Home » Recensioni » Il quaderno degli alberi antichi e leggendari:

Il quaderno degli alberi antichi e leggendari

luglio 12, 2011 Recensioni

Quando ti avvii lungo questo cammino, impari dagli alberi un segreto che non puoi più tenere per te: che la vita è ricca di persone e di esperienze che talvolta ‘non riusciamo a vedere’, solo perché non siamo più abituati a farlo”. Un viaggio alla ricerca di alberi storici, che prima dell’uomo hanno messo le radici su terre su cui ancora siedono e svettano. Un cammino, quello intrapreso da Paola Fantin, autrice del piccolo e squisito libro “Il quaderno degli Alberi antichi e leggendari. Sulle tracce dei Patriarchi Verdi” (Kellermann Editore), che diventa un “viaggio dentro di me. Per arrivare a scoprire che non esiste un ‘me’, ma un ‘noi’ dove nessuno è separato, ma unito al Tutto”.

Bellissima, appassionante e appassionata, l’introduzione al manuale che racconta e raccoglie le schede di 33 alberi scoperti in tutta Italia. Una ricerca nata da qualche studio, grazie alle indicazioni di pochi libri, ma che ha preso forma soprattutto grazie alla pazienza dell’autrice, alla sua predisposizione e disponibilità. “Eppure non è facile trovarli. A volte penso che essi di celino volutamente dagli sguardi di quanti non avrebbero nulla da dir loro, se non vacue parole. A chi, invece, si mette in viaggio per incontrarli come vecchi amici, essi si presentano quasi per caso, quali compagni di viaggio inattesi che incontri lungo il tuo cammino e che ti affiancano per un po’, prima di lasciarti proseguire da solo”.

Conoscere alberi, aprirsi a loro, e scoprire tutto il mondo che si cela dietro questi grandi cittadini della Terra, chi li custodisce e protegge e chi invece li usa come oggetti, senza dar loro il rispetto che meritano. “Andando ‘per alberi’, infine, ho imparato a ‘vedere’ gli altri. Perché ognuno di noi, prima o poi nella sua vita – di grande e piccino-, diventa un albero: isolato, chiuso in sé, impenetrabile, indecifrabile, ma soprattutto senza voce”. Quando nessuno ci sente o capisce, allora siamo alberi. Un viaggio andato oltre le migliori aspettative, probabilmente.

Il libro divide gli alberi per zone (Marca Trevigiana, Nordest e Nordovest) a cui si aggiungono alberi magici nel capitolo “Alberi per sognare”: sotto le fronde dell’Olivo della Strega a Magliano (Grosseto) si dice che una strega tenesse strani e misteriosi riti per poi trasformarsi in gatto nero; il Castagno Osteria del Bugeon a Badi (Bologna) si chiama così perché all’interno del tronco, lungo la circonferenza, era stata ricavata un’osteria che ospitava fino a dieci persone.

Le illustrazioni di Roberto Da Re Giustiniani completano in modo meraviglioso le parole dell’autrice, contestualizzano e aggiungono dettagli grafici al viaggio, danno forma a mappe e paesi, presentano gli alberi così come fotografie di amici incontrati durante il percorso.

Il libro – che sembra, come veste grafica, un grazioso quadernetto delle scuole elementari di un tempo - si conclude con il capitolo “…e tu di che albero sei?”, una sorta di oroscopo in cui ad ogni periodo o data corrisponde un albero. Chi nasce dall’11 al 20 aprile o dal 15 al 23 ottobre assomiglia all’Acero, è una persona rispettosa della cosa comune, piena di immaginazione e originalità; il 22 dicembre è la data del Faggio, di chi ama piacere, persona economica e buon leader. Dal 21 al 30 aprile, dal 24 ottobre all’11 novembre l’abero è il Noce, quello della passione, di chi è implacabile, non comune, che con ingegno strategico non accetta compromessi.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende