Home » Provati per voi »Recensioni » No impact man: il film in italiano con cofanetto ecofriendly:

No impact man: il film in italiano con cofanetto ecofriendly

novembre 28, 2011 Provati per voi, Recensioni

Di recente uscita nel nostro paese, edito sotto il marchio Mt0 -Macroticonzero, è finalmente disponibile, su DVD in italiano, il film cult dell’ecologismo americano No Impact Man (cofanetto con DVD + libro di 36 pp, € 24,50). Una proposta editoriale che non si limita a distribuire il film, ma regala una visione più ampia sul tema dell’impronta ecologica e altri temi ambientali caldi, mettendo sotto la lente di ingrandimento le esperienze di alcuni protagonisti italiani.

Partiamo dal film. Chi ha letto, nel 2010, il libro Un anno a impatto zero da Cairo Editore sa già di cosa si tratta. Colin Beavan, giornalista esperto di tematiche ambientali per Esquire e New York Times, ha deciso di fare un esperimento: vivere a “impatto zero” per un anno, coinvolgendo in questo progetto anche la sua famiglia, ovvero la moglie shopping addicted, la figlia in età da pannolini e il cane.

Il progetto è stato narrato dall’autore anche attraverso un blog, un libro e un docureality, selezionato, già nel 2009, al più innovativo e importante festival internazionale di cinema indipendente, il Sundance Film Festival di Robert Redford, per poi essere celebrato anche al Los Angeles Film Festival e al Silverdocs Film Festival. Il merito unanimemente riconosciuto è quello di una pellicola che riesce a sintetizzare un anno di sforzi, impegno etico e ambientale – oltre a raccontare una storia d’amore: le difficoltà condivise dalla coppia nell’abbandono delle abitudini più comode si dimostrano infatti piccoli mattoni per testare e poi ricostruire una nuova solidità familiare.

Colin Beavan si lancia in un’avventura estrema, che non contempla solo la raccolta differenziata o l’uso di carta riciclata. Attraverso un piano metodicamente applicato passa dagli step più semplici a quelli più complessi: la rinuncia all’uso di ogni mezzo di trasporto a eccezione della bici, l’abbandono degli elettrodomestici e dell’energia elettrica, l’acquisto solo cibo locale e di stagione. Una raffica di scelte che, contestualizzate nel lifestyle urbano newyorkese, fanno di Beavan quasi un eroe dei nostri tempi.

No impact man è un film gradevole, capace di farci riflettere su come rendere la nostra vita quotidiana più rispettosa ed “eco-consapevole” anche senza raggiungere i livelli di ascetismo di Beavan. Il bravo editore italiano ha inoltre voluto arricchire il messaggio del giornalista newyorkese con contenuti “Made in Italy”. Allegato al dvd, infatti, è un volumetto di 36 pagine con l’intervista a Eva Alessi del WWF su come calcolare la nostra impronta ecologica, le testimonianze di Claudia Selvetti e Grazia Cacciola riguardo i loro esperimenti di vita a impatto ridotto, la strategia Rifiuti Zero raccontata da Alessio Ciacci e l’approfondimento sul Progetto Impatto Zero con l’intervento del fondatore di LifeGate, Marco Roveda.

Il tutto – ciliegina sulla torta - in un cofanetto ecofriendly dalla grafica molto bella, realizzato in cartoncino riciclato al 100%, in linea con la filosofia orientata a informazione & ecosostenibilità di Mt0, il nuovo ramo editoriale che distribuisce documentari e cortometraggi internazionali, grazie al supporto del Gruppo Editoriale Macro. Dal 7 novembre la casa editrice ha anche lanciato un concorso “No Impact Day“, rivolto a chi si stia impegando nel ridurre l’impatto ambientale della propria vita e voglia raccontare e condividere la propria esperienza, partecipando al primo esperimento collettivo di questo genere.

Daniela Giambrone

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende