Home » Progetti » “A scuola dagli alberi”, per un’alfabetizzazione sul mondo naturale:

“A scuola dagli alberi”, per un’alfabetizzazione sul mondo naturale

agosto 7, 2014 Progetti

Fai crescere il ramo su cui sei seduto” è il motto del progetto promosso da Anna Cassarino, lombarda di origini ma toscana di adozione e grande viaggiatrice per il mondo. E proprio scoprendo il mondo è riuscita a conoscere meglio la natura, la cultura di ecologia e umanità, l’universo sorprendente degli alberi, “gli esseri viventi più efficaci per il risanamento dell’ambiente e la bellezza del paesaggio”.

Si chiama “A scuola dagli alberi” ed è un progetto di sensibilizzazione e alfabetizzazione sul mondo naturale in tutte le sue forme – piante, animali, umanità – e su come questi elementi si mescolano, incastrano e condizionano reciprocamente.

“Questa idea è nata esattamente 12 anni fa, durante uno dei miei lunghi viaggi di ascolto e conoscenza”, ci racconta. Guatemala, Messico, Madagascar sono alcune delle mete che hanno avvicinato l’autrice alle nature e alle loro specificità. “Girando per questi Paesi ho capito che anche tra le popolazioni che vivono una grande simbiosi con la loro terra manca una visione d’insieme che forse una volta, quando la natura aveva molto più spazio, non era necessario avere. Adesso, di fronte ad un pianeta al collasso, è importante avere consapevolezza di quanto il piccolo influenzi il globale e della responsabilità di ogni nostra singola scelta”.

E il progetto era pensato proprio per quei Paesi lontani, che vivono nella e con la natura, ma che spesso non hanno gli strumenti e i mezzi per conoscere quello che sta capitando alle altre nature intorno. “In Madagascar l’approccio alla vita quotidiana, economica e contadina segue lo stesso sistema di sempre. Ma oggi non è possibile, non è sostenibile vivere come tanto tempo fa; le conseguenze di alcune scelte sono sotto gli occhi di tutti coloro che hanno la voglia e possibilità di informarsi e conoscere. È che purtroppo manca una cultura diffusa”. Soprattutto in quei Paesi dove il contatto con l’ambiente è più stretto, e dove voleva essere realizzato questo progetto di sensibilizzazione e promozione.

“A scuola dagli alberi” è nata innanzitutto come un’iniziativa culturale che integra la conoscenza generale con quella scientifica, e lo fa a diversi livelli e in diverse forme. Al ritorno in Italia, Anna ha acquistato un camper con cui ha girato e gira costantemente per studiare, elaborare e diffondere il materiale di sensibilizzazione che man mano aggiorna e crea. La sua precedente esperienza di designer e guida turistica a Firenze l’ha avvicinata alla pittura, alla scultura e alle arti che oggi compongono e arricchiscono le sue performance.

“Gli appuntamenti variano a seconda del luogo in cui mi trovo e del pubblico a cui mi rivolgo, ma l’obiettivo è sempre quello di dare una visione d’insieme, spesso partendo dal patrimonio naturalistico locale, e di promuovere l’importanza di una natura vissuta con rispetto e delle scelte consapevoli che tutti e tutte affrontiamo quotidianamente. Voglio spiegare perché anche le piante che scegliamo per il nostro giardino devono essere selezionate con criterio e non solo secondo un senso estetico o perché il verde urbano deve essere studiato in modo professionale e non casuale, visto che determina la qualità dell’aria e della terra o la quantità di acqua necessaria”.

A cavallo tra il mese di luglio e quello di agosto è intervenuta a Ecofuturo, Festival delle ecotecnologie e dell’autocostruzione, presso la Libera Università di Alcatraz, a Gubbio (PE), con un intervento sul ruolo degli alberi in città e sulle conseguenze della pessima gestione del territorio, e a inizio settembre parteciperà a Murabilia, la mostra mercato del giardinaggio di qualità che si svolge sulle mura urbane di Lucca. I suoi appuntamenti si distinguono per l’approfondimento dei temi che ha avuto modo di studiare nel corso degli anni e dei viaggi (“Come punto di partenza per attirare l’attenzione del pubblico ho deciso di far conoscere gli alberi monumentali di tutte le provincie che ho visitato”, si legge sul sito) e per il linguaggio lineare, semplice e artistico che utilizza. Narrazioni brevi e piacevoli, installazioni di supporto e un camper tutto colorato sono gli strumenti che ha scelto in coerenza con una vita professionale e personale armoniosa.

È molto difficile lavorare sulla cultura come donna in Italia. Il progetto è stato pensato per essere realizzato in Madagascar e negli altri paesi che mi hanno stimolata a farlo nascere, ma avevo bisogno innanzitutto di capire quali risultati potevo raggiungere qui. Ed è molto difficile”. “A scuola dagli alberi” è completamente autofinanziato ed è ancora grande il disinteresse anche degli addetti ai lavori. Ma diffondere una cultura completamente svincolata dal commercio, dal profitto e dallo sviluppo, si sa, è un obiettivo audace. Ci va molta pazienza, quella che il contatto con gli alberi e la natura sa trasmettere.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende