Home » Recensioni » Conflitti ambientali. Biodiversità e democrazia della Terra:

Conflitti ambientali. Biodiversità e democrazia della Terra

luglio 1, 2011 Recensioni

Al passo coi fatti recentemente accaduti in Val di Susa, per la costruzione della TA, si torna a parlare di conflitti ambientali. Se nella teoria molti hanno provato a dare una definizione di questi processi, “nella pratica, un conflitto ambientale si manifesta quando progetti di opere pubbliche o private (energetiche, infrastrutturali, produttive, di smaltimento) oppure politiche nazionali o sovranazionali con rilevanti impatti ambientali incontrano -o meglio si scontrano con- l’opposizione della società civile: residenti, associazioni, comitati ecc”.

Si è dunque di fronte a un “conflitto ambientale” – secondo quanto propone l’omonimo libro edito da Edizioni Ambiente in collaborazione con il Centro di documentazione sui conflitti ambientali – quando cittadini, studenti e sindaci protestano contro un cantiere dell’alta velocità, o quando mamme disperate e negozianti inferociti scendono in strada per manifestare contro gli accumuli di spazzatura di una città come Napoli.

E lo fanno, questa la tesi, con pieno diritto, perché la natura è anche loro. Ce lo insegnano bene le popolazioni indigene, per cui “la relazione con l’ambiente è basata non sulla esclusiva necessità di utilizzare risorse al fine di trarne giovamento o profitto, ma soprattutto sulla dimensione spirituale e cosmogonica del rapporto che definisce l’equilibrio tra essere umano e sistema ecologico. Differenza sostanziale, che porta le popolazioni indigene a rivendicare e articolare metodi di gestione dell’ambiente in armonia con la natura, la pace, il senso di comunità e solidarietà”.

Sulla base di questo essere e sentire, della natura vissuta come strumento di appartenenza e identità, sono state proprio le popolazioni d’oltreoceano a portare avanti alcuni dei processi politici e sociali più forti di questi ultimi anni, ad affrontare le minacce esterne che stavano mettendo in pericolo le loro terre.

E quasi sempre è la mente dell’uomo che pensa e vuole queste disfatte. “Il programma di lavoro della Convenzione Onu per la biodiversità indica le seguenti cause dirette di perdita di biodiversità (causa immediata dei conflitti e disastri ambientali, NdA): invasione di specie estranee, cambiamenti climatici, inquinamento, stravolgimento degli habitat fino alla distruzione, ipersfruttamento. Insieme a queste cause dirette opera una serie di cause indirette che interagiscono e vanno dai fattori demografici a quelli economici, sociopolitici, culturali, religiosi, scientifici, tecnologici. Essi influenzano le attività umane in modi che poi impattano sulla biodiversità”.

Il testo “Conflitti ambientali. Biodiversità e democrazia della Terra” propone una carrellata dei più grandi scontri e conflitti nati da un imponente e spesso irrispettoso sfruttamento dei territori, in America Latina, Asia, Medio Oriente e Africa, dove soprattutto le multinazionali hanno occupato intere zone per puro profitto economico.

A queste violenze la popolazione risponde, “la comunità locale si fa globale, per confrontarsi con la governance mondiale e mettere in campo strumenti capaci di rispondere alla crisi del sistema che sta portando alla più grave emergenza ambientale a cui l’umanità abbia assistito”. Dal sud al nord del mondo, insomma la partecipazione è alta, le reti forti e i movimenti decisi.

La lotta per la tutela della biodiversità, contestualizzata, ci appare quindi come un impegno molto più grande rispetto a quanti continuano a immaginarla come qualcosa di scollegato dai modelli di sviluppo e relazionali dominanti. Abbiamo invece verificato come sia esattamente il contrario. La perdita di biodiversità certifica il conflitto in atto tra uomo e natura, tra il modello capitalista e la democrazia della Terra”. “Più rafforzeremo il campo del buen vivir – concludono gli autori – e più grandi saranno dunque le possibilità di uscire dalle crisi e di salvaguardare la più grande ricchezza e il più importante dono che l’uomo abbia ricevuto tra le sue mani: la biodiversità”.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

L’invasione degli smartphones: 7 miliardi di pezzi in 10 anni e 968 TWh di energia consumata

febbraio 28, 2017

L’invasione degli smartphones: 7 miliardi di pezzi in 10 anni e 968 TWh di energia consumata

Negli ultimi dieci anni, la produzione e lo smaltimento di smartphone hanno avuto un impatto significativo sul nostro pianeta, secondo un rapporto diffuso ieri da Greenpeace USA, all’inaugurazione del “World Mobile Congress” di Barcellona. Il rapporto “From Smart to Senseless: The Global Impact of Ten Years of Smartphones” fornisce una panoramica dell’aumento dell’uso degli smartphone [...]

Resilienza: l’Ordine degli Architetti di Roma a convegno sul rischio sismico e idrogeologico

febbraio 28, 2017

Resilienza: l’Ordine degli Architetti di Roma a convegno sul rischio sismico e idrogeologico

Prevenire con efficacia i danni provocati dai terremoti e dalle catastrofi naturali comporta un cambiamento culturale, sociale e tecnico che coinvolge le istituzioni, i cittadini, le imprese e i professionisti. Un radicale cambiamento che dall’emergenza ci deve portare alla gestione ordinaria dei rischi naturali e a progettare e realizzare città capaci di adattarsi ai cambiamenti climatici e [...]

Consiglio Ambiente UE: le associazioni ambientaliste chiedono una riforma coraggiosa dell’ETS

febbraio 28, 2017

Consiglio Ambiente UE: le associazioni ambientaliste chiedono una riforma coraggiosa dell’ETS

L’appello è arrivato alla vigilia della riunione dei Ministri dell’Ambiente della UE, in programma oggi a Bruxelles. Un appuntamento importante perché al primo punto all’ordine del giorno, è prevista la revisione dell’Emission Trading Scheme (ETS), il meccanismo europeo di scambio delle emissioni il cui obiettivo dovrebbe essere quello di far pagare gli emettitori di CO2 per [...]

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

febbraio 27, 2017

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

Aboca, Stefano Mancuso e i DeProducers tornano insieme con lo spettacolo Botanica per continuare ad unire musica e scienza e raccontare le meraviglie del mondo vegetale. Un progetto innovativo e coinvolgente che vede la consulenza scientifica di uno dei più importanti ricercatori botanici internazionali, il Prof. Mancuso, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia [...]

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

febbraio 27, 2017

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

EVE – Electric Vehicle Energy è un progetto che nasce dalla collaborazione tra tre grandi realtà toscane, come Enegan, trader di luce e gas che opera a livello nazionale, il Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa) – realtà composta da 60 imprese hi-tech – e Dielectrik, che lavora alla progettazione e alla produzione di prototipi di generi [...]

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

febbraio 24, 2017

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

In Italia oltre la metà del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, circa 500.000 alloggi, è classificato ad elevato consumo energetico (classi E, F e G): per questo motivo le famiglie che vi abitano spendono oltre il 10% del loro reddito per elettricità e gas, a causa della bassa efficienza e di uno dei costi energetici [...]

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende