Home » Internazionali »Politiche » Prima settimana a Cancun: la gara a fare peggio:

Prima settimana a Cancun: la gara a fare peggio

dicembre 6, 2010 Internazionali, Politiche

Cancun, Courtesy of COP 16, Flickr.comLa prima settimana negoziale della Conferenza di Cancun sul Clima (COP 16) non ha visto sostanziali passi avanti nei negoziati: gli argomenti in campo sono ancora molti, dai finanziamenti ai Paesi in via di sviluppo, al futuro dei progetti Clean Development Mechanism del Protocollo di Kyoto, alla lotta alla deforestazione.

Non è stata assunta nessuna decisione di rilievo, forse perché fino ad ora a Cancun ci sono stati soltanto i team di negoziatori, i cosiddetti ”sherpa”, mentre i Ministri sono arrivati solamente negli ultimi giorni e inizieranno a partecipare alle sessioni negoziali da domani. I Ministri dovranno valutare e discutere i due nuovi testi negoziali frutto del lavoro dei gruppi (Ad Hoc Working Group on Further Commitments for Annex I Parties under the Kyoto Protocol e Ad Hoc Working Group on Long-term Cooperative Action under the Convention).

Nei primi giorni della conferenza, alcuni Stati si sono tristemente distinti per l’assoluta mancanza di cooperazione e volontà di portare a termine i negoziati: anche quest’anno infatti, come a Copenhagen, ogni giorno sono stati assegnati i Fossil of the Day Award ai Paesi che più si sono impegnati per ostacolare le negoziazioni. Il primo giorno il Canada (ormai lontanto dall’euforia dei Greenest Games di Vancouver) è riuscito nell’impresa storica di vincere il primo, il secondo e addirittura il terzo premio di questi Awards! Il paese nordamericano infatti, non solo non ha dato, durante l’ultimo anno, alcun contributo ai negoziati, ma non ha nemmeno preparato un piano di riduzione delle emissioni di CO2 (perchè rinunicare alle sabbie bituminose dell’Alberta?) e, come se ciò non bastasse, sta cancellando i piani per supportare le energie rinnovabili e altre misure di efficienza energetica.

Anche il Giappone ha ricevuto un Fossil Fuel Award, la cui motivazione recita così: “proprio quando c’è bisogno di spirito di leadership, lo Stato natale del Protocollo di Kyoto rilascia una dichiarazione distruttiva nella sessione plenaria dell’Ad Hoc Working Group on the Kyoto Protocol Cancun, ovvero che in nessuna circostanza il Giappone iscriverà il proprio obiettivo sotto [una nuova fase] del Protocollo di Kyoto”.

Un altro Award è stato poi assegnato agli Stati che hanno proposto di far rientrare i progetti Carbon Capture and Storage nel Clean Development Mechanism del Protocollo di Kyoto e alle proposte di trasportabilità delle vecchie quote del primo periodo Kyoto (fino al 2012) nel nuovo periodo, permettendo così ad alcune nazioni che hanno ricevuto un ammontare di crediti eccessivo nella prima fase Kyoto di usufruirne successivamente.

Nonostante le difficoltà i negoziati vanno avanti. Resta da sperare che da domani si cominci a fare sul serio. Possibile?

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

marzo 28, 2017

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

Sfruttare al massimo l’energia generata da fonti rinnovabili, superando i limiti che le caratterizzano, quali discontinuità e picchi di sovrapproduzione. È questo l’intento di INGRID, il progetto europeo di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro che offre una soluzione tecnologica che consente lo stoccaggio in forma di idrogeno allo stato solido, attraverso dei dischi [...]

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende