Home » Idee »Progetti » Pomodori cresciuti sotto i LED: l’illuminotecnica al servizio dell’orticultura:

Pomodori cresciuti sotto i LED: l’illuminotecnica al servizio dell’orticultura

marzo 29, 2016 Idee, Progetti

Tra i benefici che le lampade LED hanno portato nella nostra quotidianità c’è una vera e propria rivoluzione dell’orticultura, il ramo dell’agricoltura che abbraccia scienza, innovazione e tecnologia con lo scopo di ottimizzare le coltivazioni. L’illuminazione artificiale è stata comunemente utilizzata, in questo campo, con lo scopo di offrire una luce costante alle piante per stimolarne la crescita. Ma la tecnologia tradizionale non rappresenta la soluzione migliore per assicurare una coltivazione sana e prodotti di qualità.

Prima dell’avvento dei LED, il prodotto più utilizzato per generare luce artificiale era una lampada ad alta pressione di sodio (HPS). Tuttavia, questo tipo di prodotto non emetteva onde specifiche per sviluppare adeguatamente il processo di fotosintesi. E – caratteristica ancora più negativa, se comparate alla tecnologia LED – il calore emanato durante il funzionamento delle HPS (per altro poco durature nel loro ciclo di vita), generava una temperatura elevata, altamente dannosa per le piante.

L’illuminazione LED, al contrario, offre la possibilità di stimolare in maniera significativa la coltivazione delle piante, diminuendo il consumo energetico. Ma la minima quantità di energia richiesta dai prodotti LED non è l’unico vantaggio di cui può beneficiare il contadino hi-tech. I vantaggi dell’illuminazione LED in orticultura si riscontrano dalla flessibilità che offre agli esperti. Le piante, infatti, reagiscono alla luce in maniera completamente diversa rispetto all’occhio umano. In particolare, la clorofilla assorbe più luce tra i 400-500 nm e 600-700 nm dello spettro, il che significa che la fotosintesi ha un processo più efficiente attraverso l’applicazione di luce rossa e blu. In sostanza, la maggior parte delle piante sono verdi perché assorbono luce rossa e blu e riflettono luce verde. Pertanto, per migliorare la crescita delle piante e massimizzare l’assorbimento di luce, le risorse d’illuminazione dovrebbero essere sintonizzate per generare onde di colore rosso e blu. Effetto possibile grazie alla tecnologia LED.

Permettendo di cucire uno spettro d’illuminazione su misura per le esigenze delle piante, eliminando il problema del surriscaldamento del prodotto ed offrendo una vita utile media estremamente duratura che riduce i costi di manutenzione, I LED  hanno letteralmente rivoluzionato l’orticultura. Inoltre, le lampade LED sono concepite generalmente per resistere in condizioni atmosferiche non convenzionali, come per esempio il 90% di umidità caratteristico delle serre. Risultato: una crescita della piante al 40% più veloce.

Per questo la tecnologia LED ha ispirato il fenomeno del “vertical farming”, letteralmente “coltivazione verticale”, che prevede la coltivazione di piante e verdure in grandi serre attrezzate, anche in città, per far fronte alla crescita di domanda di cibo prevista entro il 2050, quando 4 persone su 5 vivranno in ambiente urbano e la popolazione mondiale sarà complessivamente cresciuta di 2,3 miliardi di abitanti.

Uno degli esperimenti più innovativi, per prepararsi a questo scenario futuro, è il nuovo GrowWise Center che la compagnia Philips ha inaugurato nel 2015 nell‘High Tech Campus di Eindhoven, in Olanda. Con i suoi 234 metri quadrati è una delle strutture di ricerca più grandi al mondo nel suo campo, un polo tecnologico che ospita più di 135 aziende e circa 10.000 persone tra ricercatori, sviluppatori e imprenditori. La struttura ha un unico compito: studiare la “ricetta ideale” per coltivare al meglio frutta e verdura, in particolare ortaggi a foglia, fragole ed erbe, utilizzando la luce a LED.

Redazione Greenews.info

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

settembre 15, 2016

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

L’efficientamento energetico del Policlicnico militare del Celio a Roma, uno dei maggiori ospedali italiani, sarà il primo atto dell’accordo di collaborazione fra ENEA e Ministero della Difesa. Il protocollo d’intesa firmato l’altro ieri a Roma dal Presidente ENEA Federico Testa e dal Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano prevede la riqualificazione e l’efficientamento energetico di edifici [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende