Home » Internazionali »Politiche » Italia e Germania: prove di intesa sull’ambiente:

Italia e Germania: prove di intesa sull’ambiente

gennaio 14, 2011 Internazionali, Politiche

Stefania Prestigiacomo e Norbert RottgenFra Germania e Italia esiste un’ampia convergenza di posizioni e di interessi sui temi ambientali”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo al termine dell’incontro del 12 gennaio tra il Ministro dell’Ambiente italiano e quello tedesco Norbert Roettgen, a Berlino.

I due ministri hanno una visione comune su alcune delle priorità della politica ambientale europea; ma in realtà, nonostante le dichiarazioni, sembrano ancora molti i punti di distanza tra la il programma ambientale tedesco e quello italiano.

I due paesi concordano sulla valutazione della Conferenza di Cancun sui cambiamenti climatici dello scorso dicembre, considerata positiva per il passo avanti nei negoziati e per le basi poste al raggiungimento di un accordo globale per il clima nel round negoziale del 2011, a Durban. In quella sede, l’Europa dovrà avere un ruolo importante per giungere a un trattato globale. La posizione all’interno dell’Europa è in realtà un pò diversa: mentre la Germania, insieme a Danimarca, Francia, Gran Beretagna e altri Stati membri, chiede, da più di un anno, il passaggio a un impegno di riduzione delle emissioni di CO2 dal 20% al 30% entro il 2020, l’Italia tende a frenare, chiedendo una valutazione dei costi per singolo Stato, come ribadito ancora una volta dal Ministro Prestigiacomo durante l’incontro di Berlino.

Entrambi gli Stati sottolineano l’impegno allo sviluppo delle energie rinnovabili, che dovranno rappresentare una parte sempre più importante del mix energetico nazionale ed europeo, come peraltro già deciso tramite direttiva europea 20-20-20, che obbliga l’Europa a raggiungere il 20% di energia prodotta da fonte rinnovabile entro il 2020. La Germania e l’Italia hanno obiettivi simili al 2020 (18& per la Germania, 17% per l’Italia); ma la Germania si sta impegnando a superare il target assegnato, mentre l’Italia viaggia al momento con un ritardo che difficilmente riuscirà a recuperare.

Sul piano europeo, un altro aspetto di convergenza tra i Ministri riguarda la volontà di dare continuità al Sesto Programma Europeo di Azione Ambientale,  il piano decennale dell’Unione Europea per uno sviluppo ambientalmente sostenibile, che scadrà a luglio 2010. “Riteniamo opportuno – ha spiegato la Prestigiacomo – che la Commissione Europea operi in ambito ambientale all’interno di un Piano Strategico i cui principali elementi sono stati indicati nel Consiglio Ambiente del 20 dicembre 2010 . Si dovrà puntare in particolare su una maggiore integrazione dell’ambiente nelle politiche di settore, sullo sviluppo dell’economia verde e disarticolando il binomio crescita economica-degrado ambientale; puntare sulla promozione di eco-innovazione, ricerca, competitività, porre maggiore attenzione all’ambiente urbano e alla lotta all’inquinamento”.

Sulla governance ambientale mondiale, i Ministri Prestigiacomo e Roettgen trovano un altro punto di comune: entrambi appoggiano la proposta di trasformare l’UNEP, il Programma Ambientale delle Nazioni Unite, in un’agenzia vera e propria. Dichiarano che lavoreranno insieme in questa direzione in vista della prossima riunione dell’UNEP in febbraio a Nairobi.

In chiusura del vertice bilaterale è stato infine affrontato lo spinoso argomento dello smaltimento dei rifiuti, in particolare le problematiche legate al collegamento fra il sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi, il SISTRI, avviato in Italia da poco, e il sistema vigente in Germania: la Germania infatti importa e smaltisce circa un milione e 400 mila tonnellate di rifiuti pericolosi l’anno, dei quali 300 mila tonnellate provenienti dalla Campania.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

settembre 15, 2018

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

Per il trentunesimo anno consecutivo, domenica 16 settembre torna a Cambiano, in provincia di Torino, la manifestazione “Cambiano come Montmartre“, un evento per stimolare la creatività dei cittadini con una serie di iniziative che quest’anno ruoteranno intorno al tema “Riuso, Riciclo Creativo e Sostenibilità”. Gli artisti, le associazioni del territorio, le scuole e i diversi attori [...]

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

settembre 4, 2018

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars. Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – [...]

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

agosto 30, 2018

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo [...]

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

agosto 27, 2018

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF internazionale “Valuing Rivers” sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare i disastri naturali: benefici che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei [...]

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

agosto 24, 2018

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

Oggi ricorre il secondo anniversario di quel 24 agosto 2016, quando un terribile terremoto colpì un’ampia fascia appenninica dell’Italia centrale portando con sé lutti e distruzione. A due anni di distanza il Consiglio Nazionale dei Geologi ha fatto quindi il punto, ricordando innanzitutto chi non c’è più e a chi ha perduto tutto – dai propri [...]

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

agosto 22, 2018

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia [...]

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

agosto 21, 2018

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

Il film documentario di Patagonia, “Blue Heart” – disponibile a partire da oggi, 21 agosto 2018, in tutto il mondo, su piattaforme di streaming come iTunes, Amazon Video, Google Play e Sony PlayStation – racconta della lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa e concentra l’attenzione internazionale sul potenziale disastro ambientale che potrebbe colpire l’Europa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende