Home » Recensioni » Come sarà LaMiaAria?:

Come sarà LaMiaAria?

aprile 12, 2010 Recensioni

Courtesy of rete piacenzaLaMiaAria è un sito. E questo di per sè non fa notizia. Ma è il primo sito dedicato alla qualità dell’aria che respiriamo. E questo lo rende molto più interessante.

L’obiettivo è quello di informare adeguatamente i cittadini e i turisti sullo status di uno dei beni fondamentali per la nostra sopravvivenza e per una buona qualità della vita: l’aria che ci circonda. La sfida è dunque di rendere semplice e accessibile un tema troppo spesso appannaggio dei soli esperti. La presentazione del sito recita: “Forti di una esperienza consolidata nazionale e internazionale sul tema, abbiamo potuto toccare con mano che molto spesso gli studi e le iniziative sulla qualità dell’aria rimangono esclusi dalla conoscenza del grande pubblico”.

Certo, anche per colpa nostra, perché, come ha ironicamente sottolineato Lewis Weinstock della US EPA (l’Agenzia Federale Americana per l’Ambiente) nel corso della Conferenza Nazionale sulla Qualità dell’Aria tenutasi a Dallas dal 2 al 5 marzo: “gli specialisti della qualità dell’aria non amano il mondo reale, preferiscono parlare di microgrammi su metro cubo e parti per milione.”

Con lamiaaria.it si vuol colmare questo vuoto mettendo in rete uno strumento informativo ricco di contenuti e scientificamente avanzato che, all’insegna della chiarezza, permetta a tutti di avere piena consapevolezza dello stato dell’aria nella propria città e di programmare, di conseguenza, i propri comportamenti.

“Lamiaaria.it”, sottolineano i gestori del sito, ”vuole essere uno strumento al servizio delle famiglie, delle mamme dubbiose se portare a spasso i propri bimbi nei parchi e nelle strade delle città, dei cittadini delle grandi aree metropolitane come delle piccole comunità territoriali, delle quali troppo spesso non si parla ma che purtroppo non sempre sono esenti da problemi di inquinamento dell’aria.”

Per fare ciò il sito mette a disposizione di tutti gli utenti e a portata di un click:

• le previsioni della qualità dell’aria giorno per giorno per tutti i comuni d’Italia,
• le previsioni in Europa,
• un ricco e aggiornato notiziario tematico sull’inquinamento atmosferico in Italia e nel mondo,
• gli approfondimenti e le risposte a cura di esperti del settore,
• i dati delle reti di monitoraggio ambientale istituzionali,
• la sezione Educaria nella quale la tematica si fa gioco per incuriosire i più piccoli.

Le singole sezioni sono costantemente aggiornate e estremamente semplici da consultare: si possono conoscere le previsioni della qualità dell’aria per regione o per singolo comune e si può addirittura selezionare un indice specifico se, invece dell’Indice generale, si vuol vedere la previsione per un singolo inquinante (Monossido di carbonio CO, Biossido di azoto NO2, Ozono O3, Polveri sottili PM10 o Biossido di zolfo SO2). E’ dunque possibile conoscere in tempo reale a previsione la qualità dell’aria per la notte, la mattina, il pomeriggio e la sera del medesimo giorno e dei 4 giorni successivi.

Nella pagina delle News sono riportate le notizie relative alla qualità dell’aria e, più in generale, all’inquinamento atmosferico, che riguardano sia il nostro Paese che il resto del mondo.

Ma la sezione più utile a chi si approccia per la prima volta a queste tematiche è sicuramente quella delle rubriche: ne L’esperto risponde è possibile inviare una domanda a Mario Cirillo, ingegnere e ricercatore che risponderà ai dubbi relativi all’inquinamento atmosferico; in Cosa fa la mia Amministrazione vengono pubblicate notizie e informazioni su quanto portato avanti dalle amministrazioni locali; Cosa si fa in Europa è la sezione che approfondisce le azioni intraprese nell’Unione Europea per la qualità dell’aria (proposte, progetti, direttive e tutto ciò che viene deciso a Bruxelles sul tema aria). Sulla stessa linea Cosa si fa nel mondo, sezione che aiuta a confrontare le diverse iniziative in giro per il mondo per garantire al cittadino la qualità dell’aria.

Last but not least, la rubrica Cosa posso fare io nella quale vengono suggerite le buone pratiche da mettere in atto per migliorare l’aria che respiriamo o per ridurre gli effetti sulla salute dell’inquinamento dell’aria che ci circonda. Moltissime le informazioni sui comportamenti più efficaci, i suggerimenti per stare all’aria aperta in piena tranquillità e indicazioni per contattare gli Enti competenti in materia. A breve sarà disponibile anche la sezione LaMiaAria 2.0 aperta al contributo dei lettori secondo le modalità ormai consuete del social network. Infine, affinchè le Istituzioni possano avvicinarsi ai cittadini, è a disposizione delle Amministrazioni e degli Enti la Bacheca delle Istituzioni un luogo dove rendere pubbliche le iniziative intraprese per il miglioramento della qualità dell’aria.

Scrivono gli ideatori del sito: “La nostra ambizione è di riuscire a soddisfare il diritto di tutti di conoscere cosa respiriamo, giorno per giorno, per noi stessi e per i nostri cari”.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende