Home » Idee »Prodotti » La pianificazione energetica chiama? Il software risponde:

La pianificazione energetica chiama? Il software risponde

aprile 6, 2010 Idee, Prodotti

Enea, Courtesy of Andrea ForniCostruire a Roma nord o a Roma sud? Scegliere la Tuscolana o la Casilina? E soprattutto, quali materiali impiegare? A fornirci queste e tante altre risposte viene ora in aiuto un algoritmo, applicato ad un software, realizzato nei laboratori del Centro Ricerche ENEA di Frascati e presentato a Grottaferrata a margine dell’incontro “Il territorio vitivinicolo alle porte di Roma, la scienza e la tecnologia per uno sviluppo sostenibile”.

A prima vista solo una semplice interfaccia uomo-macchina,come tante altre nell’era del digitale. In realtà dietro questo studio, curato dal ricercatore Andrea Forni, ci sono importanti novità in materia di politiche per la riqualificazione urbana e nuovi orientamenti per la pianificazione territoriale.

Forni ha spiegato a Greenews.info quali sono le potenzialità di questo strumento, in quali campi potrà essere applicato e come potrà combattere l’attuale emergenza ambientale e gli effetti climalteranti.

 D) Su quali presupposti è nato questo studio?

R) L’assunto di base è costituito dalla fine della disponibilità di energia illimitata. Le capacità di calcolo per l’analisi energetica delle città erano fuori scala, per precisione e costi, fino ad oggi, perché l’efficienza energetica e il risparmio di energia non erano delle priorità. Oggi, allo scopo di avere una maggiore efficienza energetica e controlli molto precisi e puntuali sui consumi e sulle prestazioni degli edifici e degli impianti, sono richieste capacità di calcolo molto avanzate, e la situazione ne giustifica i costi. La città presenta, a causa della sua forma, una sua inerzia energetica, sia per quanto concerne il range di temperatura che per i tempi di perdita-acquisizione di energia (inerzia termica e di potenza).

 D) Nello specifico, quali indicatori sono basilari per la progettazione urbana?

R) Lo studio prende in considerazione i seguenti indicatori: caratteristiche tipologiche dell’insediamento e disposizione reciproca degli edifici; aspetti distributivi in relazione all’orientamento; controllo della radiazione solare in regime estivo ed utilizzo della stessa in regime invernale; presenza di sistemi solari passivi; ventilazione naturale (azione dei venti dominanti) in relazione alle infiltrazioni invernali e al raffrescamento estivo; condizioni di contesto per l’illuminamento naturale; il traffico urbano, pubblico e privato. In particolare questa analisi  evidenzia che, per misurare e controllare l’efficienza energetica di un sistema urbano, è necessario valutare l’insieme di tre aspetti: le strutture edilizie, gli impianti energetici urbani, il contesto climatico e morfologico della città.

 D) A quali risultati siete giunti applicando questo studio alla città di Roma e quali sono i margini di errore del software?

R) Utilizzando un approccio multidisciplinare integrato, confrontando dati ufficiali da centraline di monitoraggio con dati climatici, misure di temperatura sul campo, descrizioni degli impianti termici presenti nella città, indicatori qualitativi della forma urbana, dati di radiazione solare diretta, dati di uso del suolo, dati demografici e di contesto socioeconomico, siamo riusciti a tracciare una mappa della distribuzione dell’energia solare sulla Capitale. Il sistema messo a punto dall’equipe ENEA presenta un margine di errore solo dell’1 per cento. È evidente che questo dato può avere un’importante ricaduta economica e indirizzare in campo eolico, microvoltaico, solare fotovoltaico e biomasse, scelte sempre più efficaci e sostenibili sul territorio.

 D) Oltre a quello della pianificazione urbana, in quali campi può trovare applicazione questo software?

R) Sicuramente nel campo agricolo: l’algoritmo riesce a identificare quale terreno è più adatto a un determinato tipo di coltivazione. Quale microclima è ideale, ad esempio, alla produzione di uno Chardonnay piuttosto che un Trebbiano. Contribuendo ad una riqualificazione del territorio.

Valentina Massenti

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

gennaio 22, 2018

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

Il dibattito sull’obbligo dei sacchetti biodegradabili per l’acquisto di frutta e verdura sfusa nei supermercati e nei negozi, scattato il 1° gennaio 2018, non si placa e cresce la confusione tra i consumatori. Per questo il laboratorio Food-Packaging-Materials di CSI, società del Gruppo IMQ, è voluto intervenire per fornire alcune informazioni tecniche, che spiegano, ad [...]

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende