Home » Eventi »Progetti » Le Cave Germaire uniche italiane premiate agli UEPG Awards di Monaco:

Le Cave Germaire uniche italiane premiate agli UEPG Awards di Monaco

giugno 21, 2010 Eventi, Progetti

Cave Germaire, Courtesy of Parks.itCome ufficializzato nei giorni scorsi sul sito dell’UEPG, l’Unione Europea dei Produttori di Aggregati, lo scorso 27 maggio sono stati consegnati, durante una cerimonia all’Hotel Vier Jahreszeiten Kempinski di Monaco di Baviera, i premi “UEPG Sustainable Development Awards“, che hanno visto il progetto delle Cave Germaire, nei comuni di Carignano e Carmagnola, in provincia di Torino, insignito della menzione speciale per la categoria “Restoration Best Practice”.

Il premio è stato assegnato da una giuria indipendente composta da ricercatori e autorità internazionali, tra i quali Jean-Claude Lefeuvre (Emeritus Professor, National Natural History Museum, Paris), presidente della giuria, Shulamit Alony (Regional Business & Biodiversity Officer, IUCN, Brussels), Christian Niemann-Delius (Professor, Institute of Mining Engineering, RWTH Aachen University, Germany) e Brenda O’Brien in rappresentanza di Jukka Takala (Director of the European Agency for Safety and Health and Work).

Ad essere premiate 26 aziende di 10 paesi europei, nelle diverse categorie individuate dal comitato organizzatore a seconda delle aree di intervento: Economic Contribution to Society, Environmental Best Practice, Health & Safety Best Practice, Local Community Partnership, Operational Best Practice e Restoration Best Practice, che ha visto il riconoscimento dell’importante progetto estrattivo e di recupero di Cave Germarie all’interno del Parco del Po Torinese.

L’attività estrattiva della società Cave Germaire inizia, nell’area del parco torinese nel 1985, in un laghetto già precedentemente sfruttato, situato tra i comuni di Carignano e di Carmagnola, 25 chilometri a sud di Torino. Un’area completamente compresa nel primo tratto piano a valle dal tratto alpino del Po – sito dunque geologicamente ideale per il deposito di ghiaie, ma anche di forte valenza naturalistica perché completamente situato all’interno di un’area protetta.

Nel 2000 è la firma di una convenzione tra la Società, la Regione Piemonte, i Comuni di Carignano e Carmagnola e l’Ente di gestione del Parco del Po che porta ad avviare un progetto definitivo della durata di 20 anni per un volume complessivo di circa 8 milioni di metri cubi. Un’attività estrattiva rilevante, approvata dalla Regione proprio grazie alla capacità dell’azienda di valorizzare aspetti ambientali fondamentali, secondo un meccanismo di compensazione che interviene su siti di particolare sensibilità e importanza per le strategie ambientali complessive del territorio circostante.

Quella di Cave Germaire non è infatti un’attività di recupero isolata, ma è integrata all’interno di un programma di coltivazione delle aree estrattive di ghiaia e sabbia che il Parco, grazie all’utilizzo del Piano d’Area, ha inserito in un più vasto programma di valorizzazione del territorio legato al marchio turistico Po Confulenze Nord Ovest, all’interno del quale si svolge anche una specifica azione di riqualificazione dell’area che è stata denominata Il Po dei Laghi.

Una testimonianza dunque di come, lungo il Po, siano in corso importanti esperienze di orientamento delle attività economiche all’incremento della biodiversità e al riuso degli spazi per la fruizione pubblica, in un innovativo contesto di leale collaborazione fra pubblico e privato (concretizzato nei molti progetti di qualità attivati dal Parco e legati ad un programma di valorizzazione del paesaggio), che si rifà a quanto evidenziato, in sede europea, dal rapporto Business e Byodiversity e che apre nuovi scenari sul ruolo delle attività economiche a supporto e tutela – e non solo sfruttamento – dell’ambiente naturale.

Ippolito Ostellino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende