresca. “Le misure che riguardano la prole degli animali clonati sono assolutamente indispensabili – prosegue Pittella -, poiché i cloni hanno un valore commerciale solo per l’allevamento, non per la produzione alimentare”. Secondo i due rappresentanti dell’istituzione europea nessun agricoltore spenderebbe, infatti, 100.000 euro per un toro clonato, solo per farne hamburger.

Il Consiglio inoltre si è opposto alla possibilità che il Parlamento eserciti il suo diritto di veto nel caso di altri cibi aggiunti alla lista dei nuovi alimenti. L’incapacità di accettare il compromesso si traduce anche nella bocciatura di altre importanti modifiche previste dal pacchetto. Ad esempio, continuerà a non esserci nessuna regola specifica sull’uso dei nano-materiali nei prodotti alimentari.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

settembre 22, 2017

Borse di studio UNESCO “MAB Young Scientists Award”. Fino al 30 novembre

Fin dal 1989 il Programma Uomo e Biosfera dell’UNESCO ha finanziato, con borse di studio del valore massimo di 5.000 dollari, giovani scienziati che abbiano condotto ricerche sugli ecosistemi, sulle risorse naturali e sulla biodiversità. Mediante tali borse di studio (chiamate “MAB Young Scientists Awards”), il programma MAB sta investendo in una nuova generazione di [...]

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

settembre 22, 2017

Puliamo il Mondo festeggia 25 anni

25 anni di impegno civile, sociale e di volontariato ambientale con 15 milioni di persone coinvolte in tutta Italia e 100mila aree ripulite. Sono i numeri di Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai e in programma questo week-end 22, 23 e 24 settembre [...]

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

settembre 19, 2017

Green City Milano 2017: l’evoluzione del verde meneghino a confronto con Lione e Mosca

“Siamo arrivati alla terza edizione di Green City Milano e non posso che ringraziare i cittadini e le associazioni che hanno organizzato oltre 500 eventi in tutta la città. Sarà un’occasione per raccontare la strada che Milano sta intraprendendo dal punto di vista del verde…”. Esordisce così Pierfrancesco Maran, Assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del [...]

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

settembre 19, 2017

Urbanpromo Green: a Venezia si parla di sviluppo urbano sostenibile

Il 21 e 22 settembre, presso la Scuola di Dottorato dell’Università IUAV di Venezia a Palazzo Badoer, si terrà la prima edizione di Urbanpromo Green, una manifestazione che segna l’ampliamento della proposta di Urbanpromo, organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit, che agli eventi incentrati sul social housing e sulla rigenerazione urbana – in [...]

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

settembre 18, 2017

Settimana europea della Mobilità: il focus 2017 è sulla “condivisione”

Ogni anno la Settimana Europea della Mobilità – dal 16 al 22 settembre – si concentra su un particolare argomento relativo alla mobilità sostenibile, sulla cui base le autorità locali sono invitate a organizzare attività per i propri cittadini e a lanciare e promuovere misure permanenti a sostegno. Per l’edizione 2017 è stato scelto come focal [...]

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

settembre 14, 2017

ALD Automotive Italia lancia il noleggio di moto elettriche con Energica

Energica Motor Company S.p.A. e ALD Automotive Italia hanno comunicato ufficialmente la nascita di una sinergia per la promozione della mobilità elettrica ad elevate prestazioni sul territorio italiano. Grazie a questo accordo ALD Automotive, divisione del gruppo bancario francese Société Générale specializzata nei servizi di mobilità, noleggio a lungo termine e fleet management, offrirà ai [...]

Biometano da rifiuti: in provincia di Milano il primo impianto con tecnologia “Biosip”

settembre 12, 2017

Biometano da rifiuti: in provincia di Milano il primo impianto con tecnologia “Biosip”

Agatos SpA, società specializzata nella realizzazione di impianti da energia rinnovabile, co-generazione e efficientamento energetico, ha annunciato che la Città Metropolitana di Milano ha emesso l’Autorizzazione Unica dirigenziale per la costruzione e la messa in esercizio, in provincia di Milano, del primo impianto di produzione di biometano da FORSU (la frazione organica dei rifiuti solidi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende