Home » Non-Profit »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » Riqualificazione del territorio: partiamo dai Pixel:

Riqualificazione del territorio: partiamo dai Pixel

Progetto Pixel, Courtesy of Contradatorino.orgIl Progetto “PIXEL - Quali spazi per quale città – L’uso sociale dello spazio pubblico e la percezione di insicurezza” è nato nel 2009 su proposta della Città di Torino ed è finanziato dalla Regione Piemonte e dalla Provincia di Torino.

Con l’obiettivo di promuovere opere di riqualificazione e rivitalizzazione urbanistica, di rendere più sicure aree in stato di abbandono, il progetto si avvale della compartecipazione diretta di alcuni settori interni alla Pubblica Amministrazione, delle competenze dellaFondazione Contrada Torino Onlus, ma soprattutto insiste sulla partecipazione attiva e la sensibilizzazione dei cittadini che sono chiamati, in prima persona, a collaborare per la gestione degli spazi pubblici.

Il progetto ha una sezione dedicata ai “Parchi“, che si occupa degli usi informali dei Parchi Colletta e Pellerina e che intende, dopo aver analizzato le attività esistenti nei parchi e gli interessi di fruitori e istituzioni, risolvere le criticità legate all’utilizzo degli spazi verdi per migliorarne la qualità. Fondamentale, secondo i promotori dell’iniziativa, il coinvolgimento di coloro che vivono i parchi, perché nessuno meglio dei diretti interessati può valutare i problemi e perché solo in questo modo si garantisce una reale sostenibilità, anche nel tempo, delle migliorie raggiunte.

La seconda sezione, “Spazi residuali“, è la vera scommessa del progetto. Si tratta di azioni integrate per riqualificare pixel di territorio, ovvero per far rivivere piccole porzioni di spazio divorate dal caos cittadino e per combattere e contenere fenomeni di illegalità e criminalità su zone del territorio torinese spesso incontrollate.

Si è iniziato dai giardini di via Spanzotti e dal tratto pedonale di via Cesare Balbo, denominato “le Cancellate”, per cui il 20 dicembre la Città di Torino, le Circoscrizioni interessate, scuole, associazioni, cooperative sociali e i cittadini del quartiere hanno firmato i Patti per la Gestione Partecipata.

Le due aree sono state recentemente riqualificate e, grazie al coinvolgimento di alcune delle più significative realtà sociali del quartiere, sono stati realizzati laboratori e attività per la sensibilizzazione dei residenti. Le scuole Drovetti e Fontana hanno inoltre coinvolto i ragazzi nella progettazione degli arredi e nelle fasi di allestimento.

Il Patto intende ora coinvolgere la cittadinanza nella gestione del bene pubblico: il 20 dicembre, gli utilizzatori si sono infatti impegnati a prendersi cura degli spazi, a “presidiarli”, a segnalare problemi gestionali, a realizzarvi attività di spettacolo e di animazione sociale. “Il progetto del nuovo arredo è nato dall’osservazione degli usi e dalle aspettative del quartiere – ha detto l’assessore Ilda Curti nel corso della conferenza stampa – il Patto definisce chi, come, quando e con quali risorse si prenderà cura dello spazio”. I firmatari del Patto sono stati coinvolti fin dalla progettazione, coordinata dai tecnici del settore Arredo urbano del Comune, e ora si impegnano a creare un “presidio sociale” che infonda il rispetto del bene pubblico.

Il coordinamento delle attività nei cosiddetti “spazi residuali” sarà affidato alle Circoscrizioni. Le associazioni si prenderanno invece cura della piccola manutenzione e della pulizia del giardino e delle sue attrezzature, segnalando alla Pubblica amministrazione la presenza di danni o guasti non risolvibili dai volontari. Lo spirito è quello della condivisione: lo spazio è un bene comune da preservare e difendere, prendendosene cura insieme.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende