Home » Eventi »Prodotti »Prodotti » Fiera di Hannover: trecento imprese per un Made in Italy sostenibile:

Fiera di Hannover: trecento imprese per un Made in Italy sostenibile

aprile 22, 2010 Eventi, Prodotti, Prodotti

icub, Courtesy of Upf.eduIl nuovo motto della Fiera di Hannover – la rassegna della meccanica che riunisce ogni anno i maggiori rappresentanti dell’industria mondiale – è “efficienza, innovazione, sostenibilità” e promette, ancora una volta, di essere una vetrina internazionale di primo piano.

La novità di quest’anno è che l’Italia è il Paese partner 2010 di questo “barometro economico dell’industria globale”. Una tre giorni unica a livello europeo, che affianca alla parte prettamente fieristica, un fitto programma di seminari e workshop e che ha preso il via, nonostante la nube del vulcano islandese, il 19 aprile e si chiuderà domani.

Le imprese italiane (circa trecento quelle presenti) sono state presentate dal vicepresidente della Fiera tedesca, Wolfgang Pech, come “leader di mercato nell’industria della componentistica, nell’ambito delle tecnologie energetiche e del settore dell’ingegneria meccanica e industriale, come in quello della ricerca e sviluppo”. In effetti, la carrellata di tecnologie made in Italy è vastissima.

 C’è l’iCub, il piccolo robot umanoide, sviluppato da un progetto di ricerca condotto sull’intelligenza umana a livello inter-universitario, e guidato dall’Università di Genova: lo scopo è quello di studiare, grazie alla simulazione dei comportamenti di un bambino di tre anni e mezzo, lo sviluppo dei processi cognitivi. C’è Bonfiglioli, un network multinazionale con sede vicino Milano, che venticinque anni fa ha iniziato a costruire componenti per l’industria eolica (pale e turbine) per poi passare agli impianti di biomasse e al solare, dunque, all’intero settore delle tecnologie verdi. E c’è anche Pirelli, protagonista italiano dell’automotive, che condivide con Brembo (azienda bergamasca nei settori meccanico e metallurgico) e la lombarda Magneti Marelli, il progetto “Cyber Tyre”, per la fabbricazione di auto ecologiche e sicure. Targato Pirelli, ad esempio, un sistema di filtri che riesce a ridurre di oltre il 95 per cento le emissioni inquinanti dai motori diesel. E dalla collaborazione della tedesca Daimler AG ed Enel, ha preso il via il progetto “e-mobility” che metterà su strada oltre cento auto elettriche, a Roma, Pisa e Milano.

Presenti ad Hannover anche big del calibro di Eni ed Enel. Il primo che presenta un programma di ricerca e sviluppo tecnologico (“Along with petroleum“-Accanto al petrolio) sulla conversione dell’energia solare e la produzione di biocarburanti da biomassa ‘non food’. E il gigante elettrico, Enel Green Power, che ha investito nelle energie rinnovabili, con le sue centrali idriche, eoliche, solari, geotermiche e a biomasse.

 Significativa, a proposito dell’industria italiana, la precisazione fatta ad Hannover, da Umberto Vattani, l’ex ambasciatore italiano in Germania, ora presidente dell’Ice – l’Istituto nazionale per il commercio estero: “La fiera di Hannover è un’opportunità unica per definire e correggere l’idea che hanno i tedeschi dell’economia italiana: la nostra passione per il design, la moda e il viver bene ricevono già un buon riconoscimento. Mentre ad Hannover dimostreremo che la qualità del made in Italy poggia anche su una base ingegneristica di innovazione ed efficienza, anche economica”.

La Germania costituisce circa il 13 per cento sul totale delle esportazioni italiane: la domanda di tecnologia made in Italy è diretta verso i settori dell’ingegneria meccanica, industria chimica e verso il settore energetico.

 Ilaria Donatio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende