Home » Eventi »Nazionali »Politiche »Prodotti »Prodotti » Zeroemission Rome: l’efficienza per combattere la crisi:

Zeroemission Rome: l’efficienza per combattere la crisi

settembre 6, 2012 Eventi, Nazionali, Politiche, Prodotti, Prodotti

Si è aperta ieri nella Capitale, Zeroemission Rome, la fiera dedicata a energie rinnovabili, sostenibilità ambientale, clima ed emission trading organizzata da Artenergy Publishing presso la Fiera di Roma. Degli oltre 650 espositori del 2011, quest’anno si sono registrati solo 400. C’è chi pensa che la motivazione della diminuzione degli espositori sia semplicemente da ascrivere al fatto che la fiera è stata anticipata alla prima settimana di settembre, a ridosso delle vacanze estive. Ma tra la maggioranza degli operatori aleggia invece pessimismo e aria di crisi.

Le aziende del settore fotovoltaico in particolare non hanno accolto con favore le novità introdotte dal Quinto Conto Energia, entrato in vigore il 27 agosto: Alessandro Cremonesi, presidente del Comitato Industrie Fotovoltaiche Italiane, è intervenuto nel convegno di apertura di Zeroemission per sottolineare la situazione di estrema difficoltà dell’industria italiana del solare. I due punti più critici del nuovo regime incentivante sono l’obbligo di iscrizione nei registri per gli impianti di potenza superiore a 12 kW e il tetto di spesa: si stima infatti che l’ulteriore budget di 700 milioni di Euro attualmente disponibile per i nuovi impianti sarà esaurito in meno di un anno, molto prima quindi del periodo di cinque semestri che dovrebbero essere coperti dal Conto.

“Dal momento che il settore non si trova in una condizione di grid parity e non riuscirà a raggiungere la piena autonomia economico-produttiva nel periodo di un anno, c’è il rischio reale che tutto il settore si fermi una volta raggiunto il limite di budget” Cremonesi sottolinea che il settore fotovoltaico, nonostante la crisi, ha generato nel 2011 un volume di affari di alcune decine di miliardi di Euro: “stiamo parlando di un settore che in Italia occupa tra diretti e indotto almeno 120.000 posti di lavoro.

L’altra sfida introdotta dal Quinto Conto Energia, ovvero la diminuzione delle tariffe incentivanti, richiede una rapida diminuzione dei costi, per cui la parola d’ordine per tutti è efficienza: aumento dei rendimenti, diminuzione dei costi dei pannelli, dei componenti e di installazione. Ingeteam, azienda di origine spagnola produttrice di inverter ha presentato a Zeroemission la sua ricetta per affrontare le novità legislative: una nuova famiglia di inverter che rispondono ai requisiti richiesti dalla nuova normativa CEI 0-21, garanzia estesa a dieci anni e internazionalizzazione: “lo sviluppo del fotovoltaico è oggi entrato a pieno titolo nell’agenda di numerosi Paesi fino ad ora estranei alle nuove fonti di energia e il mercato italiano non può più essere il nostro unico obiettivo”, conferma Stefano Domenicali, general manager di Ingeteam Italia.

Panasonic Solar, produttore di moduli fotovoltaici, punta invece a introdurre soluzioni energetiche di più ampio respiro, passando dall’installazione di un impianto fotovoltaico alla definizione di un sistema energetico, nell’attesa di nuovi moduli più efficienti in arrivo il prossimo anno. Christian Comes, direttore delle vendite per la zona Europa, guarda alla formazione come parte della soluzione: “la formazione degli installatori è fondamentale: sono loro che determinano il successo dell’installazione. Perciò svolgiamo regolarmente delle attività di formazione.” Per Comes il mercato italiano è un po’ difficile, perché instabile, ma comunque molto importante perchè la combinazione di prezzi dell’energia cari e alta irradiazione farà sì – secondo il manager Panasonic – che, nonostante tutto, proprio l’Italia sarà uno dei primi Paesi a raggiungere la grid parity.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende