Home » Nazionali »Politiche » La candidatura di Torino a Smart City:

La candidatura di Torino a Smart City

febbraio 28, 2011 Nazionali, Politiche

smart cityOggi è una giornata di orgoglio per Torino, dice in apertura l’Assessore all’Ambiente del Comune di Torino Roberto Tricarico. Siamo infatti soddisfatti per il cammino che ci ha portato qui, a presentare pubblicamente la forza della nostra città, che si candida a ruolo di Smart City.

Torino arriva oggi preparata, dopo un lungo lavoro e importanti politiche di sostenibilità avviate ormai da tempo: la città ha promosso progetti riconosciuti a livello europeo, ricorda  Roberto Ronco, Assessore all’Ambiente della Provincia di Torino, e tutte le istituzioni sono qui oggi perché intendono mettere a disposizione le loro competenze con la volontà forte di continuare a lavorare in sinergia.

Già, il 10 febbraio del 2009 a Bruxelles, Torino era una delle prime città europee a sottoscrivere ufficialmente il Patto dei Sindaci (un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea per coinvolgere attivamente le città nel percorso verso la sostenibilità energetica e ambientale) e il 13 settembre del 2010 il Consiglio Comunale approvava il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile della Città, con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 di oltre il 40% al 2020, oltre ad un risparmio annuo di circa 350 milioni, a beneficio delle amministrazioni e dei cittadini.

Ma ora la scommessa è più alta.

Per diventare Smart City –e quindi attingere ai finanziamenti dell’Unione Europea che, tra pubblici e privati potrebbero sfiorare gli 11 miliardi di euro- devono essere definiti e sviluppati progetti di sostenibilità dal punto di vista energetico, rendendo la città più vivibile, coinvolgendo il mondo dell’industria, le imprese, le associazioni di categoria, il sistema bancario, i centri di ricerca e le altre organizzazioni pubbliche o privateLe imprese che hanno manifestato l’adesione alla nostra candidatura, continua l’Assessore Tricarico, avranno un ruolo essenziale e noi, non  solo favoriremo i loro progetti, ma ci faremo promotori noi stessi di un programma, che valuteremo con il sistema industriale, in modo paritetico.

La città intende lavorare su due filoni: quello della riconversione energetica degli edifici e quello della mobilità sostenibile.

Questa è un’occasione quasi unica, commenta Francesco Profumo, Rettore del Politecnico di Torino, per diventare la città del futuro e per creare una nuova economia. Ci sono tutti gli strumenti e le tecnologie per farlo, e la volontà è forte da parte di tutti i livelli istituzionali, delle aziende municipalizzate, del Politecnico e dell’Università degli Studi di Torino che mettono a disposizione le loro competenze.

Partecipare al progetto e alla candidatura della città rientra nell’impegno della FIAT, interviene Stefano Re Fiorentin del Centro Ricerche FIAT. L’obiettivo è quello di valorizzare un sistema di mobilità che vada oltre le caratteristiche della singola automobile e Torino può essere un laboratorio sperimentale in larga scala dell’approccio integrale al problema.

Durante tutto il mese di marzo si procederà alle audizioni con le singole imprese.

È importante ricordarsi e sottolineare che le Smart City vogliono il vantaggio individuale e quello collettivo, dice Roberto Pagani del Politecnico di Torino, che ha accompagnato il Comune in questi anni di lavoro.  Per raggiungere questi obiettivi  è necessario un consistente apparato metodologico perché gli interventi possano essere verificabili, coordinabili e efficaci. Ma soprattutto c’è bisogno di nuove idee e di duro lavoro.

Ma Torino è pronta e accetta la sfida.

 

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende