Home » Recensioni » L’Italia in bicicletta:

L’Italia in bicicletta

luglio 27, 2010 Recensioni

Italia in bicicletta, Courtesy of Lonelyplanetitalia.itMancano una manciata di giorni all’inizio di agosto, mese tradizionalmente dedicato, in Italia, alle vacanze e al relax. Per chi ancora non si fosse organizzato, per coloro che, terrorizzati dalle lunghe code in autostrada, stanno pensando a un mezzo alternativo, per quelli che vogliono risparmiare e contare, letteralmente, solo sulle proprie forze, cade a pennello la recente pubblicazione della guida Lonely Planet (EDT, €23,5), Italia in bicicletta, una dettagliatissima descrizione, in 336 pagine, dei percorsi ciclabili disponibili su e giù per il Belpaese.

Curato da Ellee Thalheimer, scrittrice freelance, insegnante di yoga e guida cicloturistica, il volume racconta gli itinerari italiani più belli da percorrere con la bicicletta da strada, selezionati in base al loro valore paesaggistico, alla presenza, lungo il percorso, di aree interessanti o zone storiche o perché si snodano su strade poco trafficate attraversando luoghi facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici.

La durata di ogni singolo itinerario varia da uno a sei giorni e la maggior parte di essi è stato studiato in modo da rendere possibile il pernottamento in tenda e agevolare la preparazione dei pasti. Nella località di arrivo di ciascuna tappa sono tuttavia indicati anche i luoghi in cui mangiare e pernottare.

Per ciascun itinerario è poi specificato un livello di difficoltà (facile, moderato, impegnativo) basato sulla distanza, sul tipo di terreno, sulle condizioni delle strade e le difficoltà di orientamento – fermo restando che il livello di difficoltà è soggettivo e dipende da molti fattori (preparazione atletica personale, condizioni climatiche, peso del bagaglio, stanchezza, ecc.).

Ma la vera ricchezza di questa guida per gli amanti delle due ruote (non motorizzate) è costituita dalle cartine, dai profili altimetrici e dalle dettagliate indicazioni stradali, anche se l’autrice consiglia pur sempre di dotarsi di un GPS o delle mappe di dettaglio del luogo.

Tra una pedalata nel centro di Roma, una scampagnata in Toscana, un’arrampicata sulle Dolomiti e un tuffo in costiera amalfitana, giungiamo alla sezione finale della guida, interamente dedicata ai consigli per la scelta della bicicletta e la sua manutenzione, per il miglior abbigliamento da portare con sé e la sistemazione del bagaglio.

Una guida, in definitiva, completa, perfetta fonte d’ispirazione tanto per coloro che hanno deciso il salto alla mobilità sostenibile, come per il ciclista della domenica.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende