Home » Prodotti »Prodotti »Progetti »Servizi » Alce Nero lancia i primi flagship store:

Alce Nero lancia i primi flagship store

settembre 17, 2010 Prodotti, Prodotti, Progetti, Servizi

Il nuovo flagship store di Alce Nero a Cesena, Courtesy of Alce NeroCibo Cucina Caffè Bio. Non è uno scioglilingua, ma il nuovo format che Alce Nero, marchio cult del biologico, inaugura domani con l’apertura, a Cesena, del primo store monomarca: negozio dove comprare i prodotti della cooperativa, ma anche ristorante e caffetteria, secondo il concept del “biologico come scelta quotidiana“, sia negli acquisti, che per un pasto fuori casa, dalla colazione all’aperitivo. Con un’attenzione particolare alla sostenibilità: ai clienti sarà servita rigorosamente acqua comunale (ulteriormente filtrata dai residui) e i carrelli della spesa saranno di plastica riciclata, realizzati da La Sphera, azienda italo-francese già fornitrice di Eataly. Tutti i prodotti, i menù e le principali informazioni a scaffale saranno inoltre disponibili anche in Braille, l’alfabeto per i non vedenti. I due punti vendita – Cesena e Bologna, che aprirà i battenti a fine ottobre – stanno per questo ottenendo la certificazione “Spreco Zero”, il nuovissimo marchio di Last Minute Market, che garantisce l’adesione ai principi del recupero e di un uso intelligente e condiviso delle risorse.

Abbiamo parlato con Nicoletta Maffini, responsabile marketing, del futuro di questa nuova formula e delle strategie del gruppo che, sull’onda dell’espansione del biologico, ha chiuso l’esercizio luglio 2009-giugno 2010 con 36 milioni di euro di fatturato (+20%).

D) Quali sono le ragioni del successo di Alce Nero?

R) Alce Nero e Mielizia sono una società di produttori. Questo è ciò che ci caratterizza: noi produciamo e distribuiamo direttamente i nostri prodotti, in Italia e nel mondo. Per quanto riguarda l’estero il paese in cui siamo più forti è il Giappone, dove Alce Nero è diffuso da circa 15 anni. Abbiamo una linea di prodotti bio tutti italiani e una linea di fair trade, sempre realizzata da produttori soci, ma all’estero: caffè, the, riso basmati, cioccolata ecc. L’80% dei nostri prodotti è realizzato da soci o comunque con materie prime fornite dai soci.

D) Come nasce l’idea di aprire dei punti vendita monomarca?

R) E’legata alla nostra missione, che è quella di valorizzare i territori e i prodotti che, sul territorio, vengono coltivati dai nostri soci. La formula “Cibo Cucina Caffè Bio” esprime bene la nostra offerta: cibo & bio sono i nostri prodotti, cucina & caffè i servizi – tenendo conto che il caffè è uno dei nostri prodotti di punta sull’equo e solidale. La gamma è comunque molto ampia perchè abbiamo oggi circa 250 referenze nostre, tra le filiere più importanti: pasta, riso, olio, miele ecc. Questo nuovo format consente di degustare un caffè o una brioches farcita al momento con la confettura che si prefersice, oppure fermarsi, fare la spesa e mangiare il proprio pasto in un ambiente confortevole, certificato contro gli sprechi, grazie al lavoro svolto insieme al prof. Segrè dell’Università di Bologna. Tutto l’arredo, curato da Costa Group di La Spezia, è inoltre realizzato con materiali naturali. Riproporremo quest’ambientazione nel nostro stand al Biofach di Norimberga, per far toccare con mano cosa Alce Nero sta facendo in Italia, ma anche perchè riteniamo di aver trovato, in questa formula, la giusta dimensione in cui identificarci. 

D) Obiettivi futuri di sviluppo della “catena”?

R) In Italia direi Roma e Milano, nel 2011. La cosa più importante adesso è però concentrarsi su queste due prime aperture (Cesena e Bologna) per capire di cosa c’è bisogno. Anche perchè, come sosteniamo sia noi che le ricerche di mercato, il consumatore italiano è molto diverso da città a città. Già tra Cesena e Bologna, che sono vicine, ci sono delle grandi differenze, che vanno rispettate. Ci sono poi differenze di alimentazione: i nostri locali avranno una proposta vegetariana, ma anche carne e salumi biologici. In Emilia Romagna non poteva mancare una proposta di questo tipo. Ci deve essere, a mio parere, una grande flessibilità, anche nelle piccole cose, come gli orari di apertura, che rispecchiano le abitudini locali. Ci saranno poi un menu Libera Terra - grazie all’adesione dei nostri soci alla cooperativa che gestisce i beni confiscati alla mafia – e un Menu Bambini, con dei giochi per imparare a conoscere la natura e la biodiversità. Su Bologna si sta infine pensando di attivare anche la consegna dei prodotti a casa, con un mezzo ecologico.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

dicembre 4, 2020

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

La sostenibilità e l’attenzione alle tematiche ambientali e sociali si sta confermando tema chiave per le aziende, in quanto strumento importante di competitività e di attrattività verso gli investitori e il mercato, come dimostra il sondaggio Ipsos sul tema dell’economia circolare, presentato all’EcoForum di Legambiente lo scorso ottobre, secondo il quale un’impresa su quattro investe [...]

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende