Home » Recensioni » “Cibo vero”: storie di passione per la terra all’origine del cibo:

“Cibo vero”: storie di passione per la terra all’origine del cibo

giugno 27, 2012 Recensioni

Per fare cibo vero ci vuole agricoltura vera. E per fare agricoltura vera sono necessarie le persone, persone vere”. “L’unico modo di raccontare che cosa significa cibo vero, è quello di raccontare le persone vere, o meglio: lasciare che loro si raccontino”. Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, lo scrive nella postfazione, quando i racconti degli agricoltori ci sono passati davanti uno per uno. Ma queste frasi in realtà sono perfette per introdurre, meglio di qualunque altro commento, il libroCibo vero. Storie di passione per la terra, promosso dal marchio di biologico Alce Nero e edito da Giunti, che sarà presentato oggi a Milano.

Il volume a cura di Rita Brugnara, corredato da belle foto e video (di Alberto Callari e Paolo Panzera) da guardare on line, è il risultato di un viaggio nell’Italia agricola più autentica, iniziato a giugno 2011 in Basilicata e concluso nel cuore delle Dolomiti a fine novembre. Una raccolta di storie di agricoltori biologici legati in modo profondo alla terra che coltivano, a cui li unisce non solo il lavoro, ma elementi più profondi: l’anima, l’identità, i sentimenti, l’amore.

Persone vere come Paolo Steccanella, che a Legnago (Verona) produce frutta, cereali e ortaggi. Dopo aver lavorato nell’industria, nel 1980 è rientrato nell’azienda paterna: “Tutto il tempo libero lo passavo nei campi e allora ho deciso che tanto valeva lasciare l’altro lavoro: questo mi piace di più”. O come Nicola Cecere, titolare di un allevamento di bufale a Cancello e Arnone (Caserta). Una terra conquistata, voluta, desiderata: “Mio padre non avrebbe mai voluto che io venissi a vivere in questo territorio, mi voleva mandare via. Io invece voglio stare qui e desidero che mio figlio viva in questo luogo”.

Sono in tutti i casi agricoltori che hanno per la terra un amore forte. “La terra per me è un dono”, dice Francesco Denora, produttore di cereali di Altamura (Bari). “E’ un patrimonio culturale da ricevere, da custodire, da riconsegnare. E’ un’eredità”, spiega Arturo Santini, a capo di un’azienda frutticola di Cesena. E un sentimento simile unisce gli uomini agli animali. “Con le api ho un rapporto stretto: sono un tutt’uno con loro; è importante per me sentirle dentro di me”, racconta Serena Alunni, apicoltrice a Isola del Piano (Urbino). “Essere tutto il giorno accanto agli animali ti dà tanto. Tutto quello che ti manca dall’esterno te lo danno gli animali, te lo dà la terra”, spiega Roberta Tedeschi, che lavora nell’allevamento di famiglia.

Un rispetto quasi religioso, da cui per tutti è venuta quasi naturale, come una conseguenza necessaria, la scelta del biologico. Una scelta che, dice Gaetano Zenti, produttore di ortaggi di Isola della Scala (Verona), “si conquista stando vicino, lavorando, affrontando anche qualche sconfitta. Ma nel tempo si vede che porta benefici anche a me che lavoro, che sono tranquillo, che mi approccio alla terra con serenità, con osservazione, senza l’ansia di dover fare in continuazione”.

L’agricoltore, e ancor più l’agricoltore biologico, è un lavoro che si fa sempre per passione. I margini, infatti, per le aziende sono scarsi e non si diventa ricchi coltivando la terra. Maria Desiante, giovane titolare della masseria di famiglia a Gravina di Puglia (Bari) lo spiega con una metafora: “Devi essere ammalato di terra. Diversamente non ce la fai ad andare avanti”. Ed è grazie a questi “intellettuali della terra”, come li chiama Petrini, che si può “ridare senso all’atto di nutrirsi. Un atto che può essere agricolo, ecologico, paesaggistico e di giustizia sociale se solo lo vogliamo, se solo condividiamo un po’ del loro sapere e facciamo le giuste scelte al momento della spesa”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende