Home » Recensioni » “Cibo vero”: storie di passione per la terra all’origine del cibo:

“Cibo vero”: storie di passione per la terra all’origine del cibo

giugno 27, 2012 Recensioni

Per fare cibo vero ci vuole agricoltura vera. E per fare agricoltura vera sono necessarie le persone, persone vere”. “L’unico modo di raccontare che cosa significa cibo vero, è quello di raccontare le persone vere, o meglio: lasciare che loro si raccontino”. Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, lo scrive nella postfazione, quando i racconti degli agricoltori ci sono passati davanti uno per uno. Ma queste frasi in realtà sono perfette per introdurre, meglio di qualunque altro commento, il libroCibo vero. Storie di passione per la terra, promosso dal marchio di biologico Alce Nero e edito da Giunti, che sarà presentato oggi a Milano.

Il volume a cura di Rita Brugnara, corredato da belle foto e video (di Alberto Callari e Paolo Panzera) da guardare on line, è il risultato di un viaggio nell’Italia agricola più autentica, iniziato a giugno 2011 in Basilicata e concluso nel cuore delle Dolomiti a fine novembre. Una raccolta di storie di agricoltori biologici legati in modo profondo alla terra che coltivano, a cui li unisce non solo il lavoro, ma elementi più profondi: l’anima, l’identità, i sentimenti, l’amore.

Persone vere come Paolo Steccanella, che a Legnago (Verona) produce frutta, cereali e ortaggi. Dopo aver lavorato nell’industria, nel 1980 è rientrato nell’azienda paterna: “Tutto il tempo libero lo passavo nei campi e allora ho deciso che tanto valeva lasciare l’altro lavoro: questo mi piace di più”. O come Nicola Cecere, titolare di un allevamento di bufale a Cancello e Arnone (Caserta). Una terra conquistata, voluta, desiderata: “Mio padre non avrebbe mai voluto che io venissi a vivere in questo territorio, mi voleva mandare via. Io invece voglio stare qui e desidero che mio figlio viva in questo luogo”.

Sono in tutti i casi agricoltori che hanno per la terra un amore forte. “La terra per me è un dono”, dice Francesco Denora, produttore di cereali di Altamura (Bari). “E’ un patrimonio culturale da ricevere, da custodire, da riconsegnare. E’ un’eredità”, spiega Arturo Santini, a capo di un’azienda frutticola di Cesena. E un sentimento simile unisce gli uomini agli animali. “Con le api ho un rapporto stretto: sono un tutt’uno con loro; è importante per me sentirle dentro di me”, racconta Serena Alunni, apicoltrice a Isola del Piano (Urbino). “Essere tutto il giorno accanto agli animali ti dà tanto. Tutto quello che ti manca dall’esterno te lo danno gli animali, te lo dà la terra”, spiega Roberta Tedeschi, che lavora nell’allevamento di famiglia.

Un rispetto quasi religioso, da cui per tutti è venuta quasi naturale, come una conseguenza necessaria, la scelta del biologico. Una scelta che, dice Gaetano Zenti, produttore di ortaggi di Isola della Scala (Verona), “si conquista stando vicino, lavorando, affrontando anche qualche sconfitta. Ma nel tempo si vede che porta benefici anche a me che lavoro, che sono tranquillo, che mi approccio alla terra con serenità, con osservazione, senza l’ansia di dover fare in continuazione”.

L’agricoltore, e ancor più l’agricoltore biologico, è un lavoro che si fa sempre per passione. I margini, infatti, per le aziende sono scarsi e non si diventa ricchi coltivando la terra. Maria Desiante, giovane titolare della masseria di famiglia a Gravina di Puglia (Bari) lo spiega con una metafora: “Devi essere ammalato di terra. Diversamente non ce la fai ad andare avanti”. Ed è grazie a questi “intellettuali della terra”, come li chiama Petrini, che si può “ridare senso all’atto di nutrirsi. Un atto che può essere agricolo, ecologico, paesaggistico e di giustizia sociale se solo lo vogliamo, se solo condividiamo un po’ del loro sapere e facciamo le giuste scelte al momento della spesa”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

ottobre 1, 2018

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

Come sarà la mobilità di domani? È possibile sperimentarla già oggi? Future Mobility Week, dall’1 al 5 ottobre al Lingotto di Torino, cercherà di rispondere a queste domande attraverso una rassegna sull’hardware, il software e i servizi per la mobilità nuova, che cambia le abitudini, le infrastrutture, la città, la società e l’economia. Un occasione [...]

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

settembre 28, 2018

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

Nell’ambito della 17° edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, l’associazione FIAB-Amicinbici organizza a Nuoro per  sabato 29 settembre 2018 un convegno dedicato a “Mobilità sostenibile in Sardegna – Cicloturismo e economia del territorio”. L’incontro, che si terrà  presso l’auditorium della Biblioteca Satta dalle ore 9, intende presentare un’ampia panoramica delle “buone pratiche” connesse all’utilizzo [...]

Aperta la “call for proposal” di Novamont per l’innovazione circolare

settembre 26, 2018

Aperta la “call for proposal” di Novamont per l’innovazione circolare

Oggi in Italia, quasi 1 kg di materia prima ogni 5 kg di materiali consumati viene dal riciclo. Il nostro Paese è al secondo posto in Europa nell’uso di materia proveniente da scarti: secondo l’indice di circolarità calcolato dalla Commissione Europea, l’Italia è a una percentuale del 18,5% contro il 26,7% del primo assoluto, l’Olanda, e si colloca [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende